France Inter

È una delle più importanti radio pubbliche francesi e fa parte di Radio France.

La sorte degli uiguri è cruciale per i rapporti tra Cina e occidente

Nella regione abitata dalla popolazione a maggioranza musulmana è in atto da anni una violenta repressione. Pechino smentisce, ma non permette alcuna inchiesta indipendente. Leggi

La presidente della Commissione lancia una sfida all’Europa

Ursula Von der Leyen vorrebbe che l’Unione fosse più rapida e unita nelle decisioni legate ai diritti umani o all’imposizione di sanzioni. I 27 stati sono pronti a questo passo? Leggi

pubblicità
Il lato oscuro della Silicon valley raccontato da chi l’ha creato

L’obiettivo del documentario The social dilemma non è quello di condannare la tecnologia ma di metterne in discussione l’uso che se ne fa, con l’obiettivo di riformarla. Sempre che sia ancora possibile. Leggi

La pace tra Israele e i paesi del Golfo voluta dalla Casa Bianca

Per alcuni è solo un’occasione elettorale organizzata da Trump, per altri una svolta importante per la pace in Medio Oriente. Ma comunque la si guardi, la questione palestinese è la grande assente dall’equazione geopolitica. Leggi

Prove di dialogo tra Europa e Cina 

L’Unione europea fatica ancora a parlare con una sola voce e Pechino finora non ha fatto nessuna concessione per conquistare interlocutori nel vecchio continente. Ma è una situazione destinata a cambiare. Leggi

pubblicità
Il Regno Unito rimette in gioco il trattato sulla Brexit

Il Regno Unito è uscito dall’Unione europea il 31 gennaio 2020, ma la procedura non è terminata. Il governo britannico torna sui suoi passi cercando di strappare altri vantaggi sulla questione dell’Irlanda del Nord. Leggi

L’Unione è incerta nell’affrontare la sfida turca

Un vertice europeo è stato convocato per trovare una posizione comune sull’insistenza di Ankara a cercare gas sottomarino in aree fuori dei suoi confini. Sapendo che la Turchia è pronta a usare i migranti per ricattare l’Ue. Leggi

S’inasprisce la tensione tra Cina e India sull’Himalaya

Erano 45 anni che non si sparava sul confine conteso tra i due giganti asiatici, entrambi dotati di armi nucleari. È successo il 7 settembre e manca un arbitro accettato da entrambi per riabbassare i toni. Leggi

Il regime bielorusso è con le spalle al muro e ancora più pericoloso

I rapimenti di una delle principali oppositrici del regime, Maria Kolesnikova, e di altri attivisti fanno temere che le titubanze europee a sanzionare il paese incoraggino Aleksandr Lukašenko a proseguire la repressione. Leggi

La vicenda Navalnyj minaccia il gasdotto tra Russia e Germania

Il tentato omicidio dell’oppositore russo Aleksej Navalnyj si sta trasformando in un momento della verità tra Mosca e Berlino, che coinvolge anche il resto d’Europa e che minaccia l’interruzione del gasdotto Nord Stream 2. Leggi

pubblicità
L’embargo sulle armi alla Libia è ignorato da chi lo ha votato

Un rapporto presentato alle Nazioni Unite rivela le violazioni commesse da almeno otto stati. Quello che succede in Libia è il simbolo del nuovo disordine mondiale. Leggi

Pechino attacca Praga per colpire Taiwan

La visita a Taipei del presidente del senato della Repubblica Ceca scatena la furia di Pechino, che minaccia ritorsioni. L’Unione europea dovrebbe manifestare il suo sostegno a Praga. Leggi

Macron ha scelto l’Iraq per rientrare nel gioco mediorientale

Per la Francia si tratta di riacquistare influenza in una regione cruciale anche per l’Europa. Per un paese come l’Iraq, invece, si tratta di trovare appoggi per sfuggire allo scontro tra Stati Uniti e Iran. Leggi

La distensione tra Israele ed Emirati Arabi Uniti significa vera pace?

La normalizzazione dei rapporti tra Tel Aviv e l’emirato segna un cambiamento nella regione in cui nuove minacce riavvicinano vecchi nemici mentre la grande sconfitta è la Palestina, che sembra aver perso peso politico tra gli alleati arabi. Leggi

Emmanuel Macron torna in Libano per premere sulle riforme

In una visita culturale e politica il presidente francese insisterà per la creazione di un governo capace di fare cambiamenti importanti. Il compito, difficile da realizzare, cade sul candidato primo ministro Mustapha Adib. Leggi

pubblicità
Il ragazzo bianco con il fucile avvera l’incubo americano

L’uccisione di due manifestanti conferma l’esistenza di due diverse Americhe in rotta di collisione, e questo rende le elezioni più incerte e soprattutto più pericolose. Leggi

La missione diplomatica cinese in Europa in cerca di alleati

Il ministro degli esteri di Pechino è in visita in Europa per impedire che i paesi dell’Ue si avvicinino troppo alle posizioni anticinesi di Washington e per preparare il vertice con Xi Jinping di metà settembre. Leggi

La rivalità nel Mediterraneo orientale mette in pericolo le vecchie alleanze

Navi e aerei da combattimento di paesi della Nato, dell’Unione europea e di altre nazioni si trovano nella stessa zona per manovre militari contrapposte. Bisogna raddoppiare gli sforzi per allentare la tensione. Leggi

In Mali i golpisti tendono la mano alla società civile

I militari non saranno in grado di risolvere tutti i problemi del Mali, ma hanno sancito la fine di un regime che non andava più bene né alla popolazione né ai partner internazionali del paese. Leggi

Mobilitazione storica contro Lukašenko a Minsk

I bielorussi non si arrendono e continuano la loro battaglia pacifica per liberarsi del dittatore. Ma per farlo devono evitare l’intervento russo simile a quello in Ucraina nel 2014. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.