Provincetown è una cittadina arroccata su una penisola del Massachusetts. Fin dagli anni venti del novecento è stata meta di artisti, scrittori e filosofi che amavano passare le estati in questa oasi di libertà, e che la fecero diventare, nel giro di pochi decenni, la meta preferita del turismo omosessuale. Oggi, secondo l’ultimo censimento, è la città con il più alto tasso di coppie non eterosessuali, 163 ogni mille, ed è ancora il posto ideale per scoprire se stessi, lontano da conformismo e pregiudizi. Mitra Kaboli è una giovane audio producer che ha deciso di abbandonare la sicurezza della bisessualità cis­gender per esplorare la sua identità queer durante un’estate a Provincetown. Kaboli diventa una specie di Alice nel paese delle meraviglie che scopre la profondità e i limiti della scoperta di sé attraverso incontri surreali, personaggi imprevedibili e avventure inaspettate, come i funghi allucinogeni che le vengono offerti appena arriva in città o le feste in cui è obbligatorio baciare con la lingua degli sconosciuti. Mitra Kaboli, già cofondatrice della serie dedicata alla sessualità The heart e tra le migliori scrittrici dell’era più creativa dei podcast, riporta in audio la freschezza e la forza della produzione indipendente, innovativa nella forma e nel contenuto, rivoluzionaria rispetto alla sterilità della produzione contemporanea dei grandi gruppi editoriali.

Jonathan Zenti

Questo articolo è uscito sul numero 1468 di Internazionale, a pagina 84. Compra questo numero | Abbonati