Sommario

129 (10 maggio 1996)

Le voci di Marrakech

La piazza di Jema el-Fna e la tradizione orale dell’umanità. Un reportage di Juan Goytisolo.

129 (10 maggio 1996)

Mongolia

Tra i cavalieri della Mongolia

I giorni di Gengis Khan sono passati, ma la cultura mongola è rimasta intatta. Reportage dalla pianure dove il cavallo è ancora l’unico mezzo di trasporto.

Cultura

La penne delle donne arabe

C’è differenza tra scrittura femminile e maschile? E in che direzione vanno le scrittrici del mondo arabo? Al-Hayat ha chiesto il parere di poetesse, critiche e romanziere.

pubblicità

Società

Quel rumore nella testa

Sempre più persone scelgono di vivere da sole. Si dicono felici. Sono milioni di individui “senza testimoni della loro vita”.

Inserto speciale

Sei mesi di Internazionale

Tutti i sommari completi e gli indici analitici per paese e giornale dei numeri dal 104 al 128.

Africa

L’Uganda alle urne dopo quindici anni

Nel voto del 9 maggio il presidente-padrone Museveni conta sull’appoggio dell’Occidente.

pubblicità

In copertina

Le voci di Marrakech

“Solo una città conserva oggi il privilegio di ospitare l’estinto patrimonio orale dell’umanità. Mi riferisco a Marrakech e alla piazza di Jema el-Fna.

Sudafrica

Il Sudafrica contro l’Aids

Per frenare l’epidemia di Aids in Sudafrica, il governo ha promesso vaste campagne di educazione sessuale. Le foto di Gideon Mendel.

Scienza

L’utilità della morfina

È l’antidolorifico più efficace al mondo. Eppure, a causa della sua fama di droga pericolosa, viene prescritta raramente perfino ai malati terminali.

Cultura

Sepulveda e la letteratura ecologista

Lo scrittore cileno Luis Sepulveda è oggi un ambientalista. E i suoi romanzi parlano dell’uomo e della natura.

L'ultima

Il Giappone e i diritti umani in Asia

Katsuyuki Yakushiji.

pubblicità

In primo piano

La difficile giustizia per l’ex Jugoslavia

Il procuratore capo Goldstone cerca prove concrete per accusare i veri responsabili dei crimini di guerra.

Economia

Il Mozambico cerca lo sviluppo

Dopo una lunghissima guerra civile, il paese ha finalmente trovato la pace. Oggi vuole capitali stranieri, turismo, lavoro e soprattutto idee.

Società

Gli adolescenti giapponesi e il telefono rosa

Una liceale su quattro usa il Club del telefono. Per fare degli incontri o anche per prostituirsi.

Francia

La Francia contro gli immigrati

Il modello francese di integrazione degli stranieri è stato archiviato. Oggi i progetti del governo sembrano ispirati dall’estrema destra. L’analisi di Sami Nair.

Asia e Pacifico

Tbilisi, la Firenze del Caucaso, torna a vivere

Dopo sei anni di disordini e di terrore, la capitale della Georgia ritrova il suo fascino.

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.