France Inter

È una delle più importanti radio pubbliche francesi e fa parte di Radio France.

La Cina ha mentito sul numero di vittime del coronavirus?

Il dato sui morti condiziona le analisi dei pericoli dell’epidemia. In un momento in cui la Cina torna alla vita normale, i sospetti sulle cifre fornite da Pechino sono più forti che mai: una maggiore trasparenza aiuterebbe il resto del mondo. Leggi

La libertà di stampa è indispensabile per combattere l’epidemia

In molti paesi del mondo aumentano i casi di censura sul numero di contagi. Allo stesso tempo l’informazione deve essere affidabile e di qualità e permetterci di distinguere il vero dal falso. Leggi

pubblicità
L’Europa dovrebbe avere coraggio e ripartire dai coronabond

Nove paesi dell’Unione chiedono di adottare uno strumento di debito pubblico europeo: proprio quello che non si è voluto fare durante la crisi greca. Non tutti i leader sono d’accordo, ma c’è in gioco il futuro dell’Ue di fronte alla pandemia. Leggi

La pandemia non ferma le guerre

Il Covid-19 non fa distinzione tra gli abitanti dei paesi ricchi e gli sfollati a causa di un conflitto armato. Per questi ultimi, però, dalla Siria allo Yemen, dalla Birmania al Sud Sudan, aumenta la sensazione di essere doppiamente vittime. Leggi

Chi ha saputo usare la tecnologia per combattere l’epidemia

Le società asiatiche sono state molto più reattive di quelle europee, dimostrando di saper adattare le tecnologie esistenti alla crisi sanitaria. Leggi

pubblicità
Il coronavirus svela il declino dell’occidente

Il gruppo di paesi democratici che ha vinto la sfida della guerra fredda si è mostrato debole e disunito di fronte all’epidemia di Covid-19. Ora la Cina vuole approfittare di questa crisi epocale. Leggi

L’Africa si prepara all’arrivo del Covid-19

Per ora sono stati registrati solo un migliaio di casi in un continente con più di un miliardo di abitanti. Ma preoccupa molto l’inadeguatezza dei sistemi sanitari e la sfiducia delle popolazioni nelle autorità. Leggi

I due volti della Cina di fronte all’epidemia

Pechino manda aiuti medici a molti paesi colpiti dal coronavirus, ma allo stesso tempo espelle i giornalisti stranieri e incarcera i dissidenti. Quale sarà la vera Cina di domani? Leggi

L’Iran tra l’epidemia e le sanzioni volute da Donald Trump

Chi pensava che la lotta comune contro il coronavirus smorzasse le tensioni internazionali si è sbagliato. Gli Stati Uniti non vogliono togliere le sanzioni economiche al terzo paese più colpito al mondo dal Covid-19. Leggi

Il ritorno delle frontiere nell’Unione europea

I leader politici non lo ammetteranno mai, ma la chiusura delle frontiere esterne dell’Unione avrà un impatto molto ridotto nella lotta contro la pandemia. Leggi

pubblicità
Il mondo diviso di fronte alla minaccia del contagio

Il 16 marzo ci sarà un vertice eccezionale del G7, l’organizzazione dei sette paesi occidentali più sviluppati, più il Giappone. La presidenza di turno spetta a Donald Trump, che a lungo ha negato la gravità dell’epidemia di Covid-19. Leggi

Anche il nazionalismo è contagioso

La Cina si vanta di mandare aiuti all’Italia; Trump è impreparato e fa campagna elettorale; l’Unione europea procede in ordine sparso. Questa epidemia è una grave crisi sanitaria ma anche un test politico per le potenze e per gli stati. Leggi

La nuova rischiosa offensiva del principe ereditario saudita

L’arresto di alcuni importanti esponenti della famiglia reale e il braccio di ferro sul prezzo del petrolio con la Russia dimostrano che Mohammad bin Salman è sempre un leader spietato e imprevedibile. Leggi

Vladimir Putin vuole restare al potere fino al 2036

La riforma costituzionale per prolungare di due mandati la permanenza al Cremlino del presidente russo sarà sottoposta a referendum il 22 aprile. E sicuramente sarà approvata, non essendo permessa alcuna opposizione. Leggi

La Cina potrebbe uscire rafforzata dalla crisi del coronavirus

Il presidente cinese Xi Jinping non si lascerà sfuggire l’opportunità politica ed economica di presentare il modello autoritario del suo paese come salvatore della Cina e del mondo. Leggi

pubblicità
Debito e proteste mettono il Libano con le spalle al muro

La situazione economica del paese mediorientale ricorda quella vissuta in passato dalla Grecia e attualmente dall’Argentina. A questa si aggiunge la crisi politica che da mesi sconvolge il paese. Leggi

Stati Uniti e Russia cercano di evitare la giustizia internazionale 

La Corte penale internazionale ha autorizzato un’inchiesta per crimini di guerra e crimini contro l’umanità commessi in Afghanistan dopo il 2003. L’inchiesta riguarda tutti gli eserciti presenti nel paese, quindi anche quello statunitense. Leggi

Bernie Sanders o Joe Biden: per chi vota il resto del mondo?

In politica estera le divergenze tra i due candidati favoriti alle primarie democratiche statunitensi sono molto nette, anche se poco note. Le preoccupazioni degli altri paesi del pianeta su chi sfiderà Donald Trump. Leggi

L’accordo con la Turchia ha messo l’Europa con le spalle al muro

Nel 2015 l’Ue ha appaltato il problema migratorio ad Ankara, pagando con un grosso assegno e una tremenda umiliazione. Oggi quell’accordo torna a perseguitare gli europei. Leggi

Le dimissioni dell’inviato Onu in Libia sono un atto d’accusa

Il gesto di Ghassan Salamé non porterà grandi cambiamenti in questo ennesimo conflitto alle porte dell’Europa, ma getta luce su un mondo in cui le Nazioni Unite hanno sostanzialmente perso il loro ruolo. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.