Giovanni Ansaldo

È un giornalista e lavora a Internazionale dal 2012. Si occupa di musica, opinioni e ritratti. Su Twitter: @giovakarma

Giovanni Ansaldo
Per Nick Cave l’assenza è musica

Il disco dal vivo del cantautore australiano è un piccolo capolavoro di arrangiamento e riscrittura, perché affrontare dei brani così complessi solo con la voce e il pianoforte non è da tutti. Leggi

Con Amaarae l’Africa conquista il pop occidentale

L’esordio della cantante ghanese ha una sensualità contagiosa e arrangiamenti fantasiosi. Leggi

pubblicità
Lana Del Rey vuole amare come una donna

Il nuovo singolo della cantante statunitense mette a segno una melodia come al solito di prima qualità. Leggi

Kendrick Lamar è tornato, grazie a Busta Rhymes

Ci voleva un pezzo di storia dell’hip hop come Busta Rhymes per tirare fuori dall’ombra il rapper di Compton. Leggi

La nostalgia di Bruce Springsteen

Letter to you non è di certo uno dei dischi migliori di Springsteen, ma è quello che tanti suoi fan volevano. Leggi

pubblicità
Matt Berninger ritrova se stesso fuori dai National

Serpentine prison, il primo disco solista del cantante dei National, è una piccola sorpresa. Leggi

Il ritorno dei misteriosi Sault

I Sault sono uno dei casi discografici dell’anno, non ci sono dubbi. Leggi

Il coraggio di Sufjan Stevens

Il nuovo disco del cantautore statunitense è un gioiello di minimalismo elettronico. Leggi

Kid A dei Radiohead ha vent’anni e se li porta bene

Il miglior disco della band britannica compie vent’anni il 2 ottobre. Ancora oggi ha tante cose da dire, anzi forse abbiamo più strumenti per capirlo rispetto al 2000. Leggi

I Flaming Lips riportano tutto a casa

Il sogno americano al contrario raccontato dalla band di Wayne Coyne. Leggi

pubblicità
Popcaan è perfetto per la fine dell’estate

Il cantante giamaicano rielabora il dancehall e lo rende un po’ più docile e accessibile anche per le nostre orecchie occidentali. Leggi

La poesia sporca dei Fontaines D.C.

Il nuovo disco del gruppo irlandese conferma che, al netto della scarsa originalità musicale, i Fontaines D.C. sono un gruppo molto interessante. Leggi

La svolta folk di Taylor Swift

Folklore è un album ben confezionato, fatto con gusto, ma non dimostra una grande urgenza espressiva. Leggi

Piccola guida ai concerti dell’estate 2020, nonostante il covid-19

Dopo il coronavirus i festival e le rassegne musicali italiane hanno dovuto ridimensionarsi, ma questa estate ci saranno comunque diversi eventi interessanti: ecco quali. Leggi

L’utopia dei Massive Attack

Il nuovo ep della band britannica è un atto politico, un canto di protesta contro le disuguaglianze e la crisi climatica. Leggi

pubblicità
Max Gazzè a Roma, cronaca di un concerto distanziato

Con l’esibizione del cantautore la stagione estiva dei live riparte nonostante il nuovo coronavirus. Non tutto fila liscio, ma lo spettacolo è un segnale per l’intero settore: ecco com’è andata. Leggi

Cosa succede se l’India incontra il Maghreb

Il producer tunisino Sofyann Ben Youssef, in arte Ammar 808, fa una musica futurista. Finora si era concentrato sul Maghreb, adesso si è spostato in India. Leggi

Bob Dylan va per la sua strada, per questo fa dischi grandiosi

Da Kennedy a Shakespeare: il nuovo Rough and rowdy ways è un viaggio nella nostalgia. Leggi

I ricordi liquidi Clap! Clap!

Nel nuovo disco di Clap! Clap! ci sono suoni che sembrano usciti fuori dall’Africa profonda, e invece vengono dal sud Italia. Leggi

I rimborsi per i concerti, oltre le polemiche su Paul McCartney

L’ex Beatles ha criticato l’uso dei voucher per i live cancellati in Italia. Tanti vorrebbero indietro i soldi. Le ragioni degli organizzatori e qualche esempio da seguire. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.