Claudia Durastanti

Scrittrice e traduttrice. Il suo ultimo libro è La straniera (La Nave di Teseo, 2019). Si occupa di letteratura e critica culturale per varie testate. Scrive la rubrica Canzoni su Internazionale.

Claudia Durastanti
Spatriati

In viaggio tra paesi, Appennini, ecosistemi, camerette, scantinati e strade si incontrano artisti che dimostrano come ci sia vita oltre la trap. Leggi

Senza capirci niente

Che sollievo ascoltare un disco e non sapere tutto, che sollievo non condividere una lingua e farsi grattare i nervi come faceva la trap agli inizi. Leggi

pubblicità
Normale è noioso

Se le premesse sono queste, Everything burns di Francesca Morello, in arte R.Y.F., sarà uno dei dischi più vivi e sensati del prossimo autunno. Leggi

Musica ovunque

Capita di trovare dei dischi dove non devono stare. Nel reparto musicale di un locale di Brooklyn nella sezione Punk/Rock ho trovato Sabato pomeriggio di Claudio Baglioni. Leggi

La fine dell’italoreggaeton?

Questo genere pasticciato è ostinato più di altri, e ancora ci s’imbatte in qualcuno che ne asseconda i ritmi con feroce ostinazione, aprendosi al languore dell’anacronismo. Leggi

pubblicità
Frammenti di viaggio

Rotte interrotte, il disco-viaggio del produttore e dj romagnolo Alessandro Toffoli, ha un frammento di viaggio in allegato in cui l’autore descrive cos’ha visto e sentito nelle sue incursioni tra Colombia, Marocco e Cambogia. Leggi

Stella polare

Mezz’ora, otto tracce, alcune strumentali. Dopo una pausa durata dieci anni esce Polaris, il nuovo disco dei Casino Royale. Leggi

Scritture appassionate

I saggi di Abdurraquib e Penman, che spaziano da Bruce Springsteen a Kendrick Lamar, sono quanto di meglio io abbia letto non solo di musica negli ultimi anni, ma anche in letteratura. Leggi

Estate in città

Ho sentito la canzone perfetta per questa sensazione di loop e città esausta. Si chiama Spano, è di Spano, e anche l’album s’intitola così, in un minimalismo ripetitivo che si addice bene all’eleganza stordita del disco. Leggi

Una luce sul novecento

Arriva dalla laguna di Venezia Se ci fosse la luce sarebbe bellissimo, un disco che in teoria si occupa di uno dei temi più cannibalizzati del novecento italiano: il rapimento e la morte di Aldo Moro. Leggi

pubblicità
Nostalgie adolescenziali

Perché quando ho sentito Zitti e buoni dei Måneskin in un negozio di Berlino sparata a tutto volume dai commessi ho cercato di nascondermi dietro gli scaffali? Leggi

Animali sacri

In un momento in cui cerchiamo di capire come sgravare il peso dell’io e delle narrazioni in prima persona, il disco di Iosonouncane spazza via i codici del viaggio solitario e del trip individuale. Leggi

Vie di fuga

Nicola Manzan ha scelto otto persone, un tempo confinate nell’ospedale psichiatrico di San Lazzaro, a Reggio Emilia, e prova a liberarle dalla sintesi dei loro referti clinici attraverso delle vie di fuga in musica. Leggi

Il re del mondo

Franco Battiato è arrivato un giorno nella mia vita attraverso due formati perfetti: la canzone alla radio e la musicassetta di una persona appena conosciuta. Leggi

Sogni fuori moda

Rooms, dei News For Lulu, fa dei suoni perduti che si sentono in sottofondo il suo punto di forza. Leggi

pubblicità
Psychodonna

Una delle canzoni più significative di questa tarda primavera s’intitola Not for me, di Rachele Bastreghi. Con il suo testo bilingue e l’attitudine al manifesto prende da Battiato l’intelligenza che non si dimentica del corpo. Leggi

Io ballo come mi pare

Whitemary è un’artista che ha dentro tanta techno ed estroversione, una formazione jazz che le tornerà di nuovo utile nel disco di prossima uscita. Leggi

Fuori dal gruppo

La voce di Serena Altavilla è come un osso senza peso, traslucido e svuotato dalle viscere, fino a diventare un oggetto magico e un po’ pauroso, di quelli che si toccano con riverenza e sorpresa. Leggi

Sconfinamenti

Dalla collaborazione tra i Xiu Xiu e Fabrizio Modonese Palumbo nasce un album fatto di intuizioni sentimentali che scavalcano qualsiasi lingua di appartenenza. Leggi

Per un amico

Vasco Brondi usa parole misurate e sentite per raccontare uno dei misteri dell’amicizia. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.