Qatar

Qatar

Capitale
Doha
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Rial del Qatar
Superficie
Il Libano unito scende in piazza contro il governo

Le proteste potrebbero non portare a un cambiamento politico, ma hanno già superato le tradizionali divisioni sociali del Libano. Leggi

Le fragilità del Qatar messe a nudo dai Mondiali di calcio

Il più grande successo della strategia di influenza di Doha è macchiato dal moltiplicarsi degli scandali di corruzione. Leggi

pubblicità
Fare il giornalista può essere molto pericoloso

Dopo il brutale omicidio di Jamal Khashoggi è sempre più chiaro che in Medio Oriente criticare il regime saudita o i suoi alleati può costare la vita. Leggi

Fino a dove può arrivare Haftar con la sua offensiva su Tripoli?

Le recenti conquiste territoriali e le proteste in Algeria hanno permesso a Khalifa Haftar di avanzare sulla Libia occidentale. Leggi

Il nuovo volto del colonialismo

La proposta che le potenze straniere acquisiscano terre in Africa per arginare le migrazioni è una versione moderna e alla moda dello sfruttamento coloniale. Leggi

pubblicità
L’impunità saudita deve finire

La sparizione del giornalista Jamal Khashoggi deve essere un momento di svolta. Il governo di Riyadh va denunciato e smascherato pubblicamente. La denuncia di una giornalista saudita. Leggi

Black Panther non è l’Africa, ma va bene così

Nonostante gli appelli a una condivisa identità nera, Black Panther rimane un film occidentale, girato con sguardo occidentale e rivolto soprattutto a un pubblico occidentale. Leggi

La Brexit e il Medio Oriente si preparano a svolte cruciali

Il Regno Unito e l’Ue studiano le carte della separazione, lo Yemen affonda nella guerra e nel golfo Persico l’Arabia Saudita rafforza la sua posizione. Leggi

La saggezza del Qatar 

Dopo due mesi di embargo voluto dall’Arabia Saudita, il governo di Doha continua a voler trattare, anche per contrastare in modo efficace il terrorismo. Leggi

Il mondo all’una

Ultimatum al Qatar, torna il pilota venezuelano, la Volvo e le auto elettriche: cos’è successo oggi nel mondo. Leggi

pubblicità
Resa dei conti in Qatar

L’ultimatum al Qatar sta per scadere. L’Arabia Saudita e gli altri paesi che hanno voluto l’embargo preparano una guerra commerciale per piegare Doha. Leggi

Come fa il Qatar a resistere all’embargo saudita

Doha ha scelto il cambiamento per non esserne vittima. E il suo timido riavvicinamento all’Iran ha fatto infuriare le monarchie del golfo. Leggi

Il mondo all’una 

Theresa May e i diritti per i cittadini europei, un’altra vittima in Venezuela, gli stati arabi chiedono la chiusura di Al Jazeera. Cosa è successo oggi nel mondo. Leggi

Perché l’Arabia Saudita vuole isolare il Qatar

L’assedio del Qatar è il tentativo di un gruppo di autocrati, guidati dai sauditi, di completare la loro controrivoluzione scatenata dopo le rivolte arabe del 2011. Leggi

Il mondo all’una

Attentati a Teheran, l’isolamento del Qatar, offensiva a Raqqa: cos’è successo nel mondo. Leggi

pubblicità
Il Qatar nel mirino degli altri paesi del golfo Persico

Il paese ha creato Al Jazeera, è stato troppo indipendente dagli stati del Golfo, ha sostenuto i Fratelli musulmani e non è stato intransigente con l’Iran. Leggi

Il mondo all’una

Allerta nel Regno Unito, inchieste a Torino, comincia il processo contro Bill Cosby: cos’è successo nel mondo. Leggi

La liberazione dei cacciatori qatarioti lascia molti punti interrogativi

L’inizio della storia risale al dicembre del 2015, quando 26 cacciatori, in gran parte originari del Qatar, furono rapiti in Iraq da uomini armati non identificati. Leggi

Il Qatar riforma il sistema di reclutamento dei lavoratori stranieri.
Il Qatar riforma il sistema di reclutamento dei lavoratori stranieri. Il 13 dicembre entra in vigore nell’emirato una nuova legge sul lavoro che abolisce la discussa kafala, il sistema in base al quale il datore di lavoro faceva da sponsor ai lavoratori immigrati, che poi non avevano il permesso di cambiare impiego o lasciare il paese senza la sua autorizzazione. La nuova legge prevede l’istituzione di contratti di lavoro, ma secondo i gruppi in difesa dei diritti umani non è sufficiente a smantellare un sistema considerato “una forma moderna di schiavitù”.
Spesso parlare di scudi umani è un pretesto per giustificare la morte di civili

Sebbene forme diverse di scudi umani siano state probabilmente ideate e impiegate fin da quando esiste la guerra, il ricorso quotidiano a essi è un fenomeno completamente nuovo. Perché, verrebbe da chiedersi, questo termine è diventato improvvisamente così diffuso? Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.