Annalisa Camilli

Lavora a Internazionale dal 2007. Su Twitter: @annalisacamilli

Non è vero che c’è un’invasione di migranti in Italia

L’ostilità verso i migranti è alimentata da notizie false e luoghi comuni. Proviamo ad analizzarne quattro con l’aiuto di dati ed esperti. Leggi

La Spagna accoglie l’Aquarius, ma l’azione delle ong si restringe

Le organizzazioni umanitarie chiedono un dialogo con il ministro dell’interno italiano Matteo Salvini e gli altri leader europei per evitare nuovi naufragi nel Mediterraneo. Leggi

pubblicità
Valencia si prepara ad accogliere l’Aquarius respinta dall’Italia

All’alba partirà un piano di accoglienza imponente per la città spagnola che non ha mai assistito a uno sbarco di seicento migranti. Leggi

Cronaca di una giornata sull’Aquarius

Il volontario di Sos Méditerranée Alessandro Porro racconta cosa sta succedendo a bordo dell’Aquarius. Leggi

L’Italia può chiudere i porti alle navi delle ong?

Matteo Salvini può chiudere i porti ai migranti? Quali violazioni commette? E perché Malta non accetta di far attraccare le navi umanitarie? Leggi

pubblicità
La riforma del regolamento di Dublino verso il fallimento

Cosa prevede la bozza di riforma stilata dalla Bulgaria, qual è la posizione dell’Italia e perché non si è riusciti a trovare un accordo. Leggi

Perché il programma di Salvini sull’immigrazione è impraticabile

Rimpatri, tagli all’accoglienza, porti chiusi alle ong, blocco della riforma di Dublino: gli esperti sostengono che i cambiamenti siano poco realizzabili, ma il ministro dell’interno da Pozzallo punta sulla linea dura. Leggi

La battaglia di Rudra Bianzino per la verità sulla morte di suo padre

Rudra Bianzino chiede la riapertura del processo per la morte del padre Aldo, arrestato perché coltivava cannabis e morto in carcere a Perugia nel 2007. Leggi

Il piano francese sulla Libia che non piace all’Italia

Nel weekend sono ricominciati gli arrivi di migranti in Italia, mentre Emmanuel Macron ha convocato a Parigi un vertice sulla Libia per convocare le elezioni. Leggi

Perché la Casa internazionale delle donne di Roma è sotto attacco

A Roma, l’amministrazione guidata per la prima volta da una donna minaccia di chiudere uno dei luoghi storici del movimento femminista italiano. Leggi

pubblicità
A casa loro, come vivono le famiglie dei tre senegalesi uccisi a Firenze

Una cerimonia a Dakar per ricordare Idy Diene, Mor Diop e Modou Samb, uccisi a Firenze in due attentati razzisti. Leggi

L’Italia rischia un processo per aver coordinato la guardia costiera libica

Diciassette sopravvissuti di un naufragio hanno presentato un ricorso alla Corte europea dei diritti umani (Cedu) contro l’Italia, considerata responsabile dei “respingimenti per procura” operati in mare dalla guardia costiera libica. Leggi

Dentro l’Hotel house, il ghetto verticale di Porto Recanati

Da decenni stimola il sensazionalismo della stampa, ma il grattacielo in cui vivono duemila persone nelle Marche rappresenta bene tutte le contraddizioni delle politiche italiane dell’immigrazione. Leggi

Perché in Friuli-Venezia Giulia gli operai votano Lega

Monfalcone è considerata una città laboratorio che può aiutare a capire il successo della Lega in Friuli-Venezia Giulia alla vigilia delle elezioni regionali del 29 aprile. Leggi

La cassazione conferma il sequestro della nave Iuventa

Il 24 aprile la corte di cassazione ha confermato il sequestro della nave Iuventa dell’ong tedesca Jugend Rettet, ferma da otto mesi nel porto di Trapani. Leggi

pubblicità
Caso Iuventa, i video che scagionano la nave dell’ong tedesca

Le testimonianze audio e video raccolte dai ricercatori dell’università di Londra contraddicono le accuse contro l’equipaggio della Iuventa, indagato per aver collaborato con i trafficanti di esseri umani. In esclusiva su Internazionale. Leggi

La barca senza nome

Almeno settecento persone sono morte nel naufragio del 18 aprile 2015, il più grave mai avvenuto nel Mediterraneo centrale. I sopravvissuti ricostruiscono il disastro che ha messo in luce i limiti delle politiche europee dell’immigrazione. Un articolo dall’archivio di Internazionale. Leggi

Tolti i sigilli alla nave spagnola Open Arms

Le motivazione del giudice di Ragusa e le reazioni al dissequestro della nave spagnola che salva i migranti. Leggi

Libere di abortire con una pillola

La pillola RU486 è meno invasiva e meno costosa, e dovrebbe essere una valida alternativa all’aborto chirurgico, ma in Italia è usata pochissimo. Leggi

I fantasmi di Macerata due mesi dopo l’attentato razzista

Macerata deve fare i conti con almeno quattro rimossi: la violenza sul corpo di una donna, il razzismo cieco contro i neri, l’indulgenza verso gli aggressori e infine la diffusione massiccia di sostanze stupefacenti. Leggi

pubblicità