Belgio

Belgio

Capitale
Bruxelles
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Euro
Superficie
Alle radici di Harry Gruyaert

Il rapporto con le sue origini è stato qualcosa di complicato per il fotografo belga. Due mostre e un libro lo raccontano con il progetto Roots. Leggi

Joseph Kabila ha scelto il suo successore alla presidenza

Descritto come un uomo dell’ombra, ha scalato il potere. Ritratto di Emmanuel Ramazani Shadary, candidato alla presidenza della Repubblica Democratica del Congo. Leggi

pubblicità
La prevedibile morte di una bambina curda, uccisa dalla polizia belga

Si chiamava Mawda ed era nata in Germania nel 2016. I suoi giovani genitori erano fuggiti dal Kurdistan iracheno. Nella notte tra il 16 e il 17 maggio 2018 è morta dopo essere stata raggiunta da un colpo sparato da un poliziotto. Leggi

Migranti rimpatriati in Sudan, la corte europea ammette il ricorso

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha accolto il ricorso contro l’espulsione dall’Italia di cinque sudanesi che rischiano la persecuzione nel loro paese. Leggi

Chi si oppone ai rimpatri dei migranti finisce in tribunale

Il 13 dicembre un tribunale belga si pronuncerà sul caso di sei passeggeri incriminati per aver protestato contro un’espulsione su un volo per il Camerun. Leggi

pubblicità
E se Puigdemont chiedesse asilo politico in Belgio?

Il leader catalano oggi è a Bruxelles per incontrare i rappresentanti del partito nazionalista fiammingo. Tra loro c’è Theo Francken, secondo cui Puigdemont potrebbe chiedere asilo politico. Leggi

In Belgio il diritto alla casa apre una nuova stagione di lotte

Approvata il 5 ottobre, una nuova legge criminalizza le occupazioni abusive di alloggi vuoti. Un provvedimento in controtendenza rispetto alle recenti evoluzioni nella lotta per il diritto all’abitazione. Leggi

Belgio, Italia e Sudan collaborano per i rimpatri dei migranti

Una polemica simile a quella scoppiata in Italia nel 2016 travolge il governo belga, accusato di calpestare i diritti umani e di corteggiare l’estrema destra. Leggi

Un uomo tenta di investire i passanti con l’automobile nel centro di Anversa.
Un uomo tenta di investire i passanti con l’automobile nel centro di Anversa. Alle undici del mattino un uomo ha diretto la sua automobile sulle persone che camminavano in una strada commerciale del centro di Anversa. Non è riuscito a investire nessuno e poi è fuggito di fronte alla polizia che cercava di intercettarlo. Gli agenti sono riusciti a bloccare il veicolo poco lontano e hanno arrestato il conducente, che è di nazionalità francese.
La corte di giustizia europea si è espressa sui simboli religiosi nei luoghi di lavoro.
La corte di giustizia europea si è espressa sui simboli religiosi nei luoghi di lavoro. Secondo la corte europea il divieto di un’azienda ai suoi impiegati di mostrare simboli religiosi, politici e filosofici sul luogo di lavoro non costituisce una discriminazione diretta. La corte è stata interpellata sui casi di due donne musulmane, una in Francia, l’altra in Belgio, che ritengono di essere state discriminate perché portavano il velo sul lavoro. Quello della corte europea è un parere che non vincola in alcun modo le decisioni finali che spettano ai giudici belgi e francesi.
pubblicità
Ricordo del naufragio
Mike Pence a Bruxelles
Un treno è deragliato in Belgio, un morto e almeno 27 feriti.
Un treno è deragliato in Belgio, un morto e almeno 27 feriti. Un treno diretto a Bruxelles è deragliato intorno alle 13.20 (ora locale) poco dopo aver lasciato la città di Lovanio, venticinque chilometri ad est della capitale belga. Un uomo è morto schiacciato dalla carrozza che si è ribaltata su un lato ventisette persone sono rimaste ferite, di cui tre gravemente.
In Belgio chi s’innamora di un migrante affronta molti ostacoli

Interrogatori, perquisizioni, arresti: in Belgio lo stato dà la caccia alle coppie in cui uno dei due partner non ha un titolo di soggiorno, agitando lo spauracchio delle unioni di comodo. Nel 2015 è nata una rete che denuncia questo clima di persecuzione. Leggi

Mohamed Abrini, indagato per le stragi di Parigi e Bruxelles, è stato incriminato in Francia
Mohamed Abrini, indagato per le stragi di Parigi e Bruxelles, è stato incriminato in Francia. Detenuto in Belgio, dove era stato arrestato il 9 aprile 2016 dopo essere stato identificato come uno degli autori della strage del 22 marzo all’aeroporto di Bruxelles, è stato mandato per un giorno in Francia per essere incriminato per gli attentati di Parigi del 13 novembre 2015, hanno annunciato i suoi legali.
pubblicità
Operazione antiterrorismo nella regione di Bruxelles, sette arresti.
Operazione antiterrorismo nella regione di Bruxelles, sette arresti. La polizia belga ha fatto delle perquisizioni dentro otto abitazioni a Laeken, Anderlecht, Molenbeek e Schaerbeek nell’ambito di un’indagine contro il terrorismo e ha fermato sette persone per interrogarle. Le operazioni non erano legate agli attentati di Parigi del novembre 2015 e di Bruxelles del marzo 2016, come ha confermato un portavoce della procura federale.
Scambio di territori tra il Belgio e i Paesi Bassi.
Scambio di territori tra il Belgio e i Paesi Bassi. I due paesi hanno firmato il 28 novembre un trattato, frutto di lunghi negoziati, che ridefinisce il confine tra i due stati in modo che rispetti il corso della Mosa. Entrambe le parti hanno ceduto e acquisito alcuni ettari di terreni non edificati lungo il fiume.
Tra i fumi della protesta
Chi sono i giovani musulmani europei che si radicalizzano

Chi sono i giovani musulmani europei che compiono attentati nel vecchio continente? Cosa raccontano le loro vite e le loro storie? È davvero una questione religiosa o è soprattutto un problema politico? Olivier Roy, Farhad Khosrokhavar, Adam Shatz e Fouad Laroui ne parlano al festival di Internazionale a Ferrara. Leggi

L’accordo sul Ceta ha dato un nuovo eroe alla sinistra europea

Il 30 ottobre il Canada e l’Unione europea hanno firmato a Bruxelles l’Accordo economico e commerciale globale (Ceta) che stabilisce una zona di libero scambio tra i due. Si sono concluse così due settimane di passione scatenate dal veto del parlamento della regione belga della Vallonia, che ha fatto slittare la firma del trattato, inizialmente prevista per il 27 ottobre. Leggi

pubblicità