Annalisa Camilli

Lavora a Internazionale dal 2007. Su Twitter: @annalisacamilli

I taxi del mare non esistono

L’Ispi conferma che non c’è nessuna correlazione tra l’attività di soccorso delle ong in mare e l’aumento delle partenze di migranti dalla Libia. Leggi

La campagna elettorale nel nordest anticipa il futuro dell’Italia

Dallo spopolamento al neofascismo, fino alla guerra ai migranti: perché il Friuli-Venezia Giulia può aiutare a capire in che direzione sta andando il paese. Leggi

pubblicità
A Macerata rinasce un movimento antirazzista

Il movimento spontaneo che si è materializzato a Macerata ha portato in piazza diverse istanze e almeno ventimila persone. Leggi

Fuori campo, perché i migranti finiscono nei ghetti 

Sono diecimila le persone che in Italia vivono fuori dell’accoglienza: la denuncia di Medici senza frontiere. Leggi

Da Fermo a Macerata, la vera emergenza è il fascismo

Mentre viene sovrastimata la presenza di immigrati in Italia, passa sotto silenzio l’aumento degli episodi di violenza a sfondo razzista. Leggi

pubblicità
Potere al popolo e la crisi della sinistra italiana

S’ispirano al Partito laburista di Jeremy Corbyn, hanno l’obiettivo di rifondare la sinistra italiana. Ma potrebbero non riuscire nemmeno a raccogliere le firme. Leggi

La camera approva la missione militare italiana in Niger

Hanno votato contro Liberi e uguali e il Movimento 5 stelle. Si è astenuta la Lega nord, mentre Pd e Forza Italia hanno votato a favore. Leggi

Migranti rimpatriati in Sudan, la corte europea ammette il ricorso

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha accolto il ricorso contro l’espulsione dall’Italia di cinque sudanesi che rischiano la persecuzione nel loro paese. Leggi

Da Bardonecchia a Briançon, in viaggio con i migranti sulle Alpi

In viaggio con un minorenne della Guinea Conakry, incontrato a luglio sulla nave Aquarius, che ha deciso di andare in Francia. Leggi

Come sono andate a finire tre storie raccontate quest’anno

Gli sgomberi a Roma, l’identificazione delle vittime del naufragio del 18 aprile, la campagna per la regolarizzazione degli immigrati a Torino: il punto su tre notizie di migranti e rifugiati. Leggi

pubblicità
Un Natale in tenda per sessantasei famiglie nel centro di Roma

A due passi da piazza Venezia, nel cuore di Roma, sessantasei famiglie vivono da quattro mesi nelle tende sotto al porticato della basilica dei Santi Apostoli. Leggi

Per la prima volta arrivano in Italia 162 richiedenti asilo da Tripoli

Erano rinchiusi nei centri di detenzione libici. Sono partiti dalla Libia a bordo di due aerei dell’aeronautica militare e sono arrivati a Pratica di Mare. Leggi

Viaggio tra i ragazzi che dormono sotto un ponte a Ventimiglia

Decine di minorenni vivono lungo il corso del fiume in ripari di fortuna, mentre la Francia li respinge sistematicamente al confine con l’Italia. Leggi

Le quote per i migranti dividono il Consiglio europeo

La riforma del regolamento di Dublino è a rischio a causa della spaccatura tra i governi europei in particolare sull’obbligatorietà delle quote. Leggi

Il caso che porta in tribunale il decreto Minniti sull’immigrazione

Il caso di un richiedente asilo senegalese finisce in cassazione e potrebbe sollevare questioni di costituzionalità del decreto Minniti-Orlando sull’immigrazione. Leggi

pubblicità
La casa delle donne Lucha y siesta di Roma rischia di chiudere

Dopo dieci anni di attività Lucha y siesta rischia lo sgombero perché l’Atac, l’azienda municipale dei trasporti che è proprietaria dell’immobile, vuole mettere in vendita lo spazio. Leggi

Il piano europeo per rendere più facile respingere i migranti

Il parlamento europeo sta per approvare una norma che renderà più facile respingere i richiedenti asilo verso “paesi terzi sicuri” tra cui anche la Libia. Leggi

Arrivato in Italia il primo corridoio umanitario dall’Etiopia

Efrem è arrivato da Addis Abeba all’aeroporto di Fiumicino di Roma in aereo con altri 25 profughi africani. Leggi

Perché l’accordo tra l’Italia e la Libia sui migranti è sotto accusa

Dopo la pubblicazione di un video della Cnn che mostra migranti venduti come schiavi in Libia, nel mondo aumentano le proteste. E l’Italia rischia l’accusa di violare la Convenzione di Ginevra. Leggi

La lezione di Alessandro Leogrande

È dei maestri la capacità di trasformare i dubbi degli allievi in un programma di studio, in un orizzonte di lavoro, alzare il livello della riflessione, aprire scenari inaspettati e per certi versi risolutori. Leggi

pubblicità