NUOVE NOTIZIE

Notizie
NUOVE NOTIZIE

Esplosione a Suruç, al confine tra Turchia e Siria


  • 23 Lug 2015 09.29
La polizia turca sulle tracce del fratello dell’attentatore di Suruç. Le autorità, dopo aver identificato l’autore dell’attentato di lunedì, un turco di vent’anni, stanno cercando il fratello che, secondo loro, è a piede libero e potrebbe organizzare altri attacchi. Ieri i militanti del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) hanno rivendicato un altro attacco, quello contro i due poliziotti morti a Ceylanpınar. Il Pkk ha dichiarato che si tratta di una ritorsione per la strage di Suruç.
  • 23 Lug 2015 08.25
Il Pkk ha rivendicato l’omicidio dei due poliziotti in Turchia. I militanti del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) hanno rivendicato l’attacco contro i due poliziotti morti a Ceylanpınar. Il Pkk ha dichiarato che si tratta di una ritorsione per la strage di Suruç, attribuita al gruppo Stato islamico. Le autorità turche dichiarano di aver identificato l’autore dell’attentato di lunedì, un turco di vent’anni, e stanno cercando il fratello che, secondo loro, potrebbe organizzare altri attacchi.
pubblicità
  • 22 Lug 2015 10.56
L’attentatore di Suruç è un turco di vent’anni. Le autorità hanno identificato ufficialmente l’autore dell’attacco suicida che ha causato 32 morti nella città turca al confine con la Siria. Si tratta di un uomo di vent’anni originario di Adıyaman, nel sudest del paese. L’attentato è stato attribuito al gruppo Stato islamico. Nel frattempo diversi provider turchi hanno bloccato l’accesso a Twitter, dopo la sentenza di una corte locale che chiedeva di evitare la diffusione delle immagini dell’attacco.
  • 22 Lug 2015 10.07
Si sono svolti i funerali delle vittime dell’attentato in Turchia. La cerimonia collettiva per 28 delle 32 vittime ha avuto luogo a Gaziantep, vicino a Suruç, la città a dieci chilometri dal confine siriano dove lunedì una persona si è fatta esplodere durante un raduno di attivisti. I corpi saranno quindi trasportati nei luoghi di provenienza. Le autorità turche hanno detto di avere identificato l’attentatore, che avrebbe legami con il gruppo Stato islamico, ma non hanno diffuso il suo nome.
  • 21 Lug 2015 12.37

I funerali delle vittime dell’attentato di Suruç

Il funerale a Gaziantep, nel sud della Turchia, di alcune vittime dell’attentato di Suruç.
pubblicità
  • 21 Lug 2015 17.40
Identificato l’attentatore in Turchia. Le autorità locali dichiarano di aver identificato il responsabile dell’attacco suicida che ha ucciso 32 persone nella città di Suruç, a dieci chilometri dalla città siriana di Kobane. Secondo gli investigatori, l’attacco è stato compiuto dal gruppo Stato islamico. Il governo turco ha annunciato che aumenterà le misure di sicurezza al confine con la Siria.
  • 21 Lug 2015 08.40

Una coppia scappa dai gas lacrimogeni lanciati dalla polizia duranti gli scontri nel centro di Istanbul, in Turchia

Una coppia scappa dai gas lacrimogeni lanciati dalla polizia duranti gli scontri nel centro di Istanbul, in Turchia. I manifestanti ritengono il governo di Erdoğan responsabile per l’attentato di Suruç.
  • 20 Lug 2015 21.48
La Turchia accusa lo Stato islamico dell’attentato di Suruç. Almeno 30 persone sono rimaste uccise e un centinaio ferite in un’esplosione avvenuta lunedì mattina a Suruç, al confine con la Siria, durante un incontro tra militanti curdi che si preparavano a partire per ricostruire Kobane, la città siriana liberata dopo un lungo assedio del gruppo Stato islamico. Secondo il ministro dell’interno turco Ahmet Davutoğlu si tratterebbe proprio di un attentato jihadista dello Stato islamico.
  • 20 Lug 2015 16.00

Ankara sospetta che l’attentato a Suruç sia opera del gruppo Stato islamico

È di almeno 28 morti e un centinaio di feriti il bilancio dell’attentato commesso questa mattina in Turchia tra un gruppo di volontari che si preparavano a partire per sostenere la ricostruzione di Kobane, la città siriana liberata a gennaio dopo un lungo assedio del gruppo Stato islamico. Leggi

  • 20 Lug 2015 19.51
Almeno 30 morti in un attentato in Turchia. È successo in un centro culturale a Suruç, città curda al confine con la Siria. I feriti sono circa cento. Le autorità turche sospettano che l’esplosione sia stata causata da un attentatore suicida del gruppo Stato islamico. Ma non ci sono rivendicazioni. Nel centro culturale si trovavano molti giovani volontari che dovevano partire per collaborare alla ricostruzione di Kobane, città curda siriana che si trova a dieci chilometri di distanza e fino a gennaio era assediata dai jihadisti.
pubblicità