Tecnologia

La tecnologia sta cambiando la società e le nostre abitudini quotidiane, dal modo in cui leggiamo le notizie a quello in cui ci spostiamo da un posto all’altro.

Le smart tv sono stupide

La tv non è più un semplice schermo, ma un computer a tutti gli effetti, nel bene e nel male. Come nel caso delle app preinstallate e impossibili da eliminare. Leggi

Il lato oscuro della Silicon valley

“Oggi la Silicon valley è dominata da un gruppo ristretto di grandi aziende”. Intervista ai giornalisti statunitensi Ben Tarnoff e Moira Weigel, della rivista di tecnologia Logic. Leggi

pubblicità
Le macchine del futuro

Dal 2007 Thomas Struth esplora le aziende e i laboratori all’avanguardia per capire come la tecnologia sta influenzando e trasformando la società contemporanea. Leggi

È inutile negare che la tecnologia cambi il nostro cervello

Chi è nato con internet forse ha poca voglia di ragionare sull’uso delle nuove tecnologie. Ma questo non significa che sia sbagliato lanciare avvertimenti. Leggi

Su Huawei si apre la nuova guerra fredda tra Stati Uniti e Cina

Bloccando Huawei, il fiore all’occhiello della tecnologia cinese, la Casa Bianca cerca di ostacolare l’inarrestabile ascesa di Pechino sui mercati digitali. Leggi

pubblicità
Il circolo vizioso delle email

Chiunque abbia un lavoro a tempo pieno fatica a stare dietro a tutte le email che riceve. Meglio lasciar perdere. Leggi

Come si organizza una festa su Instagram

Lo fanno sempre di più le ragazze e i ragazzi negli Stati Uniti. Quando ne organizzano una, a volte creano un nuovo account, spesso con un nickname che contiene la data. Leggi

Quindici dollari per una preghiera

Decine di migliaia di indiani usano servizi online che offrono preghiere per procura. Leggi

Facebook e la disinformazione creano problemi alla democrazia

I social network sono diventati i mercati online dell’informazione e della vita civica, ma senza risponderne sul piano delle responsabilità e dell’etica. Leggi

La città del futuro è una macchina di raccolta dati

Alphabet, la casa madre di Google, sta cercando di costruire a Toronto la prima città che risolverà problemi di traffico, salute, alloggi usando i dati di chi ci abita. Resta da capire come garantire la privacy dei residenti. Leggi

pubblicità
I telefoni della Huawei e la guerra tecnologica tra due superpotenze

L’arresto della direttrice finanziaria dell’azienda cinese conferma la rivalità tra Washington e Pechino, nonostante la tregua sui dazi doganali. Leggi

Stellette e recensioni positive non sempre aiutano

Raccogliere meno informazioni, ma più rilevanti e di qualità, può produrre risultati migliori. Leggi

Google promette trasparenza per le elezioni europee

L’azienda di Mountain View anticipa eventuali leggi nazionali o europee sulla pubblicità elettorale online. Una legislazione istituzionale è però necessaria. Leggi

Plasmano

Le infrastrutture digitali che condizionano le nostre vite sono controllate da un piccolo gruppo di miliardari e sono troppo importanti per lasciargliele gestire come vogliono. Leggi

La battaglia per controllare internet si intensifica

Usata da più di metà della popolazione mondiale, internet ha un ruolo troppo importante nelle nostre vite per essere lasciata in mano solo agli stati o alle forze del mercato. Leggi

pubblicità
La truffa più redditizia di internet

Le email che puntano a rubare i dati sensibili degli utenti sono più raffinate, ma per contrastarle è importante non diventare paranoici. Leggi

Prima o poi avremo tutti un microchip sottopelle

L’impianto di circuiti sottocutanei negli esseri umani ha sempre sollevato molti dubbi. Tra questi, c’è la domanda che viene posta a proposito di ogni tecnologia: è necessaria? Leggi

La poesia rinasce su Instagram

I social network stanno trasformando una forma d’arte in un’industria, ma la stanno anche facendo apprezzare di nuovo al pubblico. Leggi

Programmatori che programmano il loro licenziamento

Cosa succede quando un dipendente automatizza completamente il suo lavoro. Leggi

Se ci sentiamo sempre occupati è per via del lavoro ombra

L’automazione avrebbe dovuto eliminare i lavori noiosi. Ma in realtà ha fatto aumentare quelli che facciamo gratis. Leggi

pubblicità