Annalisa Camilli

È una giornalista, lavora a Internazionale dal 2007. Il suo ultimo libro è La legge del mare (Rizzoli 2019). Su Twitter: @annalisacamilli

La Ocean Viking soccorre altre trenta persone e chiede un porto di sbarco

Sulla nave umanitaria i turni di avvistamento non si fermano mai: ogni ora due persone si avvicendano sul ponte di comando e con il binocolo cercano delle tracce di un movimento. Leggi

Ocean Viking ha soccorso 94 persone al largo delle coste libiche

Il 19 novembre l’imbarcazione umanitaria ha avvistato un gommone in difficoltà, 42 miglia a nord di Zawiya. Il racconto delle operazioni di soccorso. Leggi

pubblicità
La presenza delle ong in mare non incentiva le partenze di migranti

L’idea che le navi di soccorso siano un pull factor, un fattore di attrazione, cioè che la loro presenza sia un incentivo alle partenze dei migranti, non è basata su prove scientifiche. Leggi

La frontiera invisibile che passa da Trieste

L’8 novembre un ragazzo siriano di vent’anni è stato ritrovato senza vita nei boschi della Slovenia. Come tanti prima di lui provava ad attraversare una frontiera sempre più pericolosa di cui non si parla più. Leggi

Perché non è possibile affidare all’Onu i centri per i migranti in Libia

Luciana Lamorgese ha proposto un piano umanitario che prevede di affidare all’Onu i centri per migranti in Libia, ma al momento le Nazioni Unite non hanno il pieno controllo nemmeno dell’unico centro di transito a Tripoli. Leggi

pubblicità
Una nuova crisi umanitaria in Bosnia riapre le ferite della guerra

Negli ultimi due anni a Bihać il transito di quarantamila profughi in cammino sulla rotta balcanica ha suscitato sentimenti contrastanti. Ora la situazione nel campo profughi di Vučjak rischia di degenerare. Leggi

La ministra Lamorgese vuole un nuovo codice di condotta per le ong

Secondo la ministra le navi di soccorso sono un fattore di attrazione (pull factor) per i migranti che scappano dalla Libia. Leggi

L’Italia rinnoverà l’accordo con la Libia con alcune modifiche

Da qualche giorno si sta lavorando a delle modifiche del Memorandum di intesa Italia-Libia sui migranti che sarà rinnovato automaticamente il 2 novembre a quasi tre anni dalla sua ratifica. Leggi

Perché in Umbria la Lega è sempre più forte

Le ragioni del successo della destra nella regione governata per cinquant’anni dalla sinistra affondano nella crisi economica e in un sistema politico bloccato. Leggi

La centralità di Roma nella strategia di Matteo Salvini

Il leader della Lega sceglie i suoi avversari: la sindaca di Roma Virginia Raggi è uno di questi per la sua debolezza e per quello che la capitale rappresenta. Leggi

pubblicità
La macchina del consenso di Erdoğan

La giornalista turca Ece Temelkuran spiega il meccanismo che alimenta il consenso del presidente Recep Tayyip Erdoğan in Turchia e il ruolo della guerra nel nord della Siria. Leggi

Meno partenze meno morti in mare: cosa c’è di vero

Meno partenze, meno morti in mare? C’è un’emergenza sbarchi a Lampedusa? Che rapporto c’è tra la rotta libica e quella tunisina? Domande e risposte. Leggi

La Tunisia non è un paese sicuro per i migranti

Le storie di chi è bloccato in Tunisia dopo essere stato soccorso in mare e le denunce dei rifugiati che accusano di violenza la polizia di frontiera. Leggi

Un nuovo codice Minniti europeo per le ong?

Alcuni punti della bozza dell’accordo sui migranti fanno discutere: si fa riferimento al pull factor in relazione ai mezzi di soccorso e si chiede di collaborare con la guardia costiera libica. Leggi

Dall’altra parte del mare, cosa spinge i tunisini a partire

Che succede in Tunisia a otto anni dalla rivoluzione: le storie di chi emigra verso Lampedusa e di chi è stato rimpatriato. Leggi

pubblicità
La sfida per salvare la casa dove si combatte la violenza sulle donne a Roma

Le operatrici della casa Lucha y siesta hanno lanciato una raccolta fondi per comprare il centro che ospita 17 donne e sette bambini e che è a rischio sgombero. Leggi

Cosa cambia sull’immigrazione in Italia con il nuovo governo

Qualche indicazione arriva dal discorso di Giuseppe Conte: l’intenzione sembra quella di sottrarre alla polarizzazione politica un tema che è stato per più di un anno il cavallo di battaglia della destra. Leggi

Nel caso Open Arms l’azione penale è stata più efficace della politica

Il pm di Agrigento ha impiegato un paio d’ore a prendere una decisione che per giorni il governo italiano ha rimandato. Leggi

Nell’occupazione più grande d’Italia, aspettando lo sgombero

A Roma i due edifici in cui vivono 380 persone potrebbero essere i prossimi sulla lista degli sgomberi, ma c’è chi chiede una moratoria, in assenza di soluzioni alternative. Leggi

I legali di Open Arms presentano un esposto in procura

Il team legale dell’ong spagnola Proactiva Open Arms ha presentato un esposto alla procura di Agrigento ipotizzando che il divieto di ingresso nel porto di Lampedusa profili una serie di reati. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.