Sommario

12/18 dicembre 2014 • Numero 1081

La vita segreta delle password

Ognuno di noi usa decine di password. Per essere sicure non dovrebbero contenere informazioni personali. Ma molte si basano sui ricordi e sugli affetti

12/18 dicembre 2014 • Numero 1081

Opinioni

La solitudine del gendarme globale

Alla fine di settembre, dopo aver dichiarato guerra al gruppo Stato islamico, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha concesso un’intervista al programma tv 60 minutes cercando di spiegare le regole d’ingaggio americane: “Quando ci sono problemi da qualche parte nel mondo, non chiamano Pechino o Mosca. Chiamano noi. È sempre così. L’America guida gli altri. Siamo una nazione indispensabile”.

Opinioni

Quando il cinema era cinema

Non è una raccolta adatta solo agli amanti del cinema (preferibilmente di ieri, quando era una forma dominante e alfabetizzante ed emancipante di “cultura di massa”), si tratta di racconti spesso originali e bellissimi, eccitanti, sollecitanti.

pubblicità

Opinioni

Il libro delle facce

La faccia è la figura più chiara dell’individualità di ognuno, ma è anche ciò che tutti condividiamo e che usiamo per riconoscerci e comunicare, prima o invece di parlare. Forse è per queste ragioni che il social network più infestante e di successo si chiama così.

Opinioni

Sereno inquietabile

Naomi Berrill, Andrea Gianessi, Alice Ricciardi

Opinioni

Far lezione valutando

A Vic-Fezensac, piccolo centro nel Midi-Pirenei, la scuola locale ha abbandonato il sistema di valutazione affidata a voti numerici (da uno a venti) ed è passata a un sistema diverso. Gli stessi allievi danno man mano conto delle loro difficoltà o dei loro progressi e dunque si autovalutano.

pubblicità

Opinioni

43,3 per cento

Secondo gli ultimi dati Istat, la disoccupazione giovanile in Italia è salita al 43,3 per cento. Si tratta del livello più alto raggiunto da quando esistono le serie storiche.

In copertina

La vita segreta delle password

Ognuno di noi usa decine di password, per la posta elettronica, i conti bancari, i social network. Per essere sicure non dovrebbero contenere informazioni personali. Ma le più diffuse sono proprio quelle che si basano sui ricordi e gli affetti a cui teniamo di più

Giappone

Referendum sull’Abenomics

Il 14 dicembre in Giappone si vota. Il premier Shinzō Abe vuole il consenso dei cittadini per continuare il suo piano di risanamento economico. Ma il paese è di nuovo in recessione

Visti dagli altri

La città eterna nelle mani della mafia

La criminalità organizzata è arrivata anche a Roma: ha una matrice politica neofascista ed è guidata da un ex terrorista dei Nuclei armati rivoluzionari. L’indagine è solo all’inizio

Niger

Il testimone necessario

Oumarou Rabé vive in Niger, il paese più povero del mondo. Lavora nel piccolo ospedale della città di Bouza, osserva la realtà e la racconta in libri stampati in poche centinaia di copie. Sperando che le sue parole siano d’aiuto a qualcuno

pubblicità

Economia

Chi condivide e chi guadagna

La sharing economy doveva essere un’alternativa al capitalismo, invece è diventata un’altra macchina per fare soldi. I sette punti critici del settore secondo Die Zeit

Argentina

Sfiniti dalla crisi

Dopo anni di crescita, l’Argentina rischia una nuova bancarotta. Gli abitanti dei quartieri poveri di Buenos Aires sentono di rivivere sempre la stessa storia, senza possibilità di riscattarsi

Portfolio

Sguardo originale

Un nuovo libro ripercorre la carriera di Stephen Shore, che ha rinnovato la tradizione della fotografia statunitense ritraendo scene in apparenza banali

Ritratti

Boris Johnson. Sotto i capelli

Il sindaco di Londra potrebbe diventare il prossimo leader del Partito conservatore. Il segreto del suo successo è l’aria simpatica e informale che nasconde la sua appartenenza ai circoli dell’élite

Viaggi

Magie in Siberia

Tra la natura della repubblica della Chakassia: sotto i tigli ad ascoltare i canti di una sciamana e in riva a un lago dalle acque curative

pubblicità

Cultura

La più grande muraglia

Il cinema e le serie tv americane sono arrivati in Cina grazie ai sottotitoli fatti da appassionati. Poi è intervenuto il governo

Pop

Dovlatov, il grande piccolo uomo

Di Vladimir Ermakov

Africa e Medio Oriente

La mano di Israele sugli attacchi in Siria

Il governo israeliano è accusato di aver lanciato bombardamenti aerei in territorio siriano. Ma è improbabile che il regime di Bashar al Assad reagisca alle incursioni

Africa e Medio Oriente

La povertà dello Yemen favorisce la violenza

La morte di due ostaggi in un blitz statunitense fallito ha attirato l’attenzione sullo Yemen. Dove il vero problema, più che il terrorismo, è l’economia al collasso

Americhe

Il rapporto che inchioda la Cia

Il 9 dicembre la commissione sui servizi segreti del senato degli Stati Uniti ha pubblicato i risultati di un’indagine durata più di cinque anni sulle attività della Cia dopo gli attacchi dell’11 settembre.

pubblicità

Stati Uniti

L’impunità dei poliziotti statunitensi

La mancata incriminazione dell’agente che ha causato la morte di Eric Garner, a New York, dimostra che il sistema protegge sempre gli agenti. Per questo bisogna cambiare le leggi

Europa

La Svezia senza governo torna a votare

Dopo la bocciatura della legge di bilancio, il premier Stefan Löfven ha annunciato nuove elezioni. Ma le urne potrebbero non risolvere lo stallo politico

Scienza e tecnologia

Tutto Einstein in rete

Dalle lettere personali agli articoli scientifici, tutti gli scritti di Albert Einstein saranno disponibili online. Quelli dei primi 44 anni si possono già consultare, anche in inglese

Economia e lavoro

L’Australia teme la fine del boom economico

Il calo dei prezzi delle materie prime ha messo a rischio gli investimenti delle aziende minerarie e il risanamento dei conti pubblici avviato dal governo di Tony Abbott

Editoriali

I complici europei della Cia

Natalie Nougayrède, The Guardian, Regno Unito

Il sacrificio di Khaled

Il 9 dicembre mi sono presentata senza preavviso a casa di amici a Nablus, in Cisgiordania. Erano tutti presenti. Alaa, 13 anni, stava incollato al tablet. Hiba, felice di aver ricevuto una borsa di studio per il Regno Unito, aiutava il fratello Aamer a prepararsi per un esame di giurisprudenza. I loro genitori sono Naela, insegnante, e Tareq, lettore universitario. Tareq è cresciuto in un campo profughi. Leggi

Speranza

L’inchiesta sulla Mafia capitale, come l’ha chiamata la giudice per le indagini preliminari Flavia Costantini, è enorme. In primo luogo per le sue ramificazioni e per la quantità di persone coinvolte. Ma non è sorprendente, anzi pare confermare molti dei peggiori luoghi comuni sui politici che rubano e sui partiti che sono tutti uguali. E proprio per questo potrebbe avere un impatto elettorale minimo, almeno sul lungo periodo. Leggi

Due volte morti

Nel box a pagina 72 del numero 1079 abbiamo scritto, riprendendo l’enciclopedia Treccani, che in Italia “l’eutanasia passiva è ammessa in ambito ospedaliero in caso di morte cerebrale previo consenso dei parenti”. “Ma se viene dichiarata la morte cerebrale si è morti e basta!”, obietta giustamente un lettore. E non è l’unico a essersi accorto dell’errore. Leggi

Streghe incomprese

Con Natale che ha riportato in auge Frozen, mia figlia ha ripreso a cantare la canzone di Elsa tutto il giorno: ne usciremo mai? Leggi

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.