• 29 Gen 2016 17.13

La Banca del Giappone ha introdotto per la prima volta tassi d’interesse negativi.

29 gennaio 2016 17:13

La Banca del Giappone ha introdotto per la prima volta tassi d’interesse negativi. Dal 16 febbraio il tasso di riferimento sarà del -0,1 per cento. In questo modo le banche dovranno pagare se tengono i depositi fermi. È una mossa che dovrebbe incentivare i prestiti. È la prima volta che Tokyo mette in atto questa politica, che invece è stata già adottata da altre banche centrali.

pubblicità

Da non perdere

L’Unione europea è ancora ostaggio degli egoismi nazionali
Chi sono gli oromo e perché protestano in Etiopia?
Il rumore che copre Blonde di Frank Ocean

In primo piano