NUOVE NOTIZIE

IN DIRETTA
NUOVE NOTIZIE

  • 30 Giu 2015 23.09

la crisi del debito greco

L’agenzia Fitch abbassa il rating della Grecia 

L’agenzia di rating Fitch ha declassato la Grecia da CCC a CC, a causa del mancato accordo con i creditori e dell’imminente referendum che deciderà il futuro economico di Atene, sempre più a rischio default. Il rating della Grecia ieri era giàstato abbassato a CCC- dall’agenzia Standard and Poor’s.

  • 30 Giu 2015 22.19

Le foto del giorno

Dall’aereo militare precipitato a Medan, nel nord dell’isola indonesiana di Sumatra, all’attacco suicida a Kabul, in Afghanistan. Leggi

pubblicità
  • 30 Giu 2015 22.11

la crisi del debito greco

La Grecia chiede di rinviare il pagamento al Fondo monetario internazionale

Il vice premier greco, Yannis Dragasakis, ha chiesto al Fondo monetario internazionale di rinviare il pagamento della rata da quasi 1,6 miliardi in scadenza oggi a mezzanotte. Il vice premier, inoltre, ha confermato che Atene ha inviato una nuova lettera all’eurogruppo “che riduce ulteriormente le differenze” tra le parti. Leggi

  • 30 Giu 2015 21.47

L’Ucraina sospende l’acquisto di gas dalla Russia

L’Ucraina ha annunciato la sospensione immediata degli acquisti di gas dalla Russia in seguito al fallimento dei negoziati a Vienna. I due paesi non hanno trovato alcun accordo sui prezzi della fornitura per i prossimi tre o sei mesi.

L’azienda di stato ucraina Naftogaz ha annunciato che continuerà a garantire agli altri clienti europei la fornitura del gas russo che passa attraverso il territorio ucraino.

  • 30 Giu 2015 21.39

Due soldati francesi sospettati di aver fatto violenze sessuali nei confronti di bambini in Burkina Faso sono stati sospesi dalla giustizia francese. Afp

pubblicità
  • 30 Giu 2015 21.22

Proteste in Birmania

Studenti manifestano contro la presenza dei rappresentanti dell’esercito nel parlamento, a Rangoon, in Birmania. In base alla costituzione, i militari detengono di diritto il 25 per cento dei seggi in parlamento e hanno il potere di porre il veto su qualunque emendamento alla costituzione.
  • 30 Giu 2015 21.08

Più di mille prigionieri evadono da un carcere nello Yemen

Circa 1.200 prigionieri, inclusi dei presunti terroristi di Al Qaeda, sono scappati da una prigione nella città di Taiz, nel centro nello Yemen. Secondo le prime ricostruzioni, ci sono stai degli scontri e in seguito i ribelli sciiti houthi hanno liberato i detenuti.

  • 30 Giu 2015 20.44

la crisi del debito greco

Respinto il piano di aiuti alla Grecia, ma domani da Atene arriverà un nuova proposta

La nuova riunione dell’eurogruppo, cominciata stasera con una teleconferenza alle 19, si è conclusa dopo poco più di un’ora senza un accordo sul piano di aiuti alla Grecia. Per ora è stata respinta la nuova proposta inviata oggi da Atene, ma l’eurogruppo ha in programma una nuova riunione domattina. Leggi

  • 30 Giu 2015 20.38

Tra le fiamme in California

Un incendio scoppiato a Lompoc, in California. Le autorità hanno chiesto ad almeno 1200 persone di abbandonare le loro case.
  • 30 Giu 2015 20.22

L’eurogruppo convocato alle 19 è finito e ricomincerà domani mattina. Per ora è stata respinta la richiesta di prolungare il piano d’aiuti alla Grecia. Reuters

pubblicità
  • 30 Giu 2015 20.18

L’attacco di sousse in tunisia

Il presunto attentatore in Tunisia si è addestrato in Libia

Il presunto attentatore della spiaggia di Sousse, in Tunisia, si sarebbe addestrato in Libia, nello stesso periodo in cui si sono addestrati i terroristi che hanno attaccato il museo del Bardo il 18 marzo. L’addestramento di Seifeddine Rezgui, studente tunisino di 23 anni, sarebbe avvenuto nel campo jihadista di Sabratha, a ovest di Tripoli, secondo il segretario di Stato alla Sicurezza nazionale, Rafik Chelly. Nell’attentato di Sousse sono morte almeno 38 persone, soprattutto turisti, tra i quali trenta britannici.

  • 30 Giu 2015 20.00

L’Italia alle venti

Processo Ruby. Silvio Berlusconi avrebbe pagato dieci milioni di euro alle ragazze che hanno partecipato alle feste “a luci rosse” nella sua residenza di Arcore per convincerle a dare una falsa testimonianza. È questa l’accusa mossa all’ex premier dalla procura di Milano, che oggi ha chiuso l’indagine Ruby ter, aprendo la strada a un nuovo processo per Berlusconi.

Editoria. La Mondadori ha formalizzato un’offerta vincolante a Rcs per l’acquisto della controllata Rizzoli Libri. La mossa è stata annunciata all’ultimo giorno della trattativa in esclusiva tra i due gruppi editoriali.

Lavoro. In Italia il mese scorso sono calati gli occupati, mentre i disoccupati sono rimasti stabili. Lo rivela un’indagine dell’Istituto nazionale di statistica (Istat). A maggio gli occupati sono diminuiti dello 0,3 per cento rispetto al mese precedente, invertendo la tendenza di aprile, quando l’Istat aveva rilevato un aumento dello 0,6 per cento.

Fiumicino. La concentrazione di diossina nell’aria al gate D del terminal 3 dell’aeroporto di Fiumicino è trenta volte superiore al limite stabilito dall’Organizzazione mondiale della sanità. Lo sostiene l’Istituto superiore di sanità (Iss), che ha fatto alcune ispezioni in seguito all’incendio del 7 maggio.

Migranti. Sono in tutto 419 i migranti sbarcati stamattina nel porto di Catania a bordo di una nave militare norvegese che li aveva messi in salvo al largo delle coste libiche. Tra di loro ci sono anche 28 minori.

  • 30 Giu 2015 19.26

All’aeroporto di Fiumicino la presenza di diossina è trenta volte superiore al limite consentito

La concentrazione di diossina nell’aria al gate D del terminal 3 dell’aeroporto di Fiumicino è trenta volte superiore al limite stabilito dall’Organizzazione mondiale della sanità. Lo sostiene Loredana Musmeci, la direttrice ambiente dell’Istituto superiore di sanità (Iss). La diossina si è diffusa nell’aeroporto dopo l’incendio scoppiato nella notte tra il 6 e il 7 maggio. Secondo l’Iss, il terminal dovrà rimanere chiuso fino alla completa bonifica, ma le misure prese finora sono sufficienti.

  • 30 Giu 2015 19.06

la crisi del debito greco

Piazza piena ad Atene per il sì al referendum 

I sostenitori del sì al referendum hanno riempito piazza Syntagma, nel centro di Atene. Secondo la polizia, i manifestanti sono almeno ventimila. Il referendum, in programma domenica, chiederà ai greci se accettare o meno una serie di riforme volute dei creditori internazionali per ricevere in cambio nuovi aiuti economici.

  • 30 Giu 2015 19.00

Il mondo alle diciannove

Grecia. Atene ha chiesto ai suoi creditori internazionali il prolungamento per altri due anni del piano d’aiuti. Questa sera l’eurogruppo si riunirà in teleconferenza per valutare la richiesta, a poche ore dal possibile default di Atene. La cancelliera tedesca Angela Merkel ha detto che la Germania non è disposta a valutare un nuovo piano di salvataggio di Atene prima del referendum di domenica prossima.

Indonesia. Si teme che siano più di cento le vittime dell’incidente dell’aereo militare avvenuto in una zona residenziale della città indonesiana di Medan. Il velivolo ha colpito due edifici e un albergo prima di prendere fuoco, creando un grande incendio. L’operazione di soccorso si sta ancora svolgendo. È ancora presto per confermare ufficialmente il bilancio e per definire le cause dell’incidente.

Nucleare iraniano. L’Iran e le potenze mondiali hanno deciso di prolungare i colloqui sul nucleare fino al 7 luglio. Questa mattina il ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif è arrivato a Vienna per partecipare ai negoziati con il gruppo dei 5+1 (i cinque membri permanenti del consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite più la Germania) e i rappresentanti dell’Unione europea.

Egitto. Il presidente Abdel Fattah al Sisi ha promesso una legge più dura per “lottare contro il terrorismo”, all’indomani della morte del procuratore generale Hisham Barakat a causa delle ferite riportate in un attentato contro il convoglio su cui si stava muovendo al Cairo. In un discorso in tv, Al Sisi ha annunciato che la legge sarà modificata per consentire “di fare giustizia più rapidamente”.

Unione europea. Entro il 15 giugno del 2017 saranno aboliti i costi del roaming, ovvero le tariffe aggiuntive che si pagano quando si usa il proprio cellulare dall’estero. Gli utenti di uno stato membro che si trovano momentaneamente all’estero potranno quindi telefonare, inviare messaggi e navigare su internet alle stesse tariffe del proprio paese di provenienza.

pubblicità
  • 30 Giu 2015 18.51

La posa del panda

Turiste scattano una foto a un panda gigante in un parco di Ya’an, in Cina. La provincia del Sichuan ospita il numero più alto di panda giganti nel mondo, con circa 1900 esemplari.
  • 30 Giu 2015 18.45

Il tunnel della Manica chiuso tre ore per un nuovo sciopero dei lavoratori marittimi

Il tunnel sotto il canale della Manica, che collega il porto francese di Calais a quello britannico di Dover, è stato chiuso per la seconda volta in una settimana a causa dello sciopero dei lavoratori marittimi, che ne hanno bloccato l’ingresso per tre ore e incendiato pneumatici sui binari. I lavoratori della società di traghetti MyFerryLink temono di perdere il lavoro, dopo che l’azienda è stata venduta senza preavviso dalla società Eurotunnel alla Dfds, una società danese. Si tratta del secondo sciopero in una settimana, dopo quello del 23 giugno.
Leggi

  • 30 Giu 2015 18.23

In Kuwait arresti e misure di sicurezza dopo l’attentato contro la moschea sciita

In Kuwait sessanta arresti per l’attentato contro la moschea sciita

Il ministro dell’interno del Kuwait ha annunciato lo smantellamento di una “cellula terroristica” responsabile dell’attentato suicida contro una moschea sciita, che il 26 giugno ha provocato la morte di 27 persone ed è stato rivendicato dal gruppo Stato islamico. Sessanta persone sono state arrestate in relazione all’attentato e le autorità hanno chiuso un’organizzazione benefica sospettata di raccogliere fondi da mandare ai combattenti in Siria. I servizi segreti stanno compiendo indagini anche su altri gruppi che potrebbero essere legati ad attività terroristiche. Il ministro ha aggiunto che l’emirato ha rafforzato le misure di sicurezza, in particolare nei pressi delle moschee e di altri luoghi di culto. Leggi

  • 30 Giu 2015 18.04

Il Ramadan non c’entra niente con gli attentati terroristici

Quando la stampa internazionale sottolinea che nel mese di Ramadan, il mese santo per i musulmani, ci sono più attentati terroristici e violenze settarie rispetto al resto dell’anno non fa altro che riproporre la propaganda del gruppo Stato islamico. Leggi

  • 30 Giu 2015 17.47

Il regno del cool

La galleria Foam di Amsterdam presenta una mostra sui fotografi che hanno raccontato e vissuto la swinging London degli anni sessanta. Leggi

pubblicità