Giovanni De Mauro

È il direttore di Internazionale. Per scrivere alla rubrica: settimana [at] internazionale.it

Giovanni De Mauro
Incertezza

È sempre interessante la lettura del rapporto del Centro studi investimenti sociali, il Censis. Alcuni dati sono prevedibili, altri di interpretazione ambigua, ma in generale si scoprono tante cose. Leggi

Credibilità

Michael Bloomberg è la nona persona più ricca del mondo. Nessuno si è stupito quando ha detto che parteciperà alle primarie dei democratici. Stupisce di più la decisione presa dal direttore della sua azienda editoriale. Leggi

pubblicità
Convivenza

Beppe Grillo ha incontrato l’ambasciatore cinese in Italia, il signor Li Junhua. Fin qui nulla di strano. Leggi

Moderati

Secondo Martin Luther King, la moderazione di fronte all’ingiustizia è peggiore dell’ingiustizia stessa. Leggi

Sfumature

Ogni giorno vengono usati sette miliardi di volte i 3.178 emoji che si trovano su tutti i telefoni. Secondo alcuni gli emoji sono le pitture rupestri dell’era digitale. Ma chi li inventa? Leggi

pubblicità
Bum

Donald Trump ha solo un’app scaricata sul suo iPhone: Twitter, e la usa non solo per comunicare ma anche per informarsi. Leggi

Conflitto

Al cuore delle imponenti manifestazioni in Cile non c’è l’aumento del biglietto della metropolitana di Santiago, ma trent’anni di tagli alla sanità, all’istruzione, alle pensioni. Leggi

Manifestanti

Le manifestazioni sono gesti profetici. In un certo luogo, una manifestazione immagina un cambiamento fino a quel momento ritenuto inimmaginabile. Leggi

Intenzioni

Quanto tempo ci vorrà prima che un computer sia in grado di scrivere un articolo del New Yorker? La risposta è: non molto. Leggi

Ricreare

A Ferrara Édouard Louis si è chiesto: “Considerando la quantità globale di violenza nel mondo in cui viviamo, considerando il razzismo, l’omofobia e la povertà, perché così poche persone dicono ‘Io soffro’?”. Leggi

pubblicità
Uscire

A cosa somiglia la “buona informazione”? È un’informazione vera e credibile. Ma è anche quella che si fa uscendo dalle redazioni, parlando con le lettrici e i lettori. Come succederà nel fine settimana a Ferrara. Leggi

Calore

Il clima è una questione che non può restare confinata alle discussioni tra politici o scienziati, deve invece entrare nelle conversazioni di tutti i giorni. Un climatologo ha elaborato un grafico comprensibile a tutti. Leggi

Fiamme

Di fronte a un’emergenza come quella climatica la risposta dev’essere l’azione individuale o la trasformazione del sistema? Leggi

Servizi

A Roma un gruppo di donne ha aperto nel 2008 un centro antiviolenza che è anche una casa-rifugio: si chiama Lucha y siesta e si trova in una palazzina abbandonata di proprietà dell’azienda pubblica del trasporto. Ora è a rischio sfratto. Leggi

Controllo

Aeroporti, banche, scuole: le videocamere di sorveglianza sono sempre più diffuse, anche se diversi studi affermano che non aiutano a ridurre i reati. Il rischio è che diventino un potente strumento di controllo. Leggi

pubblicità
Scompaginerà

Il collettivo di scrittori Wu Ming lo va ripetendo pazientemente da mesi: attenzione a non sopravvalutare Matteo Salvini. Leggi

Resistere

Chi si aspetta militari a ogni angolo di strada e un clima di tensione trova invece una città che a uno sguardo superficiale non lascia trasparire nulla: Hong Kong è come sempre iperattiva e superaffollata. Leggi

Osservare

È giusto viaggiare in un paese in cui non c’è libertà di espressione? Quali elementi considerare quando si sceglie una destinazione? Il New York Times ha girato la domanda a giornalisti e scrittori. Leggi

Esplorazione

Nelle celebrazioni per i cinquant’anni dell’allunaggio è tornata la retorica militaresca della conquista, della nuova frontiera, del vessillo che sventola sulla Luna. Leggi

Sciacquone

Pensiamo di sapere più di quello che effettivamente sappiamo. Ed è una delle ragioni per cui ci sentiamo autorizzati a esprimere delle opinioni più o meno su ogni cosa. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.