Claudio Rossi Marcelli

È un giornalista di Internazionale. Ha scritto Hello daddy! e E il cuore salta un battito. Risponde alle domande dei lettori all’indirizzo daddy [at] internazionale.it

Claudio Rossi Marcelli
Cosa farà da grande

Ero così orgogliosa della laurea in filosofia di mia figlia, ma sono rimasta delusa quando ha deciso di lavorare in un’agenzia di comunicazione. Tutta quella cultura sarà buttata al vento? Leggi

Limiti emotivi

I miei genitori si sono separati quando avevo tre anni. Da ragazzino ho giocato a calcio e mio padre non è mai venuto a vedere una partita. Per me la sua è totale mancanza d’amore per il figlio e c’è poco da perdonare. Tu cosa ne pensi? Leggi

pubblicità
Camere separate

Io e il mio compagno andremo in vacanza con suo figlio di 9 anni che, gelosissimo del papà, vuole dormire con lui e far stare me nel lettino della nostra camera tripla. Cosa mi consigli? Leggi

Atleta al traguardo

Da quando sono rimasta incinta mi sento perennemente stanca. Le mie amiche dicono che è normale, ma io ho il dubbio di essere più debole di loro. Leggi

Il complesso del supereroe

Sono tornata al lavoro dopo la seconda gravidanza, le nostre figlie vanno all’asilo, mia madre ci aiuta, eppure non arrivo a fare tutto. Sono sempre indietro su qualcosa. Si può migliorare? Leggi

pubblicità
Scelta di classe

A settembre mia figlia comincia le medie e abbiamo già un dilemma: scegliere la sezione migliore o quella dove vanno le sue amiche? Leggi

Spirito canadese

Credo che mia figlia di 16 anni sia omosessuale e vorrei farle capire che non ho nessun problema al riguardo, senza forzare la mano sull’argomento. Leggi

Una delicata possibilità

Contro il mio parere, mia suocera ha diffuso la notizia della mia gravidanza. Purtroppo però dovrò subire un aborto terapeutico: come spiegarlo ai bambini, che mi chiedono quando arriverà la cuginetta? Leggi

Pronti ad accogliere

Visto che né la natura né la scienza ci hanno aiutati a diventare genitori, stiamo pensando di considerare l’adozione. Ci stiamo infilando in un terzo tunnel, vero? Leggi

Un po’ di buon senso

Trovo che la festa della mamma sia una bella tradizione. Perché ultimamente sono nate tante polemiche sulle classi che la festeggiano? Leggi

pubblicità
Bambini prodigio

Le mie figlie di otto e dieci anni vanno matte per i loro coetanei youtuber ma io li trovo inquietanti: perché i loro genitori permettono a dei bambini di esporsi così tanto? Leggi

Lo zio preferito

Ho diciannove anni e sto per diventare zio. Visto che la mia adorabile sorella si arrabbierebbe se le facessi una domanda simile, lo chiedo a te: pensi che la mia omosessualità potrà creare qualche difficoltà nel rapporto con mio nipote? Leggi

Strategia anticlericale

Anche se siamo non credenti, non abbiamo avuto nulla in contrario quando nostro figlio ci ha chiesto di fare catechismo con i suoi amici. Ma ora che si avvicina la prima comunione non facciamo salti di gioia. Leggi

Pura malvagità

Da padre omosessuale, cosa pensi della decisione di ripristinare la dicitura madre e padre sui documenti dei bambini? Leggi

Diventare grande

Al contrario dei suoi fratelli, mio figlio di tredici anni non ha idea di cosa vuole fare da grande. Dovremmo aiutarlo a immaginare il suo futuro? Leggi

pubblicità
Una madre lo sa

La mia migliore amica è diventata mamma e ho l’impressione che adesso si senta in qualche modo superiore a me, perché io non ho figli. Ha ragione lei? Leggi

Al passo con i tempi

Nostro figlio di tre anni ha chiamato il suo orsacchiotto preferito Google. Ci dobbiamo preoccupare? Leggi

I consigli della tata

Ho appena avuto una seconda figlia con un altro uomo. Lui non va d’accordo con la mia bambina più grande, che ha tre anni. Le mie figlie avranno un buon rapporto tra loro nonostante questa discriminazione? Leggi

Il viaggio più importante

Vivo a Helsinki e sto con un ragazzo finlandese da un anno. A Pasqua lo porterò in Calabria a conoscere i miei, che non sospettano nulla della mia omosessualità. Leggi

Nei panni degli altri

Quando è con la sua migliore amica, mia figlia di cinque anni tende a escludere gli altri. Non so se farle capire che è meglio giocare tutti insieme, perché gli altri non ci restino male, o lasciare che sia spontanea. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.