Muhldorf, Germania, 10 giugno 2022 (Krisztian Bocsi, Bloomberg/Getty Images)

Il governo tedesco sta pensando di comprare quote del capitale sociale dei gruppi energetici messi in difficoltà dalla riduzione delle forniture di gas russo e dal rialzo dei prezzi. Queste aziende hanno registrato perdite per decine di milioni di euro, non potendo trasferire gli aumenti di prezzo sulle bollette dei consumatori. Un intervento pubblico, spiega la Frankfurter Allgemeine Zeitung, dovrebbe riguardare innanzitutto la Uniper, il principale importatore di gas in Germania, che dal 14 giugno riceve dall’azienda energetica di stato russa Gazprom solo il 40 per cento delle quantità di gas previste per contratto. L’operazione, spiega il quotidiano conservatore tedesco, potrebbe essere simile a quella compiuta da Berlino durante la pandemia di covid-19 per salvare la Lufthansa, quando lo stato diventò socio della compagnia aerea. Secondo l’agenzia di notizie Bloomberg, che cita fonti a conoscenza della situazione, Berlino è pronta ad approvare un pacchetto di salvataggio da nove miliardi di euro. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1468 di Internazionale, a pagina 100. Compra questo numero | Abbonati