Daniele Cassandro

È un giornalista di Internazionale, si occupa delle pagine culturali: musica, libri, arte e cinema.

I migranti nella realtà virtuale di Alejandro Iñárritu

Carne y arena è una potente esperienza immersiva che annulla la distanza emotiva tra noi e i migranti che cercano di attraversare i muri dell’occidente. Leggi

Il neorealismo fluo di Fra Diavolo

Cosa succede quando lo sfondo esotico ed erotico di una storia è casa nostra? Succede che siamo costretti a guardarci attraverso una lente deformante e a ridere (o piangere) di noi. Leggi

pubblicità
La danza primordiale di Sasha Waltz

Il 20 settembre si apre il Romaeuropa Festival con Kreatur, una nuova produzione della compagnia Sasha Waltz & Guests. Leggi

L’elettronica empatica di Suzanne Ciani

La pioniera dell’elettronica modulare racconta la sua idea di musica come casualità controllata con dolcezza. Leggi

Terraforma tre giorni di musica, natura ed eclettismo

Il successo a sorpresa di un festival diverso dagli altri. Leggi

pubblicità
Magnetic Fields, una vita fatta di canzoni

Il cantautore statunitense Stephin Merritt, con i suoi Magnetic Fields, ha presentato a Barcellona la sua autobiografia in cinquanta canzoni. Leggi

Lulu, una donna a pezzi

All’Opera di Roma è andata in scena l’ultima recita della Lulu di Alban Berg con la regia dell’artista sudafricano William Kentridge. Leggi

Francesco Vezzoli guarda la Rai degli anni settanta

Una visita alla mostra più ambiziosa mai allestita alla Fondazione Prada di Milano. Leggi

I flagellanti di Reggio Emilia e la pittura pompier

Un gruppo cattolico oltranzista di Reggio Emilia ha indetto una “processione di riparazione” per il gay pride. Stupisce il modo scelto per pubblicizzare il raduno. Leggi

Lo sguardo surrealista di Leonora Carrington

Una piccola casa editrice statunitense ha pubblicato tutti i racconti dell’artista Leonora Carrington. Leggi

pubblicità
Trent’anni di grafica giapponese a Roma

I lavori in mostra dimostrano come l’antica arte incisoria giapponese si sia aperta con grande originalità ai linguaggi delle avanguardie. Leggi

Il modo migliore per ricordare Prince è riascoltarsi Sign o’ the times

È passato quasi un anno dalla morte di Prince e il primo aprile ne sono passati trenta dall’uscita del suo album Sign o’ the times, da molti considerato il suo capolavoro. Leggi

Musica d’artista

Art record covers è un grande libro che raccoglie e racconta 500 copertine di dischi realizzate da grandi artisti ed esplora i rapporti tra musica e arti visive. Leggi

Arte e rivoluzione, l’eredità delle avanguardie sovietiche

Revolution. New art for a new world è un documentario che racconta l’incredibile parabola dell’arte sovietica dal 1917 al 1953. Leggi

Art et Liberté, la folgorante stagione del surrealismo egiziano 

Una mostra al Reina Sofia di Madrid racconta il Cairo come nodo fondamentale per la diffusione del surrealismo durante la seconda guerra mondiale. Leggi

pubblicità
Il messaggio politico di Paris is burning è più attuale che mai

Nel 1989 uscì sui canali di video musicali Deep in Vogue di Malcom McLaren e nessuno, né in Europa né nella maggior parte degli Stati Uniti, sapeva cosa fossero le “houses of New York” e nessuno sapeva cosa volesse dire il mantra “La Beija, Extravaganza, Magnifique”. L’anno dopo Jennie Livingston, con Paris is burning, ha esplorato quell’universo in modo obiettivo e organico. Leggi

Annette Messager e tutto quello che non avreste voluto sapere sul sesso

L’artista francese Annette Messager racconta il corpo delle donne attraverso graffiti, bambole e minacciosi giocattoli. Messaggera è il titolo della grande personale che ha appena allestito all’accademia di Francia a villa Medici, a Roma. Leggi

Guardiamo Austerlitz e capiamo di non saper più ricordare

Austerlitz di Sergei Loznitsja non è né un film, né un documentario. È un oggetto che si avvicina più alla videoarte. È una specie di scultura audiovisiva: 93 minuti di camere fisse che riprendono, in bianco e nero e solo con audio ambientale, i turisti che visitano, in un pomeriggio d’estate, il campo di sterminio nazista di Sachsenhausen, vicino a Berlino. Leggi

La rivincita delle cose

The revenge of analog di David Sax è un libro che racconta la rinascita di libri, dischi e supporti fisici in un mercato che credevamo ormai completamente smaterializzato dal digitale. Leggi

Il grande remix della Galleria nazionale di Roma

Il nuovo allestimento della Galleria nazionale d’arte moderna di Roma ha fatto discutere e pone molte domande, non solo agli addetti ai lavori ma anche ai cittadini. Leggi

pubblicità