NUOVE NOTIZIE

Notizie
NUOVE NOTIZIE

Confessioni dal pronto soccorso

Una serie di video del Guardian sulle esperienze singolari dei medici negli ospedali britannici.


  • 22 Giu 2016 10.11

Il prurito incontrollabile di una paziente centenaria

“Al mio secondo anno come medico lavoravo al pronto soccorso. Erano le sei del mattino e ho preso in mano la scheda di una paziente: anziana, confusa, mal di schiena, causa sconosciuta”, dice il dottore. “Mi sono trovato davanti una donna fiera e splendente nel suo cardigan verde: aveva 106 anni”. E un problema particolare da risolvere. La serie di video del Guardian sulle esperienze particolari dei medici negli ospedali britannici. Leggi

  • 16 Giu 2016 13.04

La donna che imparò a guidare in ospedale

“Durante il tirocinio stavo facendo un giro del reparto insieme al mio primario per visitare una donna che aveva superato un’operazione complicata”, racconta il medico. “La donna soffriva molto, ma sorrideva. A un certo punto ha chiesto: ‘Tra sei settimane potrò guidare?’”. La serie di video del Guardian sulle esperienze particolari dei medici negli ospedali britannici. Leggi

pubblicità
  • 08 Giu 2016 10.03

L’esame rettale del dottor Goldfinger

“Un uomo aveva un forte dolore allo stomaco e sanguinava dall’ano”, racconta il medico. “Si è disteso sul lettino, gli ho chiesto di girarsi e calarsi i pantaloni per effettuare un controllo rettale. Stavo per eseguire l’operazione e all’improvviso la fidanzata ha cominciato a ridere fragorosamente”. La serie di video del Guardian sulle esperienze particolari dei medici negli ospedali britannici. Leggi

  • 01 Giu 2016 12.49

La dignità di una morte programmata

“Quella notte ero il medico più esperto del pronto soccorso. La paziente era malata terminale e non avrebbe vissuto più di qualche settimana. I familiari mi hanno chiesto di disattivare l’Icd, un apparecchio che si attiva in caso di arresto cardiaco. Così ho preso un magnete e sono tornato dalla paziente”. La serie di video del Guardian sulle esperienze particolari dei medici negli ospedali britannici. Leggi

  • 25 Mag 2016 12.58

La notte che ho cucito i miei guanti alla testa di un paziente

“Ricordo il primo paziente a cui ho dovuto mettere i punti, al pronto soccorso”, racconta il medico. “Aveva un grosso taglio in testa da cui usciva molto sangue. Ero agitatissimo e mi tremava la mano, ma alla fine ho fatto un gran bel lavoro. Ero orgoglioso di me. Poi è successo il disastro”. La serie di video del Guardian sulle esperienze particolari dei medici negli ospedali britannici. Leggi

pubblicità
  • 18 Mag 2016 12.28

In sala operatoria con un kalashnikov puntato addosso

“Nell’ottobre del 2013 lavoravo ad Aleppo come chirurgo. Avevamo molti pazienti con ferite d’arma da fuoco”, racconta il medico. “Un giorno la sala operatoria si è riempita di uomini armati vestiti di nero, erano miliziani dello Stato islamico”. La serie di video del Guardian sulle esperienze particolari dei medici britannici negli ospedali. Leggi

  • 11 Mag 2016 10.21

L’abbraccio del bambino che ha commosso il suo medico

“Ero alla fine di un turno intenso, dopo una giornata particolarmente caotica, quando un bambino di quattro o cinque anni è arrivato in ambulanza con la madre”, racconta il medico. “In questi casi c’è molta ansia, soprattutto quando il paziente è un bambino”. Ma alla fine sarà un gesto del piccolo a stupire il dottore. La serie di video del Guardian sulle esperienze particolari dei medici negli ospedali britannici. Leggi

  • 04 Mag 2016 13.46

La signora che ogni notte sentiva una canzone nella testa

“Una donna anziana è arrivata al pronto soccorso dicendo che sentiva una musica insopportabile per tutta la notte, ogni notte. E stava impazzendo”, racconta il medico che l’ha visitata. Per capire le ragioni del suo disturbo ha parlato a lungo con lei. “I pazienti hanno sempre le risposte, bisogna solo trovarle”. La serie di video del Guardian sulle esperienze particolari dei medici negli ospedali britannici. Leggi

  • 27 Apr 2016 13.08

Il segreto per un matrimonio felice

“Un giorno, mentre lavoravo al pronto soccorso, è arrivata un’elegante donna di novant’anni, dopo una caduta. Era vedova e sola. Le ho chiesto cosa le mancava di più del marito, morto un anno prima. E mi ha dato una risposta davvero sorprendente”. La serie di video del Guardian sulle esperienze particolari dei medici negli ospedali britannici. Leggi