Ultim’ora
Sono 278 i morti causati dal terremoto nell’Italia centrale
 
  •    

Il mondo adesso

Sono 278 le vittime del terremoto nell’Italia centrale. Lo ha reso noto la protezione civile. I feriti sono 388. Il bilancio del sisma di magnitudo 6, che ha colpito il centro Italia alle 3.36 del 24 agosto, è ancora provvisorio. Le vittime identificate sono 181 e restano da identificare 97 corpi. I soccorritori hanno aggiunto che continueranno a cercare eventuali superstiti. Il governo ha dichiarato lo stato di emergenza, ha stanziato 50 milioni di euro per gli aiuti e ha sospeso le tasse per le zone colpite dal sisma. Per il 27 agosto è stato proclamato un giorno di lutto nazionale.
È cominciata l’evacuazione di Daraya dopo l’accordo tra governo siriano e ribelli. I primi autobus hanno cominciato a lasciare la cittadina vicino a Damasco, accompagnati dalle ambulanze. Più di quattromila abitanti e circa 700 combattenti ribelli potranno lasciare i quartieri sotto assedio. Gli uomini armati andranno a Idlib, nel nord della Siria, i civili si trasferiranno in campi allestiti dal governo. Gli abitanti di Daraya sono rimasti intrappolati dai bombardamenti per quattro anni e hanno ricevuto i primi aiuti lo scorso giugno.
Il consiglio di stato francese sospende il divieto del burkini. Tre giudici del più alto organo giuridico francese hanno decretato illegittimo il divieto imposto dal sindaco di Villeneuve-Loubet di portare il burkini, il costume da bagno che copre il corpo e la testa. Secondo i magistrati il divieto viola la libertà di movimento, quella di coscienza e personale. La sentenza probabilmente porterà alla sospensione di tutte le ordinanze simili approvate nel resto del paese.
pubblicità
Esplode un’autobomba vicino a un commissariato a Cizre, nel sudest della Turchia. L’esplosione nella città vicino al confine con la Siria e l’Iraq ha causato almeno nove morti e una settantina di feriti. L’attacco è stato rivendicato dal Pkk.
Dieci morti in un attacco contro un ristorante di Mogadiscio. La sera del 25 agosto un gruppo di miliziani di Al Shabaab ha attaccato il Banadir beach club, un ristorante sulla spiaggia nella capitale somala, uccidendo sei civili e due guardie. Tra le vittime, anche due degli aggressori.
Soldati israeliani uccidono un palestinese che li aveva aggrediti in Cisgiordania. È successo nei pressi della città di Silwad, a nord di Ramallah. I soldati hanno aperto il fuoco da un posto di blocco quando hanno visto l’aggressore che correva verso di loro.
Un aereo getta del liquido ritardante su un incendio scoppiato vicino al villaggio di Artajona, nel nord della Spagna.
L’Ungheria vuole costruire una seconda barriera per impedire il passaggio dei migranti dalla Serbia. Il primo ministro conservatore Viktor Orbán l’ha annunciato in un’intervista radiofonica. Orbán vuole inoltre reclutare altri tremila poliziotti per sorvegliare il confine.
Il governo filippino e i ribelli comunisti si accordano per un cessate il fuoco illimitato. L’intesa, firmata il 26 agosto, è il primo frutto dei colloqui in Norvegia tra i rappresentanti di Manila e della guerriglia del Nuovo esercito popolare, attiva dal 1968. Il presidente filippino Rodrigo Duterte vorrebbe che i negoziati portassero alla pace entro un anno.
Una nave da crociera tenta il passaggio a nordovest. La Crystal Serenity è partita da Seward, in Alaska, diretta a New York. Tenterà la rotta polare a nord del Canada, utilizzando il passaggio a nordovest. Il tratto di mare dovrebbe essere libero dai ghiacci a causa della stagione e dei cambiamenti climatici. La nave è al completo: i passeggeri hanno pagato tra i 22mila e i 120mila dollari per i biglietti, più un’assicurazione di 50mila dollari per l’abbandono della nave in caso di emergenza.
NUOVE NOTIZIE

IN PRIMO PIANO
NUOVE NOTIZIE

  • 26 Ago 2016 20.02

Le foto del giorno

Dall’attentato del gruppo jihadista Al Shabaab a Mogadiscio, in Somalia, all’emergenza terremoto nell’Italia centrale: ventiquattr’ore in immagini. Leggi

  • 26 Ago 2016 19.00

Una ballata di Frank Ocean e altre canzoni per il weekend

Frank Ocean, Syd Arthur, Wolf Parade, Son Little, Thom Yorke: la musica uscita negli ultimi giorni che non potete perdervi per niente al mondo. Leggi

pubblicità
  • 26 Ago 2016 18.30

Dalla Russia con poco amore

Dal passato regime sovietico la Russia, come del resto altri paesi ex comunisti, ha ereditato un sistema scolastico efficiente. Leggi

  • 26 Ago 2016 18.15

Il terzo ponte sul Bosforo

Il nuovo ponte Yavuz Sultan Selim sul Bosforo, a Istanbul. La struttura si trova a nord dei due ponti già esistenti sul Bosforo.
  • 26 Ago 2016 18.02

René Burri e le altre mostre del weekend

Cento opere che ripercorrono la carriera di René Burri e raccontano il suo approccio all’architettura come operazione politica e sociale. Da Burri e Dorothea Lange: gli appuntamenti più interessanti in giro per l’Italia. Leggi

pubblicità
  • 26 Ago 2016 17.30

La democrazia a colori di William Eggleston

Fino alla fine degli anni sessanta, la fotografia a colori era usata in particolare nella pubblicità; in un ambito più autoriale era poco apprezzata da critici e fotografi. Questo è successo fino all’arrivo di William Eggleston, un pioniere che ha fatto entrare la fotografia a colori nel mondo dell’arte. Leggi

  • 26 Ago 2016 16.57

The witch e gli altri film del weekend

La fiaba horror di Gavin Hood ambientata nel New England del seicento, la guerra dei droni di Il diritto di uccidere, il farsesco Ma loute di Bruno Dumont e il Leone d’argento della scorsa edizione della Mostra del cinema. Ce n’è per tutti. Leggi

  • 26 Ago 2016 16.32

Cartoline da Tripoli

Un viaggio a Tripoli con la macchina del tempo

Rileggere vecchie lettere è come ricevere un messaggio dal passato. A volte è come leggere un libro al contrario, quando sai già come va a finire ma i personaggi si dirigono ugualmente verso lo stesso finale inesorabile. Il 20 agosto, nel quinto anniversario della liberazione di Tripoli, ho riletto le email scambiate nel 2012 con il fotografo Jean-Marc Caimi, prima e dopo il suo viaggio in Libia. Leggi

  • 26 Ago 2016 16.01

Le forze armate irachene riconquistano Qayyarah

Il 25 agosto le forze armate irachene sono riuscite a cacciare i jihadisti del gruppo Stato islamico da Qayyarah, una città nel nord dell’Iraq ritenuta strategica in vista dell’offensiva per riconquistare anche Mosul. L’operazione di terra è stata appoggiata dai bombardamenti statunitensi Leggi

  • 26 Ago 2016 15.28

Mettere in sicurezza l’Italia costerebbe meno che ricostruirla

Negli ultimi cinquant’anni l’Italia ha speso 121 miliardi di euro per la ricostruzione degli edifici distrutti dai terremoti. Secondo alcune stime, per mettere in sicurezza le abitazioni private servirebbero 93 miliardi di euro, ma il fondo per la prevenzione creato dopo il terremoto dell’Aquila prevede appena un miliardo di euro in sette anni. Leggi

pubblicità
  • 26 Ago 2016 15.19

Bande di Pyongyang

Una banda studentesca suona davanti a un grattacielo a Pyongyang, in Corea del Nord.
  • 26 Ago 2016 14.48

Con Ordet, Carl Theodor Dreyer ci spinge a ragionare sui miracoli

Ecco un dvd da non perdere, per chi ama le potenzialità intellettuali e morali del cinema insieme a quelle artistiche. E per chi è stufo di perdersi inevitabilmente nelle distrazioni del quotidiano. Leggi

  • 26 Ago 2016 14.06

Il pugno di ferro del presidente filippino

Il 30 giugno Rodrigo Duterte, 71 anni, è diventato il nuovo presidente delle Filippine. Ex sindaco di Davao, Duterte è conosciuto nel suo paese con il soprannome “The punisher”, il castigatore. La sua violenta lotta contro il crimine e la droga in sette settimane ha provocato più di 1.800 morti. Leggi

  • 26 Ago 2016 13.12

Amori segreti

Dopo la nostra separazione io e il padre delle mie figlie siamo stati single per un bel po’ e ora lui ha una nuova fidanzata. È una buona notizia, ma si ostina a non dirmi che stanno insieme. Come lo convinco a parlarmene? Leggi

  • 26 Ago 2016 12.37
pubblicità
  • 26 Ago 2016 12.27

Le voci dei profughi rinchiusi a Nauru

In Australia, il ministro per la migrazione e per la protezione dei confini Peter Dutton, ha ribadito che il suo paese continuerà a respingere i migranti. Molti di loro vengono portati in un centro di detenzione dell’isola di Nauru. Leggi

  • 26 Ago 2016 11.34

Questi tempi bui mi hanno spinto di nuovo a scrivere canzoni

Dopo tante settimane di notizie sconvolgenti, pensieri di terrore, orrore e apocalisse, mi è successa una cosa strana. Ho cominciato a scrivere canzoni, cosa che non facevo da almeno un anno. Non su quei sentimenti, ma nonostante quei sentimenti. O forse era qualcosa di più: il bisogno di contrastare la negatività facendo qualcosa di creativo. Leggi

  • 26 Ago 2016 10.26

Come nasce lo scandalo dei rifiuti a Roma, e a chi conviene

Questo articolo parla di un’emergenza che forse è solo una questione annosa ma non irrisolvibile, di una politica che spesso fa proclami invece di accompagnare processi complessi, di un argomento per nulla semplice da capire come la gestione dei rifiuti su cui però è bene farsi una propria idea accurata perché ci coinvolge tutti. Leggi

  • 26 Ago 2016 09.36

Gli Stati Uniti ormai si interessano più all’Asia che all’Europa

Quando sono troppo presenti suscitano irritazione, quando invece sono troppo assenti provocano un lamento generale, come quello che risuona oggi nelle capitali europee e mediorientali. “Ma che fanno gli Stati Uniti? Dove sono?”. La risposta è semplice: sono altrove, non più dov’erano prima. Leggi

  • 26 Ago 2016 09.18

Attacco a Mogadiscio

Dopo l’esplosione di un’autobomba in un ristorante sul lungomare di Mogadiscio, in Somalia. Almeno dieci persone sono morte. Il gruppo jihadista Al Shabaab ha rivendicato l’attacco.