Claudia Grisanti

È una giornalista. Collabora con Internazionale dal 1999, occupandosi di scienza, medicina e ambiente. È laureata in scienze biologiche e ha un master in giornalismo. 

Le notizie di scienza della settimana

Gli animali più veloci, un rapporto sull’aids, lo sviluppo dell’intelligenza artificiale: le ultime novità dal mondo scientifico. Leggi

Le notizie di scienza della settimana

Una nuova estinzione di massa, un figlio in meno e tre tazze di caffè al giorno: le ultime novità dal mondo scientifico. Leggi

pubblicità
Le notizie di scienza della settimana

La fine di ebola nella Repubblica Democratica del Congo, la particella scoperta dal Cern, nuovi vaccini contro il cancro: le ultime novità dal mondo scientifico. Leggi

Le notizie di scienza della settimana

Gli insetticidi che danneggiano le api, robot nello spazio, le frontiere della longevità: le ultime novità dal mondo scientifico. Leggi

Le notizie di scienza della settimana

La Terra è sempre più calda e affollata: le ultime novità dal mondo scientifico. Leggi

pubblicità
Le notizie di scienza della settimana

Dall’epidemia di obesità al farmaco che fa abbronzare: le ultime novità dal mondo scientifico. Leggi

Le notizie di scienza della settimana

Dalla prima conferenza delle Nazioni Unite sugli oceani ai danni provocati dagli alcolici: le ultime novità dal mondo scientifico. Leggi

Le notizie di scienza della settimana

Dalle morti causate dal tabacco al dna dei girasoli: scoperte e studi dal mondo scientifico. Leggi

La qualità delle spiagge e altre notizie di scienza

La qualità dell’acqua è eccellente in oltre l’85 per cento dei siti di balneazione europei. In Italia è risultato di qualità scarsa l’1,8 per cento dei siti. Leggi

L’Antartico diventa più verde e altre notizie di scienza

Secondo Current Biology, le cause sono il cambiamento climatico e la maggior crescita dei vegetali. Leggi

pubblicità
La guerra dei vaccini finisce in tribunale

Secondo i giudici ricevere un vaccino è meno pericoloso che restare non vaccinati. Leggi

La genetica in aiuto dei paleoantropologi

L’analisi del dna dei sedimenti trovati in alcune caverne, rivela chi erano i loro abitanti. Leggi

Che razza di cane

Alcuni ricercatori hanno studiato il dna di 1.346 cani appartenenti a 161 razze, che hanno classificato in 23 gruppi. Leggi

Il cervello si riorganizza al momento del bisogno

Secondo un nuovo studio, le aree del cervello potrebbero controllare la funzione di diverse parti del corpo. Leggi

L’Artico è invaso da un mare di plastica che viene da lontano

Una zona dell’Artico sta diventando una discarica di plastica. Sul fondo del mare in questa zona si sta probabilmente accumulando del materiale trasportato da sud. Leggi

pubblicità
In marcia per la scienza

Alla marcia per la scienza che si terrà a a Washington il 22 aprile hanno aderito oltre duecento tra società scientifiche, associazioni professionali, musei, giornali e organizzazioni di vario tipo. Leggi

Cosa perdiamo quando un ricercatore si trasferisce all’estero

L’allargamento dell’Unione europea ha portato a una riduzione della collaborazione internazionale in ambito scientifico. Secondo uno studio, senza l’allargamento la cooperazione sarebbe stata maggiore. Leggi

I pregiudizi dell’intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale potrebbe assorbire i pregiudizi più comuni, come quelli relativi al genere, alla razza, alla religione. È il risultato di uno studio pubblicato sulla rivista Science. Aylin Caliskan, Joanna Bryson e Arvind Narayanan hanno usato un software che analizzava i testi pubblicati sul web, legando una parola al suo contesto. Leggi

Anche le formiche nel loro piccolo si aiutano

Alcune formiche soccorrono i compagni feriti durante gli attacchi ai termitai. La Megaponera analis è una formica dell’Africa subsahariana. Per procurarsi il cibo attacca i nidi di termiti. Nei raid alcune formiche soldato possono venire ferite e perdere le antenne o le zampe. Leggi

L’origine genetica di alcune forme d’insonnia

Un gene potrebbe spiegare una particolare forma di insonnia. Alcune persone hanno la tendenza ad andare a letto molto tardi. Questa caratteristica può causare un problema di sfasamento di orario rispetto alle abitudini sociali che prevedono un ciclo di 24 ore. Leggi

pubblicità