Sommario

75 (21 aprile 1995)

Iraq: Perché l’embargo è inutile

Il paese è distrutto, la popolazione stremata. E Saddam Hussein è più forte che mai. L’atto d’accusa di Eric Rouleau, diplomatico francese.

75 (21 aprile 1995)

Stati Uniti

Ecco i nuovi gruppi nazisti americani

L’estrema destra americana sta vivendo una fase di grande fortuna. Ma adesso il nemico non è più il comunismo: è il governo. Una guida di James Ridgeway nel labirinto di vecchie e nuove organizzazioni politiche. Dal Ku Klux Klan all’Aryan Nations.

Opinioni

Opinioni a confronto. Warren Christopher, El Pais e Asahi Shimbun.

pubblicità

Stati Uniti

L’autostrada dell’informazione è una minaccia per l’ambiente

A chi non piacerebbe vivere nel verde e lavorare con un computer e un modem? Lo sviluppo e la diffusione delle telecomunicazioni potrebbero consentire uno spostamento di massa dalle città alle zone rurali.

Sudan

Le donne contro la guerra

Nel paese sono in corso più guerre contemporaneamente. Le donne del Sud si stanno organizzando perché torni la pace, almeno tra le fazioni in lotta contro il governo. Ruth Evans, del Servizio africano della Bbc, racconta gli effetti del conflitto sui più deboli.

Stati Uniti

Il Trattato di non proliferazione nucleare non ferma le atomiche

Alla riunione dei 170 paesi firmatari prevale la linea di prorogare il Trattato senza modifiche. Ma l’eccessiva libertà lasciata ai paesi che dichiarano di utilizzare il nucleare a fini civili favorisce la proliferazione.

pubblicità

Visti dagli altri

Il Manifesto vuole fare come Berlusconi

Una giornalista di Die Zeit fa visita al “quotidiano comunista”. E spiega ai lettori tedeschi la storia di questo giornale italiano. “Con sfrontatezza e propensione alla megalomania”, Il Manifesto va avanti con nuovi progetti.

Laos

L’altopiano dei hmong

I hmong sono chiamati anche Lao Soung, i lao delle cime, perché vivono sulle alte montagne che si estendono a nord fino al confine con il Vietnam. Sono una minoranza di origine cinese che vive isolata dal resto della popolazione. Le foto di Pietro Gigli.

In copertina

L’Iraq nella morsa dell’embargo

Per la prima volta dopo la Guerra del Golfo il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha deciso di allentare le sanzioni contro Baghdad. Su Foreign Affairs il diplomatico francese Eric Rouleau critica la politica di Washington e denuncia le sofferenze del popolo iracheno.

Russia

Cosa si scrive e cosa si legge nella Russia di Eltsin

“Nella Russia moderna si può trovare tutto quello che si vuole, ma in modo caotico. L’unica cosa che unisce oggi scrittori tanto diversi è il loro anarchismo assoluto e un individualismo esagerato”. Dall’esistenzialismo al thriller, un panorama della nuova letteratura russa.

Spagna

Si riaccende la violenza nei Paesi Baschi

L’uccisione di un leader della destra e le continue minacce contro i giornalisti fanno pensare che l’Eta, ormai sconfitta militarmente, si sia lanciata in una disperata fuga in avanti. Mentre molti esponenti della prima ora si dissociano, i giovani sono sempre più intolleranti.

pubblicità

Iran

Il tiranno benevolo della città di Teheran

Gholam Hossein Karbashi ha governato la capitale iraniana dal 1989, trasformandola in città moderna e più vivibile.

hong kong

La lotta contro la corruzione in Asia

A Taiwan, in Corea del Sud e in Giappone l’opinione pubblica chiede alla nuova classe politica di fare pulizia. Ma ogni tentativo si scontra con abitudini radicate, anche tra i cittadini stessi. L’inchiesta della Far Eastern Economic Review.

Francia

Candidati al traguardo. È Chirac il favorito?

“La campagne elettorali sono una dimostrazione di spontaneità organizzata”. I candidati, gli slogan, le mogli, i comizi: le presidenziali francesi raccontate dalla Frankfurter Allgemeine. Tutto quello che bisogna fare per piacere agli elettori.

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.