Ultim’ora
Burhan Ozbilici dell’Ap  vince il World press photo per la foto dell’assassinio dell’ambasciatore russo in Turchia
 
  •    

Il mondo adesso

Le forze di sicurezza irachene hanno lanciato l’attacco contro Mosul ovest. Attacchi aerei notturni hanno anticipato l’assalto armato di oggi, dopo che ieri l’esercito ha ripreso controllo dell’aeroporto della città. Le forze del gruppo Stato islamico sono in ritirata da quando l’esercito ha riconquistato la parte orientale di Mosul lo scorso mese. Secondo fonti sul campo, la presa della parte occidentale sarà più complessa in quanto riguarderà alcuni distretti favorevoli ai jihadisti.
Virginia Raggi ha avuto un lieve malore ed è in ospedale per accertamenti. La sindaca di Roma si trova adesso all’ospedale San Filippo Neri dove si sottoporrà a verifiche mediche in seguito ad un malore avuto stamani. Raggi ha annullato una conferenza stampa che si doveva tenere in mattinata al Campidoglio e potrebbe non essere presente all’incontro di questo pomeriggio con i proponenti dello Stadio della Roma.
Donald Trump vuole potenziare l’arsenale nucleare degli Stati Uniti. È quanto ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti in un’intervista alla Reuters, dopo che in un tweet dello scorso dicembre aveva sottolineato la necessità di un’espansione del programma nucleare statunitense. Per quanto un mondo senza armi nucleari sarebbe preferibile, ha detto, gli Stati Uniti non possono essere secondi a nessun altro paese, nemmeno un paese alleato. In base al nuovo trattato tra Russia e Stati Uniti sulla limitazione delle armi strategiche, i due paesi si sono impegnati a pareggiare i propri arsenali nucleari entro il 5 febbraio 2018 e di mantenerli allo stesso livello per i dieci anni successivi.
pubblicità
Kim Jong-nam è stato ucciso con il gas nervino. Secondo i risultati dell’autopsia condotta dalla polizia malese, il fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong-un sarebbe stato ucciso con il gas nervino, una sostanza chimica considerata arma di distruzione di massa. Kim Jong-nam è morto il 13 febbraio all’aeroporto internazionale di Kuala Lumpur dopo essere stato aggredito da due donne, che gli avrebbero coperto la faccia con un panno imbevuto nel liquido. La Corea del Sud e gli Stati Uniti sostengono che il mandante dell’omicidio sia il regime nordcoreano.
Un’autobomba provoca almeno 35 morti ad Al Bab in Siria. L’esplosione ha colpito militari e ufficiali di sicurezza ribelli a Sousian, un villaggio a nord di Aleppo. I ribelli sostenuti dalla Turchia hanno respinto il gruppo Stato Islamico da Al Bab negli ultimi giorni. Oltre alle vittime, in maggioranza civili, ci sarebbero decine di feriti. L’attacco non è ancora stato rivendicato.
Un attentato suicida in Yemen provoca cinque morti e tre feriti. Un uomo ha fatto esplodere un’autobomba all’ingresso del campo militare Najda a Zinjibar, capitale della provincia di Abyan, nel sud del paese. Le fonti di sicurezza riferiscono che cinque persone sono morte e tre sono rimaste ferite. L’attentato non è ancora stato rivendicato ma, secondo la fonte citata, potrebbe trattarsi di Al Qaeda, che ha condotto attacchi simili in passato nella zona.
La cerimonia d’inaugurazione del ballo dell’opera di Vienna, in Austria.
La Germania ha ricevuto 136 richieste d’asilo da parte di cittadini turchi con passaporto diplomatico. La cifra riguarda il totale delle richieste ricevute tra agosto 2016 e gennaio 2017. Le richieste sarebbero legate alle epurazioni avviate in seguito al tentato colpo di stato del luglio 2016. La Turchia ha invitato Berlino a non concedere l’asilo agli ufficiali militari e ai loro familiari, ma non è chiaro quale sia stata la decisione tedesca in merito alle richieste.
La Grande barriera corallina australiana rischia ulteriori eventi di sbiancamento. Il fenomeno, che mette a rischio la vita dei coralli, è causato dall’aumento della temperatura del mare. Lo scorso anno il peggior episodio di sbiancamento finora registrato ha ucciso circa un quarto dei coralli dell’area. Secondo un rapporto del Wwf per l’Unesco, questo evento ha cambiato la situazione in modo significativo e il piano del governo non è sufficiente per combattere gli effetti del cambiamento climatico.
È morto il regista giapponese Seijun Suzuki. Il regista di film cult yakuza degli anni sessanta, come Deriva a TokyoLa farfalla sul mirino, è morto per una complicazione polmonare il 13 febbraio a Tokyo. L’annuncio è stato dalla casa di produzione cinematografica Nikkatsu. Il regista, conosciuto per l’estetica pop e i personaggi yakuza, aveva novantatré anni.
NUOVE NOTIZIE

IN PRIMO PIANO
NUOVE NOTIZIE

  • 24 Feb 2017 13.34

Le opinioni del Guardian

Il mondo della cultura è ancora controllato da uomini bianchi

“Cosa hanno in comune Beyoncé, Viola Davis e Naomi Campbell? Sono donne nere che hanno raggiunto grandi traguardi in un contesto dominato da uomini bianchi”, dice la scrittrice Hanna Yusuf. “Ma se per valutare il loro successo consideriamo i premi e le recensioni a cinque stelle, vediamo come le donne nere non possono ancora superare un certo limite”. Il video del Guardian. Leggi

  • 24 Feb 2017 13.01

Oltre il muro dei novant’anni

Si vivrà di più in tutto il mondo sviluppato. L’aspettativa di vita alla nascita crescerà, per gli uomini e per le donne. Nel 2030 sarà abbattuto il muro dei novant’anni. C’è una probabilità del 57 per cento che l’aspettativa di vita delle donne in Corea del Sud superi infatti quella soglia. Leggi

pubblicità
  • 24 Feb 2017 12.30

Via dalla fame del Sud Sudan

Il 20 febbraio il governo di Juba ha dichiarato lo stato di carestia in alcune aree del nord del paese. Ogni giorno migliaia di sudsudanesi scappano verso sud, in Uganda, in cerca di cibo e mezzi di sussistenza. Leggi

  • 24 Feb 2017 11.53

A scuola di WhatsApp

Ho una figlia di tre anni e mezzo e mi sto chiedendo se sia necessario per la sua sana crescita che io faccia parte del gruppo WhatsApp delle mamme dell’asilo. Leggi

  • 24 Feb 2017 11.16

Storie di chi salva le foreste del Borneo

Dal 1990 al 2015 il mondo ha perso 129 milioni di ettari di foreste, distrutti dalle motoseghe, dal fuoco e dal cemento. La deforestazione è andata avanti a un ritmo spaventoso: sono scomparsi circa dieci ettari – l’equivalente di quattordici campi da calcio – di bosco al minuto, per attività dell’uomo come l’agricoltura, l’estrazione di materie prime e l’urbanizzazione. Leggi

pubblicità
  • 24 Feb 2017 10.30

Perché quando le cose vanno male diamo la colpa al nostro partner

“Una delle cose più strane dell’amore è che quando nella vita qualcosa va storto tendiamo a incolpare il nostro partner”, spiega Alain de Botton. “Ci arrabbiamo proprio con la persona più leale e comprensiva che abbiamo vicino, perché proiettiamo su di lei la fiducia assoluta che da bambini avevamo nei nostri genitori”. Leggi

  • 24 Feb 2017 09.55

La Russia nella trappola siriana

Il 23 febbraio a Ginevra è partito un nuovo ciclo di negoziati sulla Siria sotto l’egida dell’Onu. Stavolta i rappresentanti del regime siriano e dell’opposizione siedono faccia a faccia, e questo è il lato positivo. Ma ci sono anche diversi problemi, che riguardano soprattutto il ruolo di Mosca nella crisi. Leggi

  • 24 Feb 2017 09.01

L’attesa in mare

Migranti aspettano su un gommone di essere soccorsi, al largo delle coste libiche. Il 21 febbraio a Zawiya, nell’ovest della Libia, la corrente ha portato a riva i corpi di 74 migranti, in gran parte uomini adulti.
  • 24 Feb 2017 07.59

I titoli dei quotidiani di oggi

  • Corriere della Sera: “Mediaset, indagato Bolloré”
  • La Repubblica: “Morta di fatica, sei arresti. Ecco il nuovo caporalato”
  • La Stampa: “’È morta di fatica’. Finiscono in manette per gli schiavi d’Italia”
  • Il Messaggero: “Pd, la scissione costa il 3 per cento”
  • Il Sole 24 Ore: “Unicredit centra l’aumento”
  • Il Fatto Quotidiano: “Lotti raccomandò a Emiliano l’amico d’affari di papà Renzi”
  • Libero: “’Non vogliamo clandestini’ e il giudice li condanna”
  • Il Giornale: “È reato dire ‘clandestino’”
  • L’Unità: “Nuovi caporali, soliti sfruttatori”
  • Il manifesto: “Schiave da morire”
  • 23 Feb 2017 20.05

Le foto del giorno

Dal maltempo nel nord della California alle proteste degli studenti a Parigi a sostegno di Théo, il ventiduenne pestato e violentato dalla polizia francese: ventiquattr’ore in immagini. Leggi

pubblicità
  • 23 Feb 2017 19.00

In giro per i musei del mondo

Il discount dell’arte contemporanea

Gabriel Orozco ha trasformato la galleria Kurimanzutto di Città del Messico in un negozio della Oxxo, la catena locale di negozi a basso costo, con registratori di cassa, commessi, distributore di bibite, caramelle, preservativi e carta igienica. E poi, una mostra sulla plastica a Londra e sui giovani artisti cinesi a New York. Leggi

  • 23 Feb 2017 17.35

Sabato sera emiliano

Nel 1978 Gabriele Basilico visita i dancing, le sale da ballo dell’Emilia-Romagna, per realizzare un servizio commissionato dal mensile di architettura e design Modo. Il progetto è ora in mostra a Milano. Leggi

  • 23 Feb 2017 16.10

Manifesto

Mark Zuckerberg ha scritto un manifesto. S’intitola Costruire una comunità globale. Sembra il programma di un’azienda editoriale con obiettivi giornalistici. Ma Facebook non è, e dice di non voler essere, un’azienda editoriale. Per questo il manifesto di Zuckerberg deve suonare come un allarme per tutti i mezzi d’informazione. Leggi

  • 23 Feb 2017 15.02

La vignetta di Walsh

““Mi aiuta a evitare di controllare il telefono ogni due secondi””.
  • 23 Feb 2017 14.50

Il populista Geert Wilders avanza nei sondaggi elettorali olandesi

La campagna elettorale olandese è cominciata il 15 febbraio e il leader islamofobo Geert Wilders si presenta come il favorito di uno scrutinio che sarà un banco di prova dei sentimenti populisti che hanno spinto il Regno Unito fuori dell’Unione europea e portato Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti. Leggi

pubblicità
  • 23 Feb 2017 14.10

Manchester by the Sea è un dramma sobrio e tristissimo

Dramma personale e intimo interpretato da Casey Affleck nel suo Massachusetts, Manchester by the Sea del cineasta indipendente Kenneth Lonergan è uno dei film favoriti ai prossimi Oscar. La storia di un uomo sconfitto da sé e dal destino cambia quando un’altra tragedia lo costringe a una vita diversa. Leggi

  • 23 Feb 2017 13.10

L’esilio delle donne nepalesi

Il Chhaupadi è una tradizione diffusa in alcune parti del Nepal occidentale per cui le donne, durante il periodo del loro ciclo mestruale, sono costrette a vivere una sorta di esilio. Il loro sangue, in quel periodo del mese, è considerato impuro. Leggi

  • 23 Feb 2017 12.41

La tecnologia può migliorare il sistema dei trasporti in Sudafrica

Il tragitto da casa al lavoro in Sudafrica può essere caotico e imprevedibile. Una nuova piattaforma di dati open source spera di fare un po’ di ordine, o almeno spera di aiutare qualcun altro a farlo. Leggi

  • 23 Feb 2017 11.56

La buona scuola ha fallito?

Dopo il suicidio rumoroso del governo Renzi, il leitmotiv dell’opposizione è uno solo: tutte le sue riforme hanno fallito. Il governo Gentiloni sembra nato per far dimenticare l’attivismo frenetico e conflittuale del precedente premier. La buona scuola rischia di diventare la vittima sacrificale di questo rito di passaggio. Leggi

  • 23 Feb 2017 11.16

Come sopravvivere all’era Trump

In appena un mese da presidente degli Stati Uniti, Donald Trump è riuscito a diffondere caos e incertezza, oltre a un livello di paura che farebbe l’invidia di qualunque terrorista, con una rapidità stupefacente. Non sorprende che i cittadini e i leader del mondo degli affari, della società civile e dello stato stiano faticando a reagire in maniera appropriata ed efficace. Leggi