Esplosione in una stazione di servizio in Ghana, i morti sono 150

Le vittime stavano cercando un riparo dalle piogge torrenziali che hanno lasciato molte persone senza casa e senza elettricità nel paese africano

In Ghana sono stati proclamati tre giorni di lutto nazionale dopo l’incendio di una stazione di servizio ad Accra che ha causato novanta morti. Afp

Sono 15o le vittime dell’incendio in una stazione di servizio ad Accra, in Ghana. L’ha annunciato il presidente John Dramani Mahama. Nel paese sono stati proclamati tre giorni di lutto nazionale. Afp

Dopo l’incendio
pubblicità
Sale a novanta morti il bilancio dell’esplosione in una stazione di servizio in Ghana

È salito a novanta il bilancio delle vittime dell’incendio scoppiato in seguito all’esplosione di una stazione di servizio ad Accra, la capitale del Ghana. I soccorsi sono ostacolati dalle inondazioni causate da due giorni di piogge torrenziali, che hanno lasciato molte persone senza casa e senza elettricità. Molte delle vittime si trovavano nella stazione di servizio proprio per ripararsi dalla pioggia. Il bilancio potrebbe aggravarsi man mano che procedono le operazioni di soccorso.

Esplosione in una stazione di servizio almeno 78 morti in Ghana

L’esplosione in una stazione di servizio ha ucciso almeno 78 persone ad Accra, capitale del Ghana. Lo ha riferito il portavoce dei vigili del fuoco alla radio Joy fm, aggiungendo che molte delle vittime avevano trovato lì un riparo dalle piogge torrenziali. Una decina di persone sono state ricoverate in ospedale dopo la deflagrazione, causata con ogni probabilità da una perdita di carburante.