Claudia Durastanti

Scrittrice e traduttrice. Il suo ultimo libro è La straniera (La Nave di Teseo, 2019). Si occupa di letteratura e critica culturale per varie testate. Scrive la rubrica Canzoni su Internazionale.

Claudia Durastanti
Tra la fame e la fama

È strano dirlo per un paroliere avventuroso come Massimo Pericolo, ma nel suo ultimo disco c’è il tentativo elegante di fondersi con l’ambiente di Brebbia, in provincia di Varese. Leggi

L’autarchia di Madame

Il disco d’esordio della cantante italiana parte bene. Il suono di Istinto e Voce la rende seducente, riconoscibile ma non scontata. Leggi

pubblicità
Traduzioni, impegno e identità

Il dibattito su “chi può tradurre chi” scatenato da The hill we climb della poeta Amanda Gorman ha fatto emergere molte questioni. Dal peso del mercato al ruolo delle politiche identitarie, all’impegno di una generazione. Leggi

Star male per potersi curare

Da qualche parte nel mio cuore c’è sempre stato uno spazio speciale per il cantautore subdued. Di recente ne ho trovato uno: si chiama Fabrizio Fusaro, ha 25 anni ed è piemontese. Leggi

Forme complesse e gentili

Tornano i Fine Before You Came con Forme complesse: un titolo gentile e contemplativo come le canzoni di cui è fatto. Leggi

pubblicità
A Sanremo la rivoluzione non vince mai

Mai come in questa edizione, la storia e i percorsi degli artisti contano così poco. Sono quasi tutti simili nelle loro giacche larghe. È molto difficile, oggi, avere il coraggio di indossare qualcosa di diverso. Leggi

Dentro la stanza degli specchi

Due album usciti in questo tempo languido e stanco riattivano la tentazione d’immaginare che siano state certe condizioni di meditazione profonda in spazi ristretti a liberare energie cosmiche. Leggi

Tradizioni napoletane

Riascoltando Sanacore degli Almamegretta è inevitabile pensare a come la musica urbana di matrice folclorica abbia assunto vocazioni più separatiste rispetto a una specie di sincretismo degli anni ottanta e novanta. Leggi

Una donna che cambia

La musica oltre a raccontare l’evoluzione dei sogni, ne registra proprio il suono. Il nuovo disco di Amerigo Verardi è un concept album che parte da questa intuizione. Leggi

Duetti e geometrie

Il duetto è una forma musicale che rimanda a modelli opposti: da un lato c’è la grande kermesse, la “sanremata”; dall’altra c’è il duetto intimo, spesso registrato durante una session casalinga, un genere molto incoraggiato dalla pandemia. Leggi

pubblicità
Bagni misteriosi

Se lo strumento diventa una parte del corpo, succede qualcosa di speciale: così accade tra la compositrice berlinese d’adozione Martina Bertoni e il suo violoncello. Leggi

Il brivido di un viaggio

In questo mondo ristretto dove sono le band degli ultimi vent’anni, che esistevano soprattutto grazie ai concerti e a uno scontro fisico con il pubblico? In quali luoghi continuano a scrivere, in quali salette respirano? Leggi

I Cani e la fine di un’epoca

Ogni epoca è definita dalla fine delle sue scoperte. Non è un caso che, proprio quando un certo modo di sentire e di scrivere canzoni viene archiviato, siano I Cani ad assumersi una responsabilità. Leggi

Il ritmo di Orwell

Nella Fattoria degli animali ci sono due canzoni dal profondo significato politico. Come sarebbero se fossero affidate a voci italiane? Leggi

Far esplodere i miti, cambiare idea, immaginare l’inimmaginabile

Quand’è che pure lo spettatore più disinteressato a certe idee di giustizia sociale o di correttezza verso gli altri comincia a sentirsi distante da alcune visioni patriarcali o razziste nei libri, nei film, nelle canzoni e nelle serie tv? Leggi

pubblicità
Rivuoi il controllo

Non ricordo quando ho smesso di sentirmi a disagio perché qualcosa che mi piaceva diventava di tutti. A un certo punto ho smesso: le mie band potevano finire prime in classifica. Leggi

Funghi elettronici

L’album del duo pop Quadro di Troisi rimanda alla migliore tradizione italiana degli anni ottanta, ma aiuta anche a reinterpretare la nostra nostalgia in ambito musicale. Leggi

Dentro e fuori dal tempo

Mi specchio e rifletto di Silvia Tarozzi sta dentro e fuori dal genere: contiene sia la vertigine delle colonne sonore horror sia l’aspettativa cacofonica di una bambina che ascolta una fiaba. Leggi

La ricerca di Iosonouncane

Jacopo Incani dice parole vecchie senza sciuparle, svelando il suo rispetto per il presente e le inquietudini. Leggi

Quattro anni per ricostruire gli Stati Uniti

Joe Biden e Kamala Harris dovranno agire con una fermezza e una trasparenza senza precedenti per affrontare i problemi che Donald Trump ha esasperato, dal razzismo alle diseguaglianze. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.