Italia

Italia

Capitale
Roma
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Euro
Superficie
La barca senza nome

Almeno settecento persone sono morte nel naufragio del 18 aprile 2015, il più grave mai avvenuto nel Mediterraneo centrale. I sopravvissuti ricostruiscono il disastro che ha messo in luce i limiti delle politiche europee dell’immigrazione. Un articolo dall’archivio di Internazionale. Leggi

Capre, cavoli e lupi

Di Maio, voce di un foltissimo movimento di sinisdestra, ha pronunciato una frase fino a qualche tempo fa politicamente folle: con la Lega o con il Pd, noi faremo comunque un bel contratto di governo. Leggi

pubblicità
L’illusione di essere padroni del tempo

Pensare al tempo usando metafore spaziali crea più ansia del necessario. Leggi

Tolti i sigilli alla nave spagnola Open Arms

Le motivazione del giudice di Ragusa e le reazioni al dissequestro della nave spagnola che salva i migranti. Leggi

Libere di abortire con una pillola

La pillola RU486 è meno invasiva e meno costosa, e dovrebbe essere una valida alternativa all’aborto chirurgico, ma in Italia è usata pochissimo. Leggi

pubblicità
Scafisti per forza

In Italia dal 2013 sono stati arrestati oltre 1.500 presunti scafisti. Ma quanti di loro erano davvero complici dei trafficanti libici e non semplici migranti obbligati a mettersi al timone? Leggi

Fino alla fine, storie dagli hospice in Italia

In Italia le strutture per i pazienti che non rispondono più alle terapie sono ancora poche, soprattutto nel sud del paese. Ma sono fondamentali per i malati e i loro familiari. Leggi

I fantasmi di Macerata due mesi dopo l’attentato razzista

Macerata deve fare i conti con almeno quattro rimossi: la violenza sul corpo di una donna, il razzismo cieco contro i neri, l’indulgenza verso gli aggressori e infine la diffusione massiccia di sostanze stupefacenti. Leggi

Le forme della Basilicata 

Il fotografo Antonio Di Cecco ha esplorato il territorio della regione dall’alto, soffermandosi sulle sue geometrie. Leggi

Le conseguenze dell’amianto nella valle del diavolo in Toscana

A Larderello, in provincia di Pisa, è stata costruita la prima centrale geotermica al mondo. E sono morte molte persone a causa dell’amianto usato nell’impianto. Il reportage di uno scrittore che ci è cresciuto. Leggi

pubblicità
Tripoli, Livorno, Roma e l’anima delle città del Mediterraneo

Oggi aiutare le persone è diventato un affare per molte grandi organizzazioni. Però ho conosciuto una realtà diversa. Leggi

La marina militare italiana coordina la guardia costiera libica?

È quanto emerge dal decreto del giudice per le indagini preliminari di Catania che ha confermato il sequestro della nave umanitaria Open Arms. Leggi

Una lettera dalla famiglia di Idy Diene

La famiglia dell’uomo senegalese ucciso a Firenze ha scritto per ringraziare chi ha partecipato alla colletta in sua memoria. Leggi

Una giornata con uno spacciatore di eroina a Roma

Trecentomila consumatori, microdosi da pochi euro, guadagni milionari. In Italia l’eroina è tornata a essere una droga molto consumata. Reportage da una delle piazze di spaccio più grandi nel paese. Leggi

Cambio di stagione

Habemus papas, uno alla camera una al senato, Roberto Fico, uomo, 44 anni, il primo, Maria Elisabetta Alberti Casellati, donna, 71 anni, la seconda. Leggi

pubblicità
Una battaglia navale vista dalla cucina della Open Arms

Il cuoco della missione di soccorso minacciata da una motovedetta libica nel Mediterraneo racconta cosa è successo. Leggi

I numeri per capire il voto nell’Italia del sud 

Dal giorno dopo le elezioni, gli occhi sono puntati sul meridione. Per capire cosa abbia diviso il paese a metà può essere utile mettere insieme alcuni dati. Leggi

Perché le navi delle ong non sbarcano i migranti a Malta?

Perché gli spagnoli non hanno consegnato i migranti soccorsi ai libici? Esiste un’area di ricerca e soccorso affidata alla Libia? Domande e risposte. Leggi

La chiavi di lettura di Frank Horvat

Una mostra a Torino, curata dal fotografo stesso, presenta più di duecento immagini che ne ripercorrono la carriera, dagli anni cinquanta a oggi. Leggi

L’uomo invisibile

Fino al 1 luglio 2018 il complesso del Vittoriano di Roma ospita una mostra dedicata all’artista cinese Liu Bolin. Leggi

pubblicità