Cresce il numero dei ragazzi che si avvicinano agli investimenti in borsa attraverso l’uso delle app per smartphone. Lo conferma uno studio realizzato, per conto della società di trading online Trade Republic, dall’istituto di ricerche economiche Deutsches Institut für Wirtschaftsforschung su un campione di 216mila persone. Più del 70 per cento dei ragazzi sostiene d’investire in borsa per ottenere una buona rendita finanziaria nel lungo periodo, addirittura per assicurarsi la pensione. Ma il 20 per cento ammette che lo fa per provare il brivido del rischio delle scommesse in borsa. Metà dei ragazzi intervistati l’ha fatto per la prima volta, ma ottiene risultati in linea con quelli dei coetanei più esperti.

Questo articolo è uscito sul numero 1450 di Internazionale, a pagina 101. Compra questo numero | Abbonati