Ultim’ora
Il referendum sulla riforma costituzionale si terrà il 4 dicembre
 
  •    

Il mondo adesso

Incidente ferroviario nel New Jersey: almeno un morto e decine di feriti. Un treno ha deragliato nella stazione di Hoboken, negli Stati Uniti. Secondo i primi accertamenti, l’impatto che ha coinvolto il treno numero 1614 della Pascack Valley Line sarebbe stato causato da un incidente. La collisione ha provocato il crollo del tetto della stazione e gravi danni alla struttura. Secondo un soccorritore citato dalla Cnn, i feriti sono un centinaio.
La Russia propone una tregua umanitaria di 48 ore ad Aleppo. Sergei Ryabkov, il viceministro degli esteri russo, ha rifiutato la proposta statunitense di un cessate il fuoco di sette giorni ad Aleppo, ma ha proposto una tregua umanitaria di 48 ore. Il viceministro ha inoltre definito “emotiva” la dichiarazione del segretario di stato John Kerry che ieri ha minacciato di interrompere le relazioni diplomatiche con Mosca e Damasco se non cesseranno i bombardamenti su Aleppo.
La Francia lancia i primi attacchi aerei contro il gruppo Stato islamico in Iraq. Alcuni jet da combattimento Rafale sono partiti dalla portaerei francese  Charles de Gaulle per compiere degli attacchi sulle posizioni del gruppo Stato islamico a Mosul, in Iraq. La portaerei è stata inviata nel golfo Persico in settembre.
pubblicità
Un centinaio di leader mondiali ai funerali di Shimon Peres, in Israele. Barack Obama, Bill Clinton, François Hollande, il principe Carlo d’Inghilterra, Filippo di Spagna e altri leader mondiali parteciperanno, venerdì 30 settembre, ai funerali dell’ex presidente israeliano Shimon Peres, morto il 28 settembre a 93 anni. Saranno presenti anche il ministro degli esteri egiziano Sameh Choukri e il presidente palestinese Mahmoud Abbas. Peres sarà sotterrato nel cimitero che si trova sul monte Herzl a ovest di Gerusalemme.
Raid indiani nel Kashmir. L’esercito di New Delhi ha fatto sapere di aver condotto degli attacchi contro gruppi militanti pachistani, che secondo le autorità indiane si preparavano a infiltrarsi nel Kashmir controllato dall’India. Il Pakistan ha denunciato la morte di due suoi soldati negli scontri a fuoco. L’attacco sarebbe una ritorsione da parte di New Delhi dopo che diciotto soldati indiani sono morti nella base militare di Uri, vicino alla linea di controllo. Il Kashmir indiano sta attraversando uno dei peggiori periodi di violenza dagli anni novanta.
Il tifone Megi colpisce la Cina causando frane e dispersi. Sono almeno 33 i dispersi nella provincia orientale di Zhejiang, dopo che le forti piogge del 28 settembre hanno causato due frane. Molti tra loro sono del villaggio di Sucun nella contea di Suichang, dove l’acqua ha spazzato via molte abitazioni. Media locali hanno segnalato sei dispersi anche nel villaggio di Baofeng nella contea di Wencheng, dove c’è stata un’altra frana.
Un’esibizione tradizionale davanti al museo australiano di Sydney. Durante lo spettacolo, viene messa in scena la danza che i guerrieri della Papua Nuova Guinea fanno contro i loro nemici.
In Francia il premier Manuel Valls annuncia che lo stato non finanzierà più le regioni. L’ha dichiarato in un discorso tenuto al Congrès des régions, a Reims. Il sistema attuale, la Dotation globale de fonctionnement, sarà incluso nella finanziaria del 2016 e si applicherà nel 2017. A partire dal 2018 alle amministrazioni locali sarà destinata una quota fissa ricavata dalla tva (cioè dall’iva).
Il congresso statunitense rovescia il veto di Obama sulla legge che permette di far causa ai governi stranieri per gli attentati dell’11 settembre. Camera e senato di Washington hanno approvato nuovamente la legge con la maggioranza dei due terzi, necessaria per superare il veto del presidente. In particolare i sopravvissuti e le famiglie delle vittime degli attentati dell’11 settembre potranno chiedere risarcimenti all’Arabia Saudita per il suo coinvolgimento negli attacchi. Secondo Barack Obama approvare la legge è stato un “errore”, perché si rischia che i cittadini di altri stati facciano causa al governo o ai funzionari degli Stati Uniti per eventuali danni causati nel resto del mondo.
La sonda Rosetta dovrebbe concludere la sua missione. La sonda dell’Esa scenderà sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko intorno alle 12.40 del 30 settembre. La conferma del successo della manovra arriverà al centro di controllo di Darmstadt, in Germania, quaranta minuti dopo, intorno alle 13.20. Durante la discesa Rosetta raccoglierà altri dati, che invierà fino a che si troverà tra i 5 e i 20 metri dalla superficie. A causa della lontananza dal Sole e della mancanza di energia, alcuni strumenti sono già stati spenti.
NUOVE NOTIZIE

IN PRIMO PIANO
NUOVE NOTIZIE

  • 30 Set 2016 08.03

I titoli dei quotidiani di oggi

  • Corriere della Sera: “Roma, nuovo caso giudiziario”
  • La Repubblica: “Soldi, comizi e web duello sul referendum. Sinistra Pd contro Renzi”
  • La Stampa: “Manovra, trattativa difficile con l’Ue”
  • Il Messaggero: “Raggi, si aggrava il caso Muraro”
  • Il Sole 24 Ore: “Rally dei petroliferi, Borse in rialzo”
  • Il Fatto Quotidiano: “La manovra abracadabra con una mancia per il Sì”
  • Libero: “Ai profughi 35 euro. Ai terremotati solo 25”
  • Il Giornale: “Preavviso di garanzia al Pd di Renzi”
  • L’Unità: “Renzi: al passato grazie, al futuro Sì”
  • Il Foglio: “Un giorno a spasso con Renzi per capire cosa vuol dire che la sinistra può vincere le elezioni solo guardando a destra”
  • Il manifesto: “La Carta del popolo”
  • La Verità: “In pensione dopo cinque anni ma vale solo per gli immigrati”
  • 29 Set 2016 20.00

Le foto del giorno

Dalle proteste a San Diego, negli Stati Uniti, scoppiate dopo la morte di un uomo di origine ugandese ucciso da un poliziotto, al passaggio del tifone Megi, in Cina: ventiquattr’ore in immagini. Leggi

pubblicità
  • 29 Set 2016 19.25

In giro per i musei del mondo

Disegnare un futuro ecosostenibile

La mostra collettiva Dream out loud è stata allestita in concomitanza con la chiamata biennale che lo Stedelijk lancia ai giovani designer dei Paesi Bassi, chiedendo di presentare novità di ogni settore, in vista di nuove acquisizioni. Quest’anno sono arrivate 350 proposte. Leggi

  • 29 Set 2016 18.30

Canti di protesta

Studenti dell’università di tecnologia di Durban, in Sudafrica, cantano durante una protesta contro l’arresto di due manifestanti. I due studenti sono stati trattenuti dalla polizia durante le manifestazioni dei giorni scorsi contro l’aumento delle rette.
  • 29 Set 2016 18.00

Eugene Smith e le altre mostre del weekend

Dalle immagini dei vincitori del World press photo esposte al festival di Internazionale a Ferrara ai reportage di Eugene Smith in mostra a Milano: gli appuntamenti più interessanti in giro per l’Italia. Leggi

pubblicità
  • 29 Set 2016 17.30

Musica fuori dagli schemi

Il 1 ottobre alle 22 in piazza Municipale appuntamento con Safe & Sound, concerto in favore della campagna #Milionidipassi di Medici senza frontiere. Sul palco l’eclettico Clap! Clap!, dj e produttore italiano che mescola elettronica a sonorità africane. Il suo ultimo album è stato definito da Paul Simon “un capolavoro assoluto”. Leggi

  • 29 Set 2016 17.01

Intervista a Kim Rossi Stuart sul nuovo film Tommaso

Abbiamo raggiunto al telefono Kim Rossi Stuart, impegnato nella promozione del suo nuovo lungometraggio da regista, Tommaso, presentato quest’anno nella sezione Fuori concorso a Venezia, esattamente dieci anni dopo l’uscita di Anche libero va bene. Leggi

  • 29 Set 2016 16.24

Una famiglia poco convenzionale

“Entro in un cortile a pochi passi da ponte Marconi, a Roma. Ci vivono Sevla, Vejsil, Jordan, Carlos, Leon, Romeo, Romina, Angelina, Shelly, Erma”. Paolo Pellegrin racconta così il suo incontro con una famiglia rom di origine bosniaca da cui è stato accolto con “naturalezza e generosità”. Leggi

  • 29 Set 2016 16.04

Gli ambigui silenzi del presidente congolese Joseph Kabila

Uomo dell’occidente pronto a svendere le miniere ai cinesi, fantoccio, dittatore. Nell’arco di quindici anni Joseph Kabila è stato etichettato e denigrato in tanti modi. Ma chi è davvero questo presidente sopravvissuto alla grande guerra africana? Leggi

  • 29 Set 2016 15.45

In piazza a Jakarta

Un poliziotto tra gli operai di un sindacato che protestano contro una riforma del sistema fiscale a Jakarta, in Indonesia.
pubblicità
  • 29 Set 2016 15.20

Primavere e autunni, la storia poco nota della comunità cinese di Milano

Il primo ristorante cinese di Milano aprì nel 1962 in via Fabio Filzi, vicino alla stazione Centrale. Il fumetto di Matteo Demonte e Ciaj Rocchi Primavere e autunni, uscito nel 2015 per BeccoGiallo, è una fonte preziosa per chi sa poco o nulla delle origini della comunità cinese più grande d’Italia. Leggi

  • 29 Set 2016 14.32

Cosa succede ad Aleppo dopo un bombardamento

Il 27 settembre un attacco aereo dell’esercito siriano ha distrutto un edificio residenziale in un quartiere di Aleppo controllato dai ribelli. Un video del New York Times racconta l’intervento dei soccorritori dopo il bombardamento. Leggi

  • 29 Set 2016 13.57

Anabel Hernández, una giornalista nel mirino dei narcos

È una delle reporter d’inchiesta più note del Messico. Nel libro La terra dei narcos ha indagato sui legami tra l’organizzazione criminale più potente del mondo e le alte sfere messicane. Il 1 ottobre sarà al festival di Internazionale a Ferrara per parlare d’informazione e libertà d’espressione in America Latina. Leggi

  • 29 Set 2016 13.29

Dopo l’estate del burkini, rivestiamoci di buon senso

Si abbassano le temperature, le foglie morte cadono a mucchi, come scriveva Jacques Prévert. Per i francesi, ormai tutti rivestiti, è tempo di capire cosa sia realmente accaduto in quest’estate d’isteria collettiva intorno a un modello di costume da bagno. Leggi

  • 29 Set 2016 12.55

Notizia

Andò così. Era l’inizio di settembre del 2006 e Gaetano Sateriale chiamò in redazione. “Buongiorno, sono il sindaco di Ferrara. Non ci conosciamo, ma sono un vostro abbonato e ho una proposta da farvi: perché non organizzate un festival nella nostra città?”. Un anno dopo, in una di quelle mattine fredde e nebbiose dei primi di ottobre a Ferrara, ci aspettavamo il solito pubblico dei convegni in cui si discutono i grandi temi di politica estera. Trovammo invece una piccola folla di lettori e lettrici arrivati da tutta Italia. Leggi

pubblicità
  • 29 Set 2016 12.15

Pesca di rifiuti

Un uomo pesca nelle acque del Mediterraneo in cui galleggia della spazzatura a Beirut, in Libano.
  • 29 Set 2016 11.55

Cosa non torna sulla morte dell’operaio a Piacenza

Per capire gli eventi che hanno portato alla morte di Abd Elsalam Ahmed Eldanf, travolto da un camion durante un picchetto davanti a uno dei centri logistici della multinazionale Gls il 14 settembre scorso a Piacenza, bisogna ricostruire il contesto. Leggi

  • 29 Set 2016 11.00

La sinistra latinoamericana ha fallito perché non era di sinistra

Non so quante volte l’ho vista scritta o l’ho sentita ripetere: è ovunque. La frase si è guadagnata un suo spazio, il luogo più comune di tutti, e non si discute: in America Latina la sinistra ha fallito. Leggi

  • 29 Set 2016 10.15

Anatomia di una scena

Clint Eastwood racconta una scena di Sully 

“In questa scena i piloti si rendono conto che entrambi i motori sono fuori uso e dovranno fare un atterraggio d’emergenza”, dice Clint Eastwood, regista di Sully. “Il film è un tributo agli abitanti di New York: avrebbe potuto essere una catastrofe ma non lo è stata grazie all’abilità dei piloti”. Leggi

  • 29 Set 2016 09.42

La battaglia per Aleppo apre una nuova crisi internazionale

Dimentichiamoci la morale. Dimentichiamoci che Bashar al Assad è l’erede di una dinastia sanguinaria e predatrice, al potere da mezzo secolo. Dimentichiamoci fino a che punto sarebbe sconvolgente se il macellaio di Damasco la spuntasse dopo aver trascinato il suo paese in cinque anni di guerra. E guardiamo la situazione da un prospettiva cinica. Leggi