Il tirannosauro forse non era un’unica specie, ma tre: Tyrannosaurus rex, imperator e regina. La possibile nuova classificazione si basa su variazioni nella struttura ossea osservate nei fossili e in particolare su alcune caratteristiche dei denti. L’ipotesi, formulata sulla rivista

Evolutionary Biology, è stata però accolta con scetticismo. Secondo molti studiosi, le differenze non giustificano la creazione di due nuove specie.

Questo articolo è uscito sul numero 1450 di Internazionale, a pagina 97. Compra questo numero | Abbonati