L’aumento dei prezzi delle case e degli affitti, insieme al rincaro di beni di prima necessità come l’energia e i prodotti alimentari, sta ampliando velocemente il numero di statunitensi senza fissa dimora. E ora milioni di persone temono di fare la stessa fine, scrive il Washington Post. In tutto il paese le strutture che offrono riparo a chi non ha un posto dove vivere hanno registrato un improvviso aumento delle richieste d’aiuto. L’inflazione, che negli Stati Uniti ha raggiunto il valore più alto degli ultimi quarant’anni, sta mettendo in difficoltà soprattutto le persone più povere, molte delle quali ricevono pochi sussidi pubblici.

Questo articolo è uscito sul numero 1468 di Internazionale, a pagina 100. Compra questo numero | Abbonati