Alessandro Lubello

Lavora a Internazionale ed è l’editor di economia. Su Twitter: @lubellosan

Alessandro Lubello
La guerra favorisce la ripresa dell’olio di palma

Con il blocco dell’olio di semi dall’Ucraina e dalla Russia torna uno dei prodotti alimentari più dannosi per le foreste pluviali, coltivato soprattutto nel sudest asiatico, che ora si rimette in moto a scapito delle certificazioni di sostenibilità. Leggi

Il futuro dell’economia globale dopo la guerra in Ucraina

I prezzi del gas e dell’elettricità sono destinati a restare “alti e volatili” almeno fino al 2023. E le sanzioni rischiano di innescare un braccio di ferro pericoloso. Leggi

pubblicità
L’anno dell’inflazione

All’inizio del 2020 nessun accademico aveva previsto una pandemia. E nel 2021 nessuno aveva previsto l’inflazione, che ha creato problemi a diverse economie e continuerà a farlo nel 2022. Questo dimostra quanto sono ingannevoli le nostre percezioni del rischio. Leggi

Una nuova newsletter su economia e lavoro

Arriva una volta alla settimana, il venerdì, e racconta cosa succede nel mondo dell’economia e del lavoro. Leggi

Un accordo storico e una sfida per l’Europa

Dando via al recovery fund, l’Unione europea ha deciso di indebitarsi in modo consistente per finanziare dei trasferimenti tra i suoi stati membri. Nonostante i limiti, è una grande scommessa e una vera prova di solidarietà. Leggi

pubblicità
Cos’è il Mes e perché l’Italia non dovrebbe averne paura

Molti pensano al Mes con la stessa diffidenza diffusa nei confronti dell’Unione europea e con la paura di subire le stesse condizioni imposte alla Grecia in passato. Chiarire di cosa si parla può aiutare a fugare qualche dubbio. Leggi

Una sentenza che può cambiare il futuro dell’eurozona

Il giudizio della corte costituzionale tedesca sul quantitative easing può condizionare l’azione della Bce e creare un precedente pericoloso. Leggi

Perché i coronabond dividono i paesi dell’euro

L’idea di creare titoli europei per aiutare le economie colpite dalla pandemia ha scatenato un’aspra polemica tra i paesi indebitati e quelli con i conti in regola. Leggi

Cos’è il fondo salva stati e perché è diventato un capro espiatorio

Fare un po’ di chiarezza sul Mes, il fondo salva stati, permette di capire che questo strumento, con i punti critici che di certo non mancano, è importante per l’Italia e per l’intera eurozona. Leggi

L’eredità di Mario Draghi

In questi anni il presidente della Bce si è guadagnato il titolo di “salvatore dell’euro”, ma è stato oggetto di frequenti attacchi nei paesi dell’Europa settentrionale, in particolare in Germania. Leggi

pubblicità
Se Facebook si mette a battere moneta

Mark Zuckerberg ha annunciato di voler creare una propria criptomoneta. Le precedenti violazioni della privacy e le fughe di dati personali dal social network fanno dubitare della sua sicurezza. Leggi

Se non dannosi, i minibot sono quanto meno inutili

“O sono moneta, e quindi sono illegali, o sono debito, e quindi aumentano il debito pubblico”. Così Mario Draghi commenta la possibilità di mettere in circolazione titoli di stato di piccolo taglio. Leggi

Tutti i rischi di bitcoin

Anche se non è garantita da alcuna banca centrale, la criptovaluta più diffusa al mondo ha fatto guadagnare i primi investitori. E punta a sostiture il contante. Leggi

In India è fallito il piano contro gli evasori miliardari

L’8 novembre 2016 il premier annunciava il ritiro di migliaia di banconote per eliminare il denaro frutto di affari loschi. Ma le cose sono andate in modo diverso. Leggi

Ascesa, caduta e rinascita di una stella della finanza

Dieci anni fa ha scommesso sul crollo del mercato immobiliare ed è diventato miliardario. Poi ha perso gran parte del capitale. Ora lavora con Donald Trump. Leggi

pubblicità
La campagna acquisti delle aziende cinesi

Solo nel 2016 le aziende cinesi hanno investito all’estero 225 miliardi di dollari. Il governo di Pechino comincia a temere di perdere il controllo. Leggi

Per Wall street  i cambiamenti climatici sono importanti

Per i grandi fondi d’investimento il riscaldamento globale non è una bufala, ma un problema serio di cui le aziende devono cominciare a tener conto. Leggi

L’ultima battaglia per il segreto bancario svizzero

Un cittadino svizzero in carcere in Germania con l’accusa di spionaggio. Ispettori del fisco che trafugano cd riservati. Una storia vera che sembra un film dei fratelli Cohen. Leggi

Le banche ombra gestiscono metà della finanza mondiale 

Alla fine del 2015, ben 149mila miliardi di dollari – pari a circa il 46 per cento delle attività finanziarie globali – erano gestiti da banche ombra. Leggi

La strategia di Mario Draghi non piace alle banche

Il presidente della Banca centrale europea continua a tenere fede alla famosa promessa del luglio del 2012, cioè “fare tutto il possibile per salvare l’euro”. Il 10 marzo il presidente della Banca centrale europea ha presentato delle misure di politica monetaria decisamente più incisive rispetto a quelle annunciate in precedenza e soprattutto decisamente più orientate all’economia reale che ai mercati finanziari. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.