Iran

Iran

Capitale
Teheran
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Rial iraniano
Superficie
Trump sceglie l’alleanza con i sauditi

Il presidente statunitense torna a una politica invecchiata schierandosi con l’Arabia Saudita e lasciando intendere che l’Iran sia il nemico da abbattere. Leggi

Un nuovo Iran dopo la vittoria di Rohani

Contro il nuovo presidente o con lui, oggi i conservatori e la guida suprema non hanno più i mezzi per incanalare l’onda uscita dalle elezioni iraniane. Leggi

pubblicità
Leggere e tradurre l’Italia a Teheran

Chi sono gli scrittori italiani più tradotti? E gli autori iraniani da tenere d’occhio? La fiera del libro in Iran ha riservato alcune sorprese. Leggi

In Iran gli elettori delusi voteranno per i conservatori?

Il moderato Rohani è circondato da scetticismo e scontento. Chi l’ha votato nel 2013 potrebbe disertare le urne, aiutando il conservatore Ebrahim Raisi. Leggi

L’Iran si prepara a eleggere il nuovo presidente

Il 19 maggio si vota per eleggere il prossimo presidente della repubblica. Ecco le regole per presentarsi, i candidati e i programmi. Leggi

pubblicità
I conservatori iraniani hanno paura delle elezioni 

Il 19 maggio gli iraniani voteranno in un’elezione presidenziale molto importante per la repubblica islamica, per il Medio Oriente e il mondo intero. Leggi

In Iran i riformisti scelgono il male minore

I due principali leader del fronte riformista iraniano hanno annunciato pubblicamente che appoggeranno la rielezione del presidente Hassan Rohani. Leggi

La liberazione dei cacciatori qatarioti lascia molti punti interrogativi

L’inizio della storia risale al dicembre del 2015, quando 26 cacciatori, in gran parte originari del Qatar, furono rapiti in Iraq da uomini armati non identificati. Leggi

Gli Stati Uniti rimettono in discussione l’accordo sul nucleare con l’Iran.
Gli Stati Uniti rimettono in discussione l’accordo sul nucleare con l’Iran. Il segretario di stato degli Stati Uniti, Rex Tillerson, ha accusato l’Iran di “allarmanti e continue provocazioni” destinate a destabilizzare il Medio Oriente e a compromettere gli interessi di Washington nella regione. Il presidente Donald Trump, inoltre, ha ordinato una revisione degli accordi sul nucleare, stipulati nel 2015 tra Teheran e il gruppo dei cinque più uno.
Alluvioni lampo provocano almeno 35 morti nel nord ovest dell’Iran.
Alluvioni lampo provocano almeno 35 morti nel nord ovest dell’Iran. Secondo la televisione di stato iraniana almeno trentacinque persone sono morte e otto risultano disperse nel nord ovest del paese, colpito da piogge torrenziali che hanno provocato gravi allagamenti. I corpi delle vittime sono stati recuperati dai soccorsi nelle città di Ajabshir e Azarshir. Operatori della Mezzaluna Rossa sono sul campo e continua la ricerca dei dispersi.
pubblicità
Il presidente iraniano Hassan Rouhani si candiderà per un secondo mandato.
Il presidente iraniano Hassan Rouhani si candiderà per un secondo mandato. Secondo quanto riportato dalla televisione di stato, Rouhani si è registrato oggi per candidarsi a un secondo mandato di quattro anni alle prossime elezioni presidenziali, che si terranno a maggio. Il presidente in carica ha vinto le elezioni del 2013 promettendo di porre fine all’isolamento diplomatico della Repubblica Islamica e di creare una società più libera. Nel 2015 ha firmato un accordo storico con i membri del Consiglio di sicurezza Onu e la Germania sul programma nucleare di Teheran.
In Iran i conservatori entrano in azione per le presidenziali

Riformatori contro conservatori, moderati contro radicali. Con l’apertura, l’11 aprile (e fino al 15) dei termini per presentare le candidature per le elezioni presidenziali iraniane del 19 maggio, cominciano a profilarsi le linee di divisione nel paese. All’interno dei conservatori è cominciato il duello tra i radicali come Ebrahim Raisi, religioso di 56 anni, che sarà sfidato anche dall’ex presidente Mahmoud Ahmadinejad sceso in campo per sostenere la candidatura di Hamid Baghaei. Leggi

Mahmoud Ahmadinejad si candida per le presidenziali in Iran.
Mahmoud Ahmadinejad si candida per le presidenziali in Iran. L’ex presidente conservatore parteciperà alle elezioni del 19 maggio. Alla ricandidatura di Ahmadinejad, già al potere dal 2005 al 2013, si era opposta la guida suprema, l’ayatollah Ali Khamenei. L’ex presidente, fino a pochi giorni fa, aveva dichiarato di voler sotenere la candidatura del suo ex vicepresidente Hamid Baghai, anche lui iscritto al registro elettorale.
Corea del Nord, Russia e Iran reagiscono all’attacco missilistico statunitense in Siria.
Corea del Nord, Russia e Iran reagiscono all’attacco missilistico statunitense in Siria. Continuano le reazioni dei leader mondiali alla decisione degli Stati Uniti di lanciare 59 missili Tomahawk contro la base militare di al Shayrat, in Siria. Il ministero degli esteri nordcoreano ha condannato l’attacco definendolo un “imperdonabile atto di aggressione” che conferma “che sviluppare armi nucleari in Corea del Nord è la scelta giusta”. Il vice inviato di Mosca alle Nazioni Unite ha definito “illegittime” le azioni di Washington, che “potrebbero avere serie conseguenze sugli equilibri nell’area”. Il presidente iraniano Hassan Rouhani ha dichiarato che l’attacco statunitense porterà “solo distruzione e pericolo per la regione e per il mondo intero”.
Picnic a Teheran
pubblicità
Nel paese dei curdi

Fino al 30 marzo è in mostra all’Urban center di Rovereto Il paese dei curdi, che raccoglie gli scatti di Lorenzo Meloni. Questo lavoro racconta il Rojava e Kobane, due luoghi simbolo per la storia recente dei curdi. Leggi

L’Iran visto dagli iraniani

Un progetto della piattaforma 14&15 mobile photographers per realizzare un libro fotografico sulla vita quotidiana in Iran, raccontata dai suoi abitanti. Leggi

La Russia nella trappola siriana

Il 23 febbraio a Ginevra è partito un nuovo ciclo di negoziati sulla Siria sotto l’egida dell’Onu. Stavolta i rappresentanti del regime siriano e dell’opposizione siedono faccia a faccia, e questo è il lato positivo. Ma ci sono anche diversi problemi, che riguardano soprattutto il ruolo di Mosca nella crisi. Leggi

In Iran è stata individuata una riserva da due miliardi di barili di petrolio di scisto.
In Iran è stata individuata una riserva da due miliardi di barili di petrolio di scisto. L’azienda petrolifera nazionale iraniana ha comunicato oggi che le riserve sono state individuate a Ghali Koh, nella provincia occidentale del Lorestan. Sono in corso esplorazioni per individuare eventuali riserve di gas di scisto nella stessa zona. L’Iran è il quarto paese al mondo per riserve di petrolio. Le riserve di petrolio accertate si attestano ad oggi intorno ai 160 miliardi di barili, circa il dieci per cento delle riserve mondiali.
Parata iraniana
pubblicità