Francia

Francia

Capitale
Parigi
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Euro
Superficie
Lo scontro tra Israele e Iran si accende in Siria

C’è il rischio che la fine della guerra in Siria si trasformi nell’inizio di un altro conflitto armato. Leggi

L’esercito francese fa poco contro le violenze sessuali

Nonostante i ripetuti appelli delle ong, mancano ancora le sanzioni per le truppe francesi all’estero che compiono abusi sessuali sulle donne del paese in cui si trovano. Leggi

pubblicità
Tre lezioni utili sulla campagna elettorale per le europee

I governi europei sbandano di fronte alle notizie false diffuse dall’estrema destra e sottovalutano l’importanza di un’informazione migliore e più trasparente. Leggi

Fotografi rivoluzionari

Al Centre Pompidou è in corso una mostra che esplora il ruolo della fotografia nello scenario politico francese degli anni venti e trenta. Leggi

Le notizie false si preparano alle elezioni europee

La Francia starebbe per “vendere” due sue regioni orientali alla Germania. È una fake news che si è diffusa sui social network e che deve farci riflettere. Leggi

pubblicità
L’uscita degli Stati Uniti dalla Nato sarebbe un regalo per Mosca

Si tratterebbe di un sisma strategico perché, tranne Francia e Regno Unito, gli altri paesi europei si sono affidati agli americani dai tempi della guerra fredda. Leggi

I migranti rischiano la vita attraverso le Alpi

In viaggio con i migranti sulla rotta alpina tra Claviere e Monginevro, attraverso la frontiera tra l’Italia e la Francia.
Leggi

Un secondo referendum sulla Brexit è legittimo e necessario

I cittadini britannici sono stati talmente ingannati sulla posta in gioco nel voto del 2016 che sarebbe giusto interpellarli una seconda volta. Leggi

Una storica battuta d’arresto per Theresa May e la Brexit

Dopo il voto contrario del parlamento di Londra sull’accordo proposto dalla premier May, la data del 29 marzo ha poche possibilità di essere confermata. Leggi

L’ora della verità a 73 giorni dalla Brexit

C’è bisogno che qualcuno intervenga nel caos politico britannico. In un certo senso è meglio che lo facciano gli elettori, in un modo o nell’altro. Leggi

pubblicità
Tre crisi che segnano la fine di un’epoca

Siamo di fronte a impasse democratiche così profonde che bisogna chiedersi se non siamo arrivati alla fine di un ciclo politico nel mondo occidentale. Leggi

L’estrema destra guadagna punti anche in Andalusia

La vittoria di Vox ha una dimensione europea. All’estrema destra dello scacchiere sono in corso grandi manovre per le elezioni europee di maggio. Leggi

Il Venezuela di Maduro senza vie d’uscita dalla crisi

Il paese, ricco di petrolio, precipita nella miseria. Tre milioni di abitanti sono fuggiti negli ultimi anni. Il governo bolivariano cerca alleati in Cina e in Russia. Leggi

Il ritiro degli Stati Uniti dalla Siria diventa un caos diplomatico

Da due anni la politica estera degli Stati Uniti è improvvisata ed erratica. E il presidente turco può confermare di voler agire contro i curdi. Leggi

Lega e cinquestelle sostengono i gilet gialli in vista del voto europeo

Matteo Salvini e Luigi Di Maio gareggiano in applausi alle proteste in Francia. Accompagnando la gestazione della nuova sinistra e della nuova destra europee. Leggi

pubblicità
Luigi Di Maio cerca un’alleanza con i gilet gialli

La corsa tra Salvini e Di Maio nel sostenere i ribelli francesi serve a dimostrare che Lega e cinquestelle non hanno perso la loro fibra “antisistema”. Leggi

Le manifestazioni nell’Europa senza più certezze

Parigi, Belgrado e Budapest sono al centro di proteste di segno opposto, e mostrano che i vecchi modelli sono in crisi come quelli che vorrebbero sostituirli. Leggi

Il cambiamento epocale che l’Europa dovrà affrontare

I partiti tradizionali sono in via d’estinzione perché non hanno più i mezzi per mediare tra gli interessi dei lavoratori e quelli del capitale. Ma gli europei hanno ancora la possibilità di riequilibrare questo rapporto di forze. Leggi

Sulle tracce di mio padre

Nel 1915 il governo turco ordinò lo sterminio degli armeni dell’Anatolia. Centinaia di migliaia di persone furono uccise. Molte altre fuggirono. Tra loro c’era Setrak, il padre dello scrittore Jean Kehayan. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

La buona notizia dell’anno è arrivata dall’Etiopia

Naturalmente è meglio essere prudenti, ma resta il fatto che il paese sta vivendo un momento incoraggiante grazie al primo ministro Abiy Ahmed. Leggi

pubblicità