Giovanni De Mauro

È il direttore di Internazionale. Per scrivere alla rubrica: settimana [at] internazionale.it

Giovanni De Mauro
Testarda

Ci sono minacce che, pur essendo relativamente poco probabili, possono avere effetti catastrofici. Secondo l’Economist è importante attrezzarsi ad affrontare tutti gli eventi, non solo le urgenze di oggi. Leggi

Rischio

Per i giornalisti di tutto il mondo il posto di corrispondente da Washington era uno dei più ambiti. Ma da qualche tempo non è più così. Leggi

pubblicità
Abbattiamo

Le statue sono simboli. Ci raccontano chi eravamo quando le abbiamo volute, ci dicono chi siamo oggi quando le difendiamo o, al contrario, quando le abbattiamo. Per questo sono importanti. Leggi

Decisioni

La scelta del New York Times di pubblicare l’opinione di un senatore ha scatenato un dibattito: nell’informazione l’equidistanza è possibile? Leggi

Lampi

“Non sei tu la persona e tuttavia corrispondi alla descrizione perché c’è un’unica persona che è sempre la persona che corrisponde alla descrizione”. Leggi

pubblicità
Ruggenti

Più che il coronavirus in sé saranno le risposte che daremo alla pandemia a cambiare il mondo. Leggi

Consuetudine

Tra i vari esperimenti planetari compiuti nostro malgrado in questi mesi di quarantena c’è quello del lavoro da casa. Leggi

Contatto

Per provare a capire cosa succede intorno a noi, in questo momento di passaggio e dopo due mesi di chiusura, abbiamo deciso di documentare ventiquattr’ore in Italia attraverso le voci e i punti di vista di persone molto diverse tra loro. Leggi

Bussola

“Ci sono tante cose che sfuggono al nostro controllo. Ma come si può diventare parte attiva? Il futuro non è scritto. Ma come possiamo, almeno in parte, contribuire a scriverlo?”, chiede un lettore. Leggi

Ricordi

Che ricordo avremo di questi giorni quando tutto sarà finito? Saranno ricordi sfocati di settimane tutte uguali? Oppure ricordi di momenti dolorosi? La verità è che potremmo non ricordare molto, perché è così che funziona la memoria. Leggi

pubblicità
Vincitori

Il sistema ha mostrato tutta la sua fragilità. Quali saranno gli equilibri geopolitici del mondo dopo la pandemia? Leggi

Trattenere

Il 21 aprile esce in edicola il nuovo Internazionale Extra. È un numero speciale: il diario fotografico della pandemia, con gli scatti di fotoreporter italiani e stranieri. Leggi

Creativi

Tra gli effetti collaterali del covid-19 c’è quello di aver spento di colpo qualunque forma di protesta. Con grande sollievo per i regimi autoritari e i governi impopolari. Qualcuno sperimenta nuove forme di dissenso. Leggi

Cauto

Quando a un certo punto ci guarderemo intorno per capire com’è cambiato il mondo in questi mesi ci renderemo conto, tra le altre cose, di quanto sia stata paradossale la situazione dei mezzi d’informazione. Leggi

Possibile

In tempi di crisi, idee che sono considerate impossibili di colpo diventano possibili. Resta da capire quali sono quelle che prevarranno. Leggi

pubblicità
Impegniamo

La pandemia del nuovo coronavirus occupa uno spazio sempre più ampio nei mezzi d’informazione, ma pensiamo sia necessario continuare a raccontare quello che succede nel mondo. Leggi

Troveremo

Se sarà necessario, ci inventeremo tutti insieme modi nuovi per continuare a farvi arrivare Internazionale. Cercateci, ci troveremo. Leggi

Dimenticata

C’erano una volta decine di migliaia di persone che scappavano da una guerra. Erano soprattutto donne e bambini. Il viaggio attraverso il Mediterraneo era pericoloso, ma non avevano scelta. Leggi

Prevalenza

La circolazione delle informazioni è fondamentale nel discorso pubblico e ha un ruolo importante nel regolare le nostre emozioni, tra cui la paura. Leggi

Portuali

“Non possiamo sentirci tranquilli con la nostra coscienza quando carichiamo navi con materiale che viene usato nelle guerre in giro per il mondo”. La protesta dei lavoratori del porto di Genova. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.