Pronto, chi nasce?

Una contrazione al minuto. L’ostetrica bloccata nel traffico. Per aiutare la moglie a partorire Leo Hickman chiama il numero delle emergenze. Ecco la telefonata. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

La strage di Hanau nasce dalla violenza della nuova estrema destra

Le autorità tedesche, impegnate a contrastare i tradizionali gruppi neonazisti, potrebbero non avere gli strumenti adatti per combattere le minacce di nuovo tipo, nate soprattutto online. Leggi

pubblicità
Gli iraniani non credono più al cambiamento attraverso il voto

Le elezioni legislative segnano la fine dell’illusione riformista in Iran che puntava a ridurre i vincoli religiosi e rafforzare le libertà individuali. Leggi

Due settimane decisive per le primarie democratiche

Bernie Sanders è in testa ai sondaggi, Michael Bloomberg li ha scalati ma ora è in difficoltà, Elizabeth Warren lotta per restare in gara: le prossime primarie saranno decisive per individuare chi sfiderà Donald Trump. Leggi

Amore triste nel medioevo

Ballatona di Billy Bragg, antico poeta britannico. Leggi

pubblicità
Il regno di Bruce Davidson

Una mostra raccoglie i reportage del fotografo statunitense che hanno raccontato l’arrivo della modernità nel Regno Unito e la vita dei minatori gallesi negli anni sessanta. Leggi

Portuali

“Non possiamo sentirci tranquilli con la nostra coscienza quando carichiamo navi con materiale che viene usato nelle guerre in giro per il mondo”. La protesta dei lavoratori del porto di Genova. Leggi

Francesco Corsi racconta una scena di Caterina

“Il film è un ritratto di Caterina Bueno, una delle massime esponenti del movimento folk in Italia”, spiega il regista del documentario. Leggi

Luce del nord, romanzo degli ultimi pensato e scritto in una portineria

Luce del nord è l’esordio narrativo di Gianluigi Bruni. Assistente alla regia di Federico Fellini, Bruni ha avuto una vita travagliata e ne ha tratto spunto per un libro doloroso su tre vite alla deriva. Leggi

Gli Stati Uniti provano a contrastare l’influenza cinese in Africa

Ma l’interesse di Washington per il continente arriva un po’ tardi. Ormai da due decenni Pechino coltiva i suoi rapporti con i paesi africani con investimenti colossali. Leggi

pubblicità
L’ambiguità europea di fronte a Viktor Orbán

Le élite politiche ed economiche europee sono state complici della legittimazione e del rafforzamento di un regime sempre più illiberale. Leggi

Pappalasagne & Parasite

La bromance sanremese finita a calci e sputi, musica popolare che sta alle radici di tutto e un heavy blues folk dalla contea di Donegal. Leggi

Ultimatum

Sto con uno da due anni. Da subito è nata un’amicizia sessuale, perché lui aveva già la ragazza. Mi fa impazzire, solo che adesso la parte sessuale è praticamente scomparsa. Leggi

Siamo pronti ad affrontare le nuove epidemie?

Oltre all’impatto diretto in termini di contagi e vittime, bisogna tenere conto delle persone affette da altre malattie che subiscono le conseguenze di un sovraffollamento del servizio sanitario. E poi c’è l’impatto economico. Leggi

Bernie Sanders alla conquista degli elettori ispanici in Nevada

Il senatore ha ottenuto delle vittorie decisive in Iowa e New Hampshire, anticipando i suoi avversari tra gli abitanti di origine latina. Potrà ripetersi in Nevada? Leggi

pubblicità
Come i fondi pensione alimentano la crisi climatica

I fondi pensione continuano a investire in compagnie del settore dei combustibili fossili. Ma i contribuenti possono impegnarsi di più per controllare come vengono usati i loro soldi. Leggi

A Idlib è in corso la peggior tragedia umanitaria del secolo

Secondo le Nazioni Unite circa 900mila persone, tra cui moltissimi bambini, sono in marcia nel cuore dell’inverno siriano per sfuggire a un’offensiva guidata dall’esercito di Bashar al Assad appoggiato dall’aviazione russa. Leggi

Il disco che gira veloce

È su un bell’album dei Pearl Jam. Leggi

Panico in salsa agrodolce

Come dobbiamo affrontare la questione del coronavirus con i nostri figli piccoli? Leggi

Non c’è accordo sulle modifiche ai decreti Salvini

Al termine di tre ore di riunione a palazzo Chigi, la maggioranza sembra avere trovato delle convergenze sulla riforma dei decreti, ma la discussione è ancora a uno stadio iniziale. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.