Giovanni De Mauro

È il direttore di Internazionale. Per scrivere alla rubrica: settimana [at] internazionale.it

Giovanni De Mauro
Immaginazione

“Da voi è arrivato qualcosa che stupisce, scuote le coscienze, rinnega tutto quello che ha reso la nostra società ciò che è oggi”. Leggi

Ferrovieri

In Francia c’è uno sciopero. Anzi, trentotto. Per protestare contro la riforma delle ferrovie voluta da Emmanuel Macron, i sindacati hanno deciso di sperimentare un metodo di lotta nuovo. Leggi

pubblicità
Propaganda

Il 30 marzo nella Striscia di Gaza soldati e cecchini israeliani hanno sparato sulla folla, uccidendo diciassette palestinesi. Grazie a Twitter e WhatsApp, l’esercito ha fatto passare la sua versione dei fatti. Leggi

Approfondire

Lo scandalo di Cambridge Analytica e Facebook non sarebbe esistito senza una serie di profondi cambiamenti avvenuti negli ultimi anni. Leggi

Disintossicarsi

È diventato un genere letterario: il giornalista che cerca di stare senza il suo smartphone per un po’ e poi racconta com’è andata. Leggi

pubblicità
Russia

Vladimir Putin è talmente forte e popolare che ha il problema di come vincere senza esagerare, per evitare un risultato così schiacciante da diventare imbarazzante. Leggi

Fioriere

Idy Diene aveva 54 anni ed era nato in Senegal. Viveva a Pontedera, in provincia di Pisa. Il 5 marzo era sul ponte Amerigo Vespucci, nel centro di Firenze. Un ex tipografo di 65 anni, Roberto Pirrone, gli si è avvicinato e gli ha sparato. Leggi

Bandiere

Per cambiare le cose bisogna cercare un partito che conduca in modo convincente almeno una battaglia importante, e votare per quello. Leggi

Alternativa

Le prime tracce si fanno risalire a Herbert Spencer, filosofo britannico vissuto alla fine dell’ottocento, teorico del darwinismo sociale. Sarebbe stato lui a coniare l’espressione “there is no alternative”, non c’è alternativa. Leggi

Esperimento

In Brasile la Folha de S.Paulo, il più grande quotidiano del paese, smetterà di condividere i suoi articoli su Facebook. Leggi

pubblicità
Elefante

“Qualunque cosa facciate, non pensate a un elefante. Non sono mai riuscito a trovare uno studente che ci riuscisse”, scrive George Lakoff. Il pensiero diventa ossessivo. Oggi il nostro elefante si chiama immigrazione. Leggi

Afrin

La campagna turca nel nord della Siria non riguarda solo il futuro dei curdi: può trasformare l’intera regione con profonde conseguenze per l’occidente e i suoi rapporti con la Russia. Leggi

Islanda

A livello globale le donne guadagnano in media il 23 per cento in meno degli uomini, e non c’è un singolo paese né un solo settore in cui gli stipendi degli uomini e delle donne siano uguali. Leggi

Conversazione

Nell’industria musicale le accuse di plagio sono continue. Ma la questione vale per le parole, per le immagini, per i colori, perfino per gli odori. Leggi

Promuove

La costituzione italiana è entrata in vigore settant’anni fa, il 1 gennaio 1948. Questi sono i primi articoli, i princìpi fondamentali. Leggi

pubblicità
Buon anno

Come ogni anno, ecco i buoni propositi della redazione di Internazionale. E i vostri? Leggi

Meglio

“Io sono stanca. Voi siete stanchi. È il 2017. E nel 2018 prevedo che saremo tutti ancora più stanchi”. Ariana Tobin, giornalista di ProPublica, ha raccontato su NiemanLab come si aspetta che sarà l’anno nuovo per i mezzi d’informazione. Leggi

Insicuro

Il New York Times ha intervistato deputati, collaboratori e amici di Donald Trump per cercare di tracciare un profilo dello stile di vita della persona che sta ridefinendo il ruolo di presidente degli Stati Uniti. Leggi

Rinnovato

“La ripresa economica c’è e l’industria va”, scrive il Censis, ma “non si è distribuito il dividendo sociale di questa ripresa e il blocco della mobilità sociale crea rancore”. Leggi

Storie

Bisogna farsi viaggiatori per decifrare i motivi che hanno spinto tanti a partire e tanti altri ad andare incontro alla morte. Leggi

pubblicità