• 19 Mar 2016 14.53

L’arresto di Salah Abdeslam sulla stampa francese e belga

19 marzo 2016 14:53

Il 18 marzo Salah Abdeslam, l’unico superstite del commando jihadista che ha seminato il terrore a Parigi il 13 novembre del 2015, provocando 130 morti e oltre 300 feriti, è stato ferito e arrestato dalla polizia belga in un appartamento di Molenbeek, un quartiere di Bruxelles. Lo stesso quartiere dal quale era partito il commando di jihadisti che hanno compiuto la strage di Parigi. I giornali belgi e francesi sottolineano che il latitante non si è mai allontanato da casa e che con l’arresto di Abdeslam non è finita la ricerca dei responsabili degli attentati di Parigi.

Da Molenbeek a Molenbeek
Le Soir, Bruxelles
“Salah Abdeslam è stato arrestato dopo quattro mesi di fuga a soli 500 metri da casa”.

La lotta continua
De Tijd, Bruxelles
“La minaccia non è finita con l’arresto di Abdeslam”.

Fine della fuga
La Libre Belgique, Bruxelles
“Salah Abdeslam, l’uomo più ricercato d’Europa, e quattro altre persone sono state arrestate dopo un’importante operazione antiterrorismo che si è svolta venerdì a Molenbeek e a Jette”.

Invisibile per 126 giorni
De Standaard, Bruxelles
“Catturati Salah Abdeslam e complici”

Il segnale del cellulare tradisce Abdeslam
De Morgen, Bruxelles
“Il terrorista più ricercato d’Europa arrestato nella casa dove viveva a Molenbeek”.

Abdeslam catturato: una vittoria contro il terrorismo
Le Figaro, Parigi
“Uno degli organizzatori degli attentati del 13 novembre a Parigi e Saint-Denis è stato arrestato con alcuni complici venerdì a fine pomeriggio nel quartiere brussellese di Molenbeek. Un’importante operazione di polizia ha permesso di mettere fine a una fuga durata quattro mesi”.

Salah Abdelsam catturato
Libération, Parigi
“L’ultimo presunto terrorista del commando degli attentati del 13 novembre, in fuga da quattro mesi, è stato arrestato ieri a Molenbeek, in Belgio”.

Catturati
Le Parisien, Parigi
“La polizia belga ha arrestato ieri Salah Abdeslam e i suoi complici nel quartiere di Molenbeek. Quattro mesi dopo gli attentati di Parigi è la fine della latitanza per l’uomo più ricercato d’Europa”.

Catturato Salah: missione compiuta!
La Dernière heure, Burxelles
“Arrestato ieri a Jette, Abid Aberkan ha portato la bara di Brahim”.

pubblicità

Da non perdere

Viaggio. La nuova copertina di Internazionale
Salviamo le Dolomiti dall’assedio delle auto
I Pet Shop Boys: disco, pop e politica al Covent Garden

In primo piano