Sommario

31 ottobre/6 novembre 2014 • Numero 1075

L’ombra dell’antisemitismo sull’Europa

Perché l’ostilità e le aggressioni contro gli ebrei sono in aumento. Le opinioni di Deborah Lipstadt, Ulrich Beck, Ian Buruma

31 ottobre/6 novembre 2014 • Numero 1075

La settimana

Sinistra

Quando Matteo Renzi è arrivato a Ferrara ha trovato ad aspettarlo, oltre a due uova e qualche fischio, una piazza severa e attenta, e le domande incalzanti di tre giornalisti stranieri.

In copertina

Se torna l’antisemitismo

In Europa l’ostilità e le aggressioni contro gli ebrei sono in aumento. Alla base ci sono pregiudizi antichi, che oggi trovano un pretesto nella politica israeliana in Palestina e si alimentano con il risentimento dei giovani immigrati musulmani

pubblicità

Europa

L’attesa infinita dei disperati di Calais

Risse, condizioni di vita terribili, assalti ai camion. Nella città francese sulla Manica, da dove migliaia di migranti cercano di entrare nel Regno Unito, la situazione è esplosiva

Visti dagli altri

Il sindacato visto da Wall street

Secondo il quotidiano di Rupert Murdoch, la riforma del lavoro voluta da Matteo Renzi è troppo timida, ma va sostenuta a ogni costo

Visti dagli altri

L’Europa ha approvato i conti dell’Italia 

Roma ha promesso di introdurre delle modifiche alla legge di stabilità, evitando così una procedura d’infrazione da parte della Commissione europea

pubblicità

Colombia

A ritmo di salsa

Scuole di ballo, festival, spettacoli e turisti da ogni parte del mondo. La città colombiana di Cali, un tempo sinonimo solo di violenza e narcotraffico, si sta trasformando grazie alla musica

Cina

Fabbrica di isole

Nelle acque contese del mar Cinese meridionale, Pechino sta costruendo delle isole artificiali, avamposti per la conquista del Pacifico. Alcuni marinai filippini su un relitto resistono all’avanzata

Brasile

In fuga per la salvezza

Il traffico di droga e il disboscamento illegale della foresta amazzonica spingono molti indigeni a uscire dall’isolamento e cercare aiuto per sopravvivere

Portfolio

Il punto di vista dei vincitori

Finora abbiamo conosciuto la guerra del Vietnam grazie alle immagini dei fotografi occidentali. Oggi un libro pubblicato in Francia con gli scatti realizzati dai nordvietnamiti mostra per la prima volta un altro lato del conflitto

Ritratti

Rand Paul. Figlio d’arte

È uno dei leader del Partito repubblicano degli Stati Uniti. Per conquistare nuovi elettori è pronto a cambiare la linea tradizionale dei conservatori, dall’immigrazione agli interventi militari all’estero

pubblicità

Viaggi

A corpo libero

In Croazia, nel villaggio di Koversada e sull’isola di Rab, dove nel primo novecento è nato il movimento naturista europeo

Pop

Una lingua per superare gli steccati

Di Ta-Nehisi Coates

Europa

A Kiev un voto per l’Europa e la stabilità

Dopo quasi un anno di proteste e violenze, l’Ucraina ha eletto un nuovo parlamento. A trionfare sono state le forze europeiste e nazionaliste, mentre l’estrema destra ha perso voti

Americhe

I repubblicani scelgono la strategia della paura

In vista delle elezioni di metà mandato il Partito repubblicano ha fatto leva sull’idea che l’amministrazione Obama non è in grado di difendere i cittadini, né dall’ebola né dai terroristi

Americhe

Dilma Rousseff alla guida di un Brasile diviso

Il 26 ottobre la presidente brasiliana è stata rieletta per un secondo mandato battendo di poco il socialdemocratico Aécio Neves. Ora il paese ha bisogno di unità e collaborazione

pubblicità

Africa e Medio Oriente

L’esempio della Tunisia

Le elezioni legislative tunisine del 26 ottobre sono l’evento di politica interna più significativo dell’ultimo secolo di storia del mondo arabo.

Asia e Pacifico

L’opposizione malese nel mirino del governo

Nell’ultimo anno il governo di Najib Razak ha assunto una linea dura contro avversari politici, giornalisti e leader della società civile. Nessuno all’estero sembra essersene accorto

Cultura

Vizio di famiglia

Si chiama Gia, suo nonno è Francis Ford Coppola e sua zia è Sofia. Ma ha debuttato come regista grazie a qualcun altro

Scienza e tecnologia

Chiudere le frontiere non serve a fermare l’ebola

Cancellare i voli dai paesi colpiti sarebbe un errore: le persone si sposterebbero via terra, la situazione economica e sociale peggiorerebbe e l’epidemia sarebbe meno controllabile

Economia e lavoro

Banche sotto stress

I risultati dei test della Banca centrale europea indicano che tredici istituti devono aumentare il capitale, altrimenti non supereranno una nuova crisi finanziaria

pubblicità

Editoriali

Clima nuovo per l’Europa

Le Monde

Editoriali

Un passo verso la democrazia

La Presse de Tunisie

Opinioni

Cosa vogliono  davvero i mercati

Il messaggio del mercato è che dovremmo avere deficit più alti e stampare più moneta

Opinioni

Convivere con i troll

Oggi per i pervertiti e gli psicopatici è tutto molto più facile. Non devono fare altro che aprire un account con un nome falso e possono cominciare a mandare messaggi aggressivi

Opinioni

La rivincita di Arlt

Roberto Arlt fu molto amato da Cortázar e lo si contrappose a Borges, ma anche Borges ne fu affascinato.

Opinioni

Da paura

Girando una scena di Profondo rosso, l’attrice bambina Nicoletta Elmi continuava a toccarsi la testa con la mano destra, mentre Dario Argento le aveva spiegato che avrebbe dovuto farlo con la sinistra.

Opinioni

Pazzumpa folk

Ben Slavin, Baro Drom Orkestar, Tamuna

Opinioni

Nuovi clerici vagantes

La “generazione Erasmus”, come ama dire l’attuale presidente del consiglio italiano, è un sottoinsieme d’un insieme assai più ampio per area geografica e consistenza numerica.

Opinioni

202 milioni

Nella legge di stabilità per il 2015 è previsto uno stanziamento di 202 milioni di euro per le famiglie che avranno un figlio o decideranno di adottarne uno.

Opinioni

La turbo-casalinga

È davvero così riprovevole voler fare la madre e la casalinga?

Opinioni

Il virus minaccioso

La lotta contro l’ebola o la lotta contro Ebola?

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.