Più di duecento morti a causa delle valanghe in Afghanistan

Le squadre di soccorso sono al lavoro per salvare decine di persone ancora intrappolate sotto la neve. Le autorità temono un’emergenza umanitaria

La popolazione colpita dalle valanghe riceve gli aiuti del governo afgano

Il governo afgano ha cominciato a consegnare gli aiuti alla popolazione colpita da una serie di valanghe nella provincia montuosa del Panjshir, dove la settimana scorsa sono morte circa duecento persone. Leggi

Sommersi dalle valanghe
pubblicità
Una preghiera per le vittime
Sale a più di duecento il numero delle vittime nelle valanghe in Afghanistan

Le squadre di soccorso stanno portando avanti le ricerche di decine di persone che si ritiene siano ancora intrappolate sotto la neve dopo che una serie di valanghe si è abbattuta nella valle del Panjshir, nel nord dell’Afghanistan. Secondo il bilancio ufficiale, 187 persone sono morte e 129 sono rimaste ferite. Si tratta del peggior disastro causato dalle valanghe negli ultimi trent’anni e sono previste nevicate per almeno altri due giorni.

Il maltempo ha colpito anche altre parti del paese: almeno diciotto persone sono morte a causa delle valanghe nella provincia nordorientale di Badakhshan; dodici nel Nuristan, una nel Nangarhar, quattro nel Laghman (a est) e altre sei nella provincia di Bamiyan (centro). Le autorità hanno avvertito del pericolo di un’imminente emergenza umanitaria nelle aree più colpite dal disastro. Alcune zone sono ancora inaccessibili perché la neve ha bloccato le strade. Bbc, Afp

Il bilancio delle vittime delle valanghe in Afghanistan è salito a 108 morti. Ap

Il bilancio delle vittime delle valanghe in Afghanistan è salito a 108 morti. Ap

pubblicità
Almeno 22 persone sono morte a causa di una serie di valanghe provocate dalle forti nevicate nella valle del Panjshir, nel nord dell’Afghanistan. Afp

Almeno 22 persone sono morte a causa di una serie di valanghe provocate dalle forti nevicate nella valle del Panjshir, nel nord dell’Afghanistan. Afp

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.