Sommario

68 (3 marzo 1995)

Mediterraneo addio

Sporco, pericoloso, senza futuro. Un’inchiesta di New Scientist.

68 (3 marzo 1995)

Ambiente

Abbiamo ucciso il nostro mare

“Anni di inquinamento, pesca eccessiva e sviluppo industriale incontrollato hanno messo in crisi il Mediterraneo”. Alcuni tratti di mare sono ormai privi di vita. Finora tutti i programmi internazionali per salvarlo sono falliti. E il futuro non promette niente di buono.

Stati Uniti

Nelle aziende arriva il giorno per vestirsi in jeans e maglietta

Negli Stati Uniti va di moda il dress-down day: una volta a settimana, solitamente il venerdì, è permesso e anzi consigliato vestirsi casual. Ma non tutto il casual è accettato. E per molti questo sembra diventare un problema insormontabile.

pubblicità

Guatemala

Al centro dell’America lontano dalla democrazia

“Privilegi e ricchezze non ripartite, un esercito che gode di un potere senza limiti, una corruzione fiorente: questo è l’edificante risultato del liberalismo selvaggio portato all’estremo, nel quale le classi dominanti finiscono sempre per apparire come una banda senza scrupoli”.

Danimarca

I danesi riscoprono la filosofia

In Danimarca tutti vogliono studiare filosofia, a scuola e nelle università. I libri di divulgazione filosofica sono dei best seller. E Weekendavisen ha chiesto ad alcuni specialisti di spiegare il perché di questo nuovo fenomeno.

Visti dagli altri

Il popolo del caffè espresso, della granita e della polenta

Secondo una recente indagine di un istituto americano di ricerche di mercato, l’Italia è il paese europeo dove la gente è più bella e ha più stile. Un campione di 3.250 giovani europei ha definito gli italiani come i più attraenti del continente. Da Londra un commento dell’Independent.

pubblicità

Somalia

Mogadiscio, la guerra infinita

Gli ultimi caschi blu lasciano la Somalia. La loro missione si è conclusa definitivamente senza avere riportato la pace nel paese. Sulle pagine di Al Wasat, alcuni intellettuali africani e occidentali discutono le ragioni antiche del conflitto e le possibili soluzioni.

Turchia

Turcofoni contro slavi in Eurasia

Secondo lo studioso Makas Tatimov, presto i popoli turchi saranno più numerosi di quelli slavi. “È del tutto possibile che in futuro il mondo turcofono vada verso un’unione o un’alleanza non solo dal punto di vista linguistico e culturale, ma anche sul piano politico e sociologico”.

Laos

Lo Stato cuscinetto cerca nuovi alleati

Il Laos è stato per lungo tempo conteso tra vicini potenti. Negli ultimi vent’anni il Vietnam ha avuto la meglio sugli altri concorrenti. Adesso il paese sta sfruttando la sua posizione strategica. E si propone come ponte continentale tra la Cina e la Thailandia.

Nuova Zelanda

I maori minacciano i totem dei bianchi

Per la prima volta la tensione tra la minoranza dei maori e la maggioranza bianca è giunta a livelli preoccupanti. Non si trova un accordo sul risarcimento per le confische dei bianchi che, dal 1850, hanno sottratto ai maori milioni di acri di terra. E si parla di guerra civile.

Bosnia ed Erzegovina

Un autobus chiamata "Sarajevo"

Il pullman, rudimentale, beige e azzurro, arranca per una trentina di ore, da Zagabria fino alla Bosnia centrale, lungo la costa Adriatica e tra le montagne. Il viaggio di un inviato di Le Monde per cercare di raccontare com’è la Bosnia nell’inverno del 1995.

pubblicità

Giappone

Riti e abitudini dei lottatori di sumo

In Giappone il sumo è degli sport più amati. Si tratta di una lotta tradizionale legata allo scintoismo, un’antica religione giapponese. Il sogno di ogni rikishi, lottatore, è diventare uno yokozuna, letteralmente grande campione. Le foto di Joel Sackett.

Opinioni

Opinioni a confronto. The Irish News e News Letter.

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.