Sommario

243 (31 luglio 1998)

Le parole della musica

Le letture di Bruce Springsteen, i successi del pop pachistano, il flamenco del Maghreb, il Giappone tropicale, il secolo del ritmo, Cheb Mami e i ribelli del raï, la nuova canzone turca, il jazz in Cina, la memoria di Taiwan

243 (31 luglio 1998)

Il secolo del ritmo

Il Novecento ha visto la sconfitta di armonia e melodia, basi della musica occidentale

Prima del concerto

I grandi del jazz in prova e in viaggio, nelle fotografie di Guy le Querrec

pubblicità

Lettera dall'Italia

Claire Maupas

Piccolo abbecedario

Asia e Pacifico

Nasce in Cina il fiume nero

Cultura

L’arte di essere tra le nuvole

pubblicità

Un narratore americano

La letteratura, il linguaggio, l’alienazione, il potere benefico della musica rock

Intervista con Bruce Springsteen

Editoriali

Una terra non promessa

Editoriali

Di chi è la musica

La musica della memoria

Una canzone ha aiutato i taiwanesi a riscoprire la loro identità linguistica e culturale

Americhe

Guerra numero 150 per i miskitos

pubblicità

Il jazz a Pechino

I cinesi cominciano a scoprire la musica afroamericana

E cercano di adattarla alla loro tradizione

Trenta illuminazioni

Una piccola guida per scoprire nuovi orizzonti d’ascolto

Il volto nuovo del pop turco

Basta con gli idoli "maledetti": le nuove star della musica arabesque sono tutte giovani, eleganti ed educate

Va ora in onda Okinawa

Oltre alle basi militari americane, l’arcipelago più tropicale del Giappone ospita una cultura musicale unica

Il flamenco del Maghreb

Il rinnovameto della musica popolare spagnola passa per la riscoperta delle radici arabe

pubblicità

I ribelli del raï

Cheb Mami, Rachid Taha e Faudel raccontano a Les Inrockuptibles la lunga storia che unisce l’Algeria alla Francia

Editoriali

Pericolo costante

Scienza e tecnologia

L’altruismo salva la vita

Africa e Medio Oriente

Cari giornalisti, le donne esistono

Arriva il pakipop

Rock occidentale, folk locale, poesia sufi sono alla base del successo del pop pachistano

pubblicità

Editoriali

I sandali di Pol Pot

Europa

Un nuovo muro

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.