Sommario

88 (21 luglio 1995)

Intervista con Slobodan Milosevic

“In sei mesi la pace”.

88 (21 luglio 1995)

Stati Uniti

Il Presidente e i suoi quattro stregoni

Gli americani accusano spesso i loro eletti di essere troppo lontani dai cittadini. Si sbagliano. Alla Casa Bianca e al Congresso non si prendono decisioni o iniziative senza prima aver consultato i sondaggi. Il New York Times descrive la dittatura degli istituti di ricerca.

Opinioni

Opinioni a confronto. George Soros, International Herald Tribune e Joseph Fitchett, International Herald Tribune.

pubblicità

Cina

La musica degli sciamani che piace agli ungheresi

Quali sono le origini del popolo ungherese? E cosa possono avere a che fare con gli sciamani della Cina settentrionale?

Stati Uniti

Le nostre paure quotidiane

Andare in canoa, fumare una sigaretta, guidare la macchina: tutto comporta dei rischi. Ma la valutazione degli esperti su ciò che è realmente pericoloso raramente coincide con l’opinione della gente che spesso teme più una catastrofe nucleare che un incidente stradale.

Nuova Zelanda

I maori vittime del liberalismo

Il risarcimento dei maori rimedia a una storica ingiustizia: la spoliazione delle loro terre avvenuta più di un secolo fa. Ma anche se una classe media indigena sta emergendo, la maggioranza di loro resta relegata ai gradini più bassi della scala sociale.

pubblicità

Argentina

Nel momento peggiore

La campagna presidenziale di Menem voleva far dimenticare i problemi del paese. Oggi il vincitore e il suo governo diviso si trovano di fronte una grave crisi economica e politica.

Cina

L’ultima concubina della Città Proibita

Li Yuqin era un’adolescente quando fu convocata al Palazzo imperiale di Pechino. L’imperatore Pu Yi l’aveva scelta come sua concubina. Dopo tanto tempo Li ricorda quegli anni e traccia un ritratto del personaggio descritto da Bertolucci nell’Ultimo imperatore.

Cinema

Le star viste con l’occhio della Magnum

Per il centesimo anniversario del cinema l’agenzia Magnum ha scelto le migliori immagini scattate dai suoi fotografi, che per anni hanno seguito in giro per il mondo attori e registi. Dalla selezione sono stati tratti un libro e una mostra.

Nigeria

Un paese saccheggiato a morte

Un tempo guida intellettuale, morale ed economica del continente africano, la Nigeria è oggi paragonata al Sudafrica dell’apartheid. In 35 anni di indipendenza, i militari sono stati al potere per 25, ma il regime di Sani Abacha si distingue per repressione e corruzione.

Visti dagli altri

Non si fanno prigionieri nelle battaglie politiche italiane

I buoni diventano cattivi, i cattivi in realtà sono le vittime. Secondo Matt Frei, della Bbc, Berlusconi e Di Pietro si sono scambiati i ruoli. Il leader del Polo sta cercando di screditare il giudice più famoso d’Italia e la sinistra rimane a guardare. Forse perché fa comodo anche a lei.

pubblicità

Francia

Greenpeace, multinazionale dell’ecologia

La marina francese e molte industrie non dormono sonni tranquilli in questo momento. Greenpeace, organizzata e gestita come un’impresa, rende loro la vita difficile.

Ex Jugoslavia

Messaggio dalla Serbia

Per la prima volta dopo un anno di silenzio, il presidente serbo concede un’intervista a un giornale in lingua inglese. Rivolgendosi in particolare alla Casa Bianca, Milosevic chiede la sospensione delle sanzioni come condizione per tornare alla pace. C’è da fidarsi.

Oceano Pacifico

Mururoa, l’isola del diavolo

Negli anni Ottanta, quando la Legione straniera voleva punire un soldato lo spediva nel lontano atollo del Pacifico, dove la Francia faceva i suoi test nucleari. Un ex legionario britannico ha raccontato sul Guardian cosa succedeva veramente a Mururoa.

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.