Pierre Haski

È un giornalista francese, tra i fondatori del sito d’informazione Rue89. Ha una rubrica quotidiana di politica internazionale su radio France Inter, pubblicata ogni mattina sul sito di Internazionale.

Pierre Haski
Tra debito, pandemia e geopolitica lo Sri Lanka è al tracollo

Nell’isola è finito il carburante, scarseggiano cibo e medicinali. Le autorità si appellano alle due potenze regionali rivali, l’India e la Cina, oltre che al Fondo monetario internazionale, sapendo di dover accettare condizioni draconiane. Leggi

Kiev non apprezza le esitazioni strategiche di Francia e Germania

La richiesta del presidente francese di non umiliare Mosca arriva proprio quando nell’Europa orientale, nuovo baricentro degli equilibri del continente, si comincia a pensare a una vittoria possibile contro l’eterna nemica, la Russia. Leggi

pubblicità
Teheran usa la diplomazia degli ostaggi per negoziare sul nucleare

Nessuna delle persone straniere o con doppia nazionalità detenute dalle autorità iraniane è ufficialmente un ostaggio. Ma a prescindere dalle accuse nei loro confronti è evidente che fungono da moneta di scambio nel trattato sul nucleare. Leggi

Serve la verità sulla morte della giornalista Shireen Abu Akleh

L’uccisione della giornalista conosciuta da tutti i palestinesi rischia di incendiare una situazione già tesa. Le associazioni per la difesa della libertà di stampa chiedono un’indagine internazionale non affidata solo all’esercito israeliano. Leggi

Il blocco russo di Odessa affama il mondo

I silos ucraini sono pieni di grano, ma difficilmente il Cremlino ne consentirà l’uscita; e i paesi occidentali non vogliono imporla con le armi. Dunque per sbloccare le navi ferme nel porto di Odessa servirà un’altra azione di Kiev. Leggi

pubblicità
L’idea di Macron per rilanciare l’Europa

La comunità politica proposta dal presidente francese offrirebbe ai paesi candidati all’ingresso un quadro di avvicinamento all’Ue. Si scontrerà con diversi ostacoli, ma con la guerra in corso ha perfettamente senso. Leggi

Russia ed Europa all’appuntamento del 9 maggio

Per Mosca l’anniversario della sconfitta del nazismo coincide con la guerra per “denazificare” l’Ucraina. Le celebrazioni al parlamento europeo saranno invece l’occasione per mettere a confronto democrazia e autocrazia. Leggi

La doppia impasse di Xi Jinping tra il covid e la guerra in Ucraina

Il governo cinese è alle prese con due sfide simultanee di natura diversa e per la prima volta arrivano critiche aperte alla sua gestione. Tuttavia questo non complicherà la terza rielezione del presidente al congresso di ottobre. Leggi

L’altra crisi del gas riguarda l’Algeria

L’Algeria minaccia di interrompere la fornitura destinata alla Spagna nel quadro della sua rivalità con il Marocco. Le risorse energetiche stanno diventando sempre di più uno strumento strategico. Leggi

La Moldova teme di essere trascinata in guerra

Il fragile equilibrio a cui si appoggiava questo paese è stato stravolto dall’invasione russa dell’Ucraina. A questo punto l’Unione europea potrebbe valutare nuove modalità di integrazione dei paesi in bilico. Leggi

pubblicità
Ergastolo a Osman Kavala nella Turchia che ignora lo stato di diritto

L’uomo che nel 2013 aveva tentato una mediazione tra i giovani del parco Gezi e le autorità oggi sconta, insieme ad altre persone, le decisioni di un governo autocratico che si è emancipato dalle sue alleanze e dai suoi impegni. Leggi

In visita a Kiev, gli statunitensi inaspriscono i toni contro Putin

Gli Stati Uniti hanno abbandonato ogni precauzione sull’invio di armi all’Ucraina e sull’addestramento di chi dovrà usarle. A questo punto servono chiarimenti pubblici anche dell’Ue sul tipo di partecipazione al conflitto. Leggi

Il sollievo dell’Europa per la sconfitta di Marine Le Pen

La vittoria di Emmanuel Macron nelle presidenziali francesi è importante per la tenuta dell’Unione europea, soprattutto alla luce delle sfide poste dall’invasione russa dell’Ucraina. Leggi

La Germania si divide sugli aiuti da destinare all’Ucraina

Tutti partiti della coalizione sono coinvolti nel dibattito a proposito degli aiuti militari alla resistenza ucraina. È in gioco la leadership dell’Europa, ora che il tandem franco-tedesco sembra in crisi. Leggi

Dal dibattito tra Le Pen e Macron emergono due visioni del mondo

La guerra in Ucraina, i rapporti con il Cremlino, le relazioni con l’Unione europea. Nel dibattito televisivo, alla vigilia del ballottaggio, le posizioni dei due candidati sono emerse chiaramente. Leggi

pubblicità
Macron e Le Pen si confronteranno su Putin, la Nato e l’Europa

Nel dibattito televisivo del 20 aprile avranno un posto di primo piano la guerra in Ucraina, l’invio delle armi e le sanzioni alla Russia. Il ballottaggio per la presidenza francese avrà conseguenze per tutta l’Europa. Leggi

Il governo cinese deve gestire l’esasperazione di Shanghai

La strategia “zero covid”, che prevede lockdown anche per un solo contagiato, mostra i suoi limiti nella capitale economica cinese. Il governo agirà in fretta per migliorare l’organizzazione, ma non intende certamente cambiare rotta. Leggi

Zelenskyj moltiplica gli appelli in vista della battaglia del Donbass

Il leader ucraino cerca di ridimensionare il senso di vittoria alimentato dai successi del suo esercito e chiede aiuti militari prima che parta l’offensiva russa nella regione contesa. Leggi

Il governo britannico favorisce la discriminazione tra i profughi

Il piano di Londra prevede l’invio verso il Ruanda, dietro compenso, di chi cerca di entrare nel Regno Unito scappando dalla guerra o dalla miseria. L’eccezione accordata a chi proviene dall’Ucraina è un palese errore politico. Leggi

Marine Le Pen si allontana da Putin prima del confronto con Macron

La leader dell’estrema destra francese poteva uscire devastata dai legami stretti con il capo del Cremlino. Ma è arrivata al ballottaggio delle presidenziali e si sta riposizionando sulla Russia in vista del dibattito in tv con Macron. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.