NUOVE NOTIZIE

video
NUOVE NOTIZIE

  • 02 Dic 2016 15.30

Anatomia di una scena

Fabio Bobbio racconta una scena di I cormorani

“Il film racconta il passaggio dall’infanzia all’adolescenza di due bambini”, spiega Fabio Bobbio, regista di I cormorani. “Il film non ha una vera e propria sceneggiatura, anche questa scena non era scritta. Volevo rispettare la libertà e l’istinto tipico dei bambini, ho lavorato con loro a un metodo che gli permettesse di interagire in modo naturale con i fattori esterni che intervengono nella storia”. Leggi

  • 02 Dic 2016 10.25

Perché non riusciamo ad amare chi ci ama

“Apparentemente cerchiamo tutti l’amore, ma una delle cose più difficili è apprezzare qualcuno che ricambia i nostri sentimenti”, spiega Alain de Botton. “L’affetto di una persona può sembrarci incomprensibile, perché non combacia con l’idea che abbiamo di noi stessi. L’amore è difficile da ricevere se non siamo convinti di poter essere amati”. Leggi

pubblicità
  • 01 Dic 2016 15.30

Anatomia di una scena

Gianfranco Cabiddu racconta una scena di La stoffa dei sogni

“In questa scena vediamo la prova generale di uno spettacolo che dovrebbe essere pronto”, spiega Gianfranco Cabiddu, regista di La stoffa dei sogni. “È la storia di un gruppo di attori che naufragano in un’isola carcere insieme a un gruppo di camorristi, che si mimetizzano con gli attori per cercare di farla franca. È un film sulla speranza e sul perdono”. Leggi

  • 01 Dic 2016 10.21

Nella township di Città del Capo anche andare in bagno è pericoloso

“La mia amica aveva sei anni. Mi ha chiesto di accompagnarla in bagno, ma io volevo continuare a giocare. È uscita dal cancello e non è più ritornata”. Khayelitsha, a Città del Capo, è il terzo slum più grande del Sudafrica. Gli abitanti per raggiungere i servizi igienici, che si trovano fuori dall’area abitata, subiscono spesso aggressioni. Il governo sudafricano si rifiuta di costruire infrastrutture adeguate. Il video della Thomson Reuters Foundation, sesta puntata della serie Le città dei poveri. Leggi

  • 30 Nov 2016 15.53

Anatomia di una scena

Whit Stilmann racconta una scena di Amore e inganni

“Questa scena racchiude diversi temi molto importanti del film”, spiega Whit Stillman, regista di Amore e inganni, film tratto da un romanzo di Jane Austen. “Tom Bennett è una specie di genio, lo abbiamo lasciato libero di improvvisare. È stato straordinario vedere un attore infondere uno spirito diverso al film e aggiungere qualcosa di nuovo alla storia di Jane Austen”. Leggi

pubblicità
  • 30 Nov 2016 10.41

In Ungheria l’estrema destra dà la caccia ai migranti

Alle ultime elezioni ungheresi il partito ultranazionalista Jobbik è diventato la terza forza politica del paese. Uno dei vicepresidenti è László Toroczkai, leader di diverse organizzazioni paramilitari estremiste. Nel 2014 ha creato una squadra privata e armata di “cacciatori di migranti” che sorvegliano il confine tra Serbia e Ungheria. Il governo di Viktor Orbán sembra condividere le opinioni e i metodi di questi gruppi di estrema destra. Il reportage di Costanza Spocci ed Eleonora Vio. Leggi

  • 29 Nov 2016 14.30

Termini tv

Il riscatto nello yogurt: da Rosarno a Roma la storia della cooperativa Barikamà

Sei braccianti di Rosarno hanno lasciato le campagne per creare una cooperativa. Oggi producono yogurt e ortaggi biologici nella capitale. Il video di Termini Tv. Leggi

  • 29 Nov 2016 10.16

Cinque ragioni per vedere Snowden

Il giornalista del Guardian Luke Harding, autore di Snowden, spiega perché è importante leggere il suo libro e vedere il film diretto da Oliver Stone, ispirato anche al suo saggio. Leggi

  • 28 Nov 2016 13.48

Perché nel mondo si costruiscono sempre più muri

Il ricercatore statunitense Reece Jones, che studia i confini da oltre 15 anni, spiega perché costruire muri è inutile per fermare i migranti: più diventa difficile superare un confine e più chi vuole oltrepassarlo prenderà rotte pericolose, con un conseguente aumento del numero di morti. Il video della Thomson Reuters Foundation. Leggi

  • 28 Nov 2016 10.12

Anatomia di una scena

Gaby Dellal racconta una scena di 3 generations

“Questa è una scena molto dura del film”, spiega Gaby Dellal, regista di 3 generations - Una famiglia quasi perfetta. “Non abbiamo detto a nessuno cosa stava per succedere. Questo ci ha permesso di immortalare una reazione spontanea, sconvolgente ma bella. Tutti sul set erano strabiliati”. Leggi

pubblicità
  • 25 Nov 2016 14.54

Un ballo contro il morbo di Parkinson

Dal 2013 un gruppo di anziani e malati di Parkinson si incontra per danzare insieme nelle sale del Museo civico di Bassano del Grappa. Alcuni partecipanti e il coreografo Roberto Casarotto raccontano il progetto Dance well che sabato 26 novembre, in occasione della Giornata della malattia di Parkinson, li vedrà impegnati in una performance nelle sale del museo. Il video di Giulia Bondi, Germana Lavagna e Alessandro Petri. Leggi

  • 25 Nov 2016 11.06
  • 25 Nov 2016 10.19

Cinque motivi per rimanere single

“Ai giorni nostri chiunque viva da solo senza manifestare il desidero di avere una relazione sentimentale è considerato patetico e molto problematico”, dice Alain de Botton. “Solo quando la vita da single avrà lo stesso valore di quella in coppia le persone saranno davvero libere di scegliere”. Leggi

  • 24 Nov 2016 15.35

Anatomia di una scena

Michele Vannucci racconta una scena di Il più grande sogno

“Questa è la scena che più rappresenta l’anima del racconto”, spiega Michele Vannucci, regista di Il più grande sogno. “È stata girata alla vera festa di quartiere di La Rustica, tutti gli abitanti della zona hanno fatto da comparse involontarie. Ci siamo divertiti tantissimo”. Leggi

  • 24 Nov 2016 10.31

Vivere e lavorare senza mai uscire dallo slum di Mumbai

Nella baraccopoli di Dharavi a Mumbai, in India, vivono e lavorano oltre un milione di persone. Con le loro piccole attività, i conciatori, i tessitori e i produttori di sapone, alimentano un giro d’affari annuale di circa un miliardo di dollari. Il video della Thomson Reuters Foundation, quinta puntata della serie Le città dei poveri. Leggi

pubblicità
  • 23 Nov 2016 15.07

Perché c’è la guerra nello Yemen

Nello Yemen è in corso una guerra civile che coinvolge l’esercito governativo, i ribelli sciiti houthi, i miliziani di Al Qaeda e una coalizione di paesi arabi guidati dall’Arabia Saudita. Dal marzo del 2015 sono morte più di settemila persone. Un video della Thomson Reuters Foundation spiega le ragioni del conflitto. Leggi

  • 23 Nov 2016 10.23

Motta, un cantautore alla fine dei vent’anni

L’esordio solista di Motta, La fine dei vent’anni, è uscito a marzo ed è stato uno dei dischi italiani più apprezzati dalla critica e dal pubblico nel 2016. L’intervista al musicista toscano nella sua casa di Roma, per parlare del disco e dei suoi nuovi progetti. Leggi

  • 22 Nov 2016 15.11
  • 22 Nov 2016 10.33

Termini tv

Gipi racconta il suo ultimo libro La terra dei figli

“Nel cinema, se non hai i soldi per mettere in scena quello che hai immaginato, è un guaio. Nel fumetto sei dio, dipende tutto solo dalla tua volontà e da quanto hai sviluppato la tua capacità di disegno”. Gipi parla del suo ultimo libro La terra dei figli. Il nuovo video di Termini Tv. Leggi

  • 21 Nov 2016 15.15

La lotta culturale dei paesi europei per prevenire il terrorismo islamico

Cosa possono fare le società europee per combattere il terrorismo islamico? Come potrebbe cambiare l’atteggiamento verso l’islam e i giovani musulmani? Olivier Roy, Farhad Khosrokhavar, Adam Shatz e Fouad Laroui ne parlano al festival di Internazionale a Ferrara. Leggi

pubblicità