Ultim’ora
Due uomini hanno preso ostaggi in una chiesa vicino a Rouen, nel nordovest della Francia.
 
  •    

Il mondo adesso

Decine di civili uccisi nei bombardamenti in Siria, colpito un ospedale di Save the children. L’ospedale pediatrico di Idlib, in Siria, è stato colpito da una raid aereo che ha causato vittime tra pazienti e medici. Lo denuncia l’ong Save the Children. Nella struttura, la più grande della zona, avvengono quattrocento parti al mese. Al momento non è chiaro il numero delle vittime e chi è l’autore dei bombardamenti. Intanto l’inviato dell’Onu in Siria, Staffan de Mistura, ha chiesto alla Russia di lasciare alle Nazioni Unite la gestione di un corridoio umanitario ad Aleppo, dove 300mila civili sono sotto assedio.
Dopo il colpo di stato fallito, sono state arrestate 18mila persone in Turchia. Lo ha dichiarato il ministro dell’interno turco Efkan Ala. Delle persone arrestate 9.677 sono state arrestate con un capo d’imputazione, mentre le altre sono trattenute senza essere state formalmente incriminate. Nella notte del 15 luglio una parte dell’esercito turco ha provato a prendere il potere, ma il colpo di stato è stato sedato e il presidente Recep Tayyip Erdoğan ha lanciato una campagna di repressione con arresti, epurazioni, licenziamenti e la chiusura di decine di giornali, tv e riviste.
Registrati i primi quattro casi di zika contratta negli Stati Uniti. Il dipartimento per la salute della Florida ha dichiarato che quattro persone potrebbero aver contratto il virus zika a Miami, questo significa che la malattia sarebbe stata trasmessa dalle zanzare all’uomo negli Stati Uniti, e non in America latina come nei casi precedenti, registrati in persone che avevano visitato di recente i paesi limitrofi.
pubblicità
Mariano Rajoy accetta l’incarico di formare un governo in Spagna. Il leader del partito conservatore, che ha vinto le elezioni a giugno ma senza ottenere la maggioranza, ha però precisato che non si sottoporrà al voto di fiducia in aula se prima non otterrà il sostegno dagli altri partiti. Dopo le elezioni di dicembre Rajoy non aveva nemmeno provato a formare un governo.
L’ex presidente del Ciad Hissène Habré dovrà pagare un risarcimento alle vittime dei crimini per cui è stato condannato. Il 30 maggio Habré è stato condannato all’ergastolo per crimini di guerra e contro l’umanità. Ora il tribunale speciale africano ha stabilito che Habré dovrà versare a ogni vittima venti milioni di franchi Cfa (circa 30mila euro). Era accusato di migliaia di omicidi politici, detenzioni illegali e torture. Soprannominato “il Pinochet africano”, è stato al potere nel paese dal 1982 al 1990.
NUOVE NOTIZIE

IN PRIMO PIANO
NUOVE NOTIZIE

  • 29 Lug 2016 20.00

Otto giorni in Corea del Nord

È una mattina di fine giugno dell’anno Juche 105 e Pyongyang ci accoglie con un cielo blu sgombro di nuvole. Tagliata a metà dal fiume Taedong, che scorre da est a ovest formando una S, la città non è grigia e cupa come ci si potrebbe aspettare. Leggi

  • 29 Lug 2016 19.30

Le foto del giorno

Dalla convention del Partito democratico a Filadelfia, negli Stati Uniti, alle alluvioni in India: ventiquattr’ore in immagini. Leggi

pubblicità
  • 29 Lug 2016 19.22

In Turchia sono state arrestate 18mila persone dopo il golpe

Il 29 luglio il ministro dell’interno turco Efkan Ala ha dichiarato che, dal 15 luglio, sono state arrestate 18mila persone in Turchia. Tra queste, 9,677 persone sono state incriminate, mentre le altre sono state arrestate senza nessuna accusa formale a loro carico. Tutte le tappe dell’ondata di repressione in corso in Turchia. Leggi

  • 29 Lug 2016 19.00

Ritorno ad Asmara

Erminia è una donna divisa a metà tra Africa ed Europa, asmarina al 100 per cento. Ed è in uno dei suoi ritorni ad Asmara “in un tardo pomeriggio di fine novembre” che tocca con mano il dolore dei nostri tempi. Leggi

  • 29 Lug 2016 18.00

Una foto prima del ballo

Ballerine indossano abiti tradizionali della minoranza etnica degli yi per esibirsi in occasione di una festa locale a Xichang, nella provincia cinese del Sichuan.
pubblicità
  • 29 Lug 2016 17.30

I dilemmi di un infedele

Sono un bisessuale italiano di 25 anni, innamorato di un ragazzo stupendo che però vive lontano. Ci vediamo solo una volta al mese, a volte anche meno. Qualche settimana fa ho fatto sesso con una compagna di università. Leggi

  • 29 Lug 2016 17.00

L’Ocse scende in campo

L’Ocse da quasi vent’anni fornisce una massa ingente di dati sui sistemi scolastici. Finora solo nelle pubblicazioni di sintesi, come l’annuale Education at a glance, aveva dato con molta discrezione valutazioni e suggerimenti particolari per singoli paesi. Ora ha rotto gli indugi. Leggi

  • 29 Lug 2016 16.30

I Pet Shop Boys: disco, pop e politica al Covent Garden

Difficile spiegare che tipo di spettacolo fosse Inner Sanctum, lo show che i Pet Shop Boys hanno portato in scena per quattro sere di seguito alla Royal Opera House di Londra, uno dei teatri lirici più importanti del mondo. Era un evento pop per famiglie, a metà strada tra un rave e il concerto di Capodanno. Leggi

  • 29 Lug 2016 16.00

Cenere tra le montagne californiane

La zona montagnosa di Carmel Highlands, in California, colpita dagli incendi. Oltre tremila pompieri sono impegnati per cercare di fermare le fiamme diffuse su tutta la costa pacifica.
  • 29 Lug 2016 15.35

Salviamo le Dolomiti dall’assedio delle auto

Ogni estate i passi delle Dolomiti si riempiono di macchine e motociclette che li trasformano in una specie di Disneyland alpino. Ma in tanti si stanno mobilitando per proteggere questi luoghi e chi li visita dall’invasione delle auto. Leggi

pubblicità
  • 29 Lug 2016 14.57

Ritmo nigeriano

In Nigeria, l’industria musicale si sta trasformando in una grande risorsa per l’economia del paese. Nel 2015, il suo fatturato è stato di 56 milioni di dollari, superando quello di Nollywood, l’industria cinematografica locale. E nei prossimi anni è destinato ad aumentare. Leggi

  • 29 Lug 2016 14.18

È troppo caldo per lavorare

Secondo un nuovo studio dell’Health and environment international trust, l’aumento delle temperature potrebbe costare all’economia globale duemila miliardi di dollari entro il 2030. Leggi

  • 29 Lug 2016 13.31

Il discorso di Hillary Clinton a Filadelfia

Il discorso di accettazione di Hillary Clinton nell’ultimo giorno della convention democratica a Filadelfia. È la prima volta che un grande partito candida una donna per la corsa alla Casa Bianca. Il video dell’Afp. Leggi

  • 29 Lug 2016 12.58

Cartoline da Tripoli

Gli arabi costretti alla scelta impossibile tra religiosi e militari

È sempre stato così in tutti i paesi arabi: ogni volta che un tiranno sopravvive a un tentativo di colpo di stato, se ne serve per aumentare il proprio potere e “purificare il paese”. L’hanno fatto Muammar Gheddafi in Libia e Saddam Hussein in Iraq. E ora anche Recep Tayyip Erdoğan in Turchia. Leggi

  • 29 Lug 2016 12.22

I monsoni nello stato di Assam

Nel villaggio Chandrapur nello stato indiano di Assam, colpito dalle alluvioni. Nello stato le forti piogge, causate dai monsoni, hanno colpito oltre un milione di persone.
pubblicità
  • 29 Lug 2016 12.00

Nella mente di una mosca

Alcuni scienziati dell’università della California a San Diego hanno studiato il cervello delle mosche per cercare di comprendere il funzionamento della nostra mente. Il video del New York Times. Leggi

  • 29 Lug 2016 11.14

Gli abusi sui minori nel carcere Don Dale in Australia

Sono immagini che hanno suscitato una lunga serie di reazioni scandalizzate. In Australia le telecamere di sorveglianza del centro di detenzione minorile Don Dale a Darwin, nel Territorio del nord, hanno rivelato le umiliazioni ricorrenti subite dagli adolescenti da parte dei loro custodi. Leggi

  • 29 Lug 2016 10.54

Milioni di tonnellate di plastica minacciano i nostri mari

Sacchetti, bottiglie, posate, teli lacerati, pezzi di giocattoli, gli infiniti oggetti della vita quotidiana. Oppure imballaggi, pezzi di reti da pesca. Una enorme massa di rifiuti, soprattutto di plastica è un pericolo mortale per la vita marina. Leggi

  • 29 Lug 2016 09.29

La gioia di Hillary Clinton

I festeggiamenti di Hillary Clinton dopo aver accettato la candidatura democratica alle elezioni presidenziali statunitensi, durante la convention a Filadelfia.
  • 29 Lug 2016 08.20

I titoli dei quotidiani di oggi

  • Il Corriere della Sera: “Merkel e il terrore, ‘Sui profughi non cambio linea’”
  • La Repubblica: “Merkel: guerra all’Is ma non chiudo le porte ai profughi”
  • La Stampa: “Gli attentati ordinati dal Califfato”
  • Il Messaggero: “Merkel: sui profughi non cambio”
  • Il Sole 24 Ore: “Mps, oggi il verdetto Bce. Spunta il piano Ubs-Passera”
  • Il Fatto Quotidiano: “Si prendono pure il Tg3”
  • Libero: “Noi armiamo i terroristi”
  • Il Giornale: “Servono leggi speciali. Ma per il terrorismo solo 20 senatori in Aula”
  • Il Foglio: “No, non è una guerra di religione”
  • l’Unità: “Se riparte il Sud”
  • Il manifesto: “American party”