PROTAGONISTI


Amira Hass

Amira Hass

È una giornalista israeliana. Vive a Ramallah, in Cisgiordania, scrive per il quotidiano Ha’aretz e ha una rubrica su Internazionale. È l’unica giornalista ebrea israeliana a vivere stabilmente nei Territori palestinesi. Ha scritto Drinking the sea at Gaza (Owl Books 2000) e Domani andrà peggio. Lettere da Palestina e Israele, 2001-2005 (Fusi orari 2005). 

Su Twitter: @Hass_Haaretz

Amira Hass is an Israeli journalist and author. She has been based in the Palestinian territories since 1993, first in Gaza and then in Ramallah.

Sfuggire alle semplificazioni

Come fare giornalismo etico senza cancellare le sfumature • II edizione Leggi

Sabato 6 Ott 2018 • 17.00

La strada dei Samouni

di Stefano Savona
Italia/Francia 2018, 128’ 

Nella periferia di Gaza la famiglia Samouni si prepara a celebrare un matrimonio, la prima festa dopo la fine della guerra. Amal, Fouad, i loro fratelli e cugini hanno perso i loro parenti e le loro case nei bombardamenti israeliani del gennaio 2009. Il quartiere adesso è in ricostruzione, si piantano gli ulivi e si lavora ai campi distrutti ma il compito più difficile è un altro: ricostruire le loro memorie. Con le animazioni di Simone Massi

In arabo con sottotitoli in italiano

A seguire incontro con il regista e
Amira Hass
Ha’aretz

In inglese, traduzione consecutiva
Ingresso con tagliando

Domenica 7 Ott 2018 • 14.30

Il diario di Bergen Belsen 1944-45 di Hanna Lévy-Hass

con Amira Hass

Amira Hass dialoga con
Jacopo Zanchini
Internazionale

In inglese, traduzione consecutiva

Sopravvissuta all’Olocausto, Hanna Lévy-Hass documenta gli anni vissuti nel campo di concentramento di Bergen-Belsen, in cui è stata rinchiusa in quanto ebrea e militante politica. Una ricostruzione della quotidianità nel lager nazista, che getta una nuova luce sulla vita dei deportati.
(Jaca Book 2018)

pubblicità

Iscriviti alla newsletter

Leggi l’informativa completa sulla privacy.

Acconsento a: