Attaccato l’hotel Corinthia di Tripoli, in Libia, uccisi cinque stranieri

È esplosa un’autobomba nel parcheggio dell’hotel Corinthia di Tripoli e un gruppo di uomini armati ha assaltato l’albergo. Sono morte nove persone, tra cui uno statunitense, un francese, due filippini e un sudcoreano

Le conseguenze dell’attentato all’hotel Corinthia di Tripoli

Un’autobomba è esplosa ieri davanti all’hotel Corinthia di Tripoli, in Libia. Tre agenti della sicurezza sono morti durante l’attacco. Altri cinque stranieri sono morti quando i due attentatori, dopo aver fatto esplodere l’auto, hanno cominciato a sparare all’interno dell’hotel. Infine gli attentatori si sono fatti saltare in aria. Leggi

Cinque stranieri uccisi nell’assalto all’hotel Corinthia di Tripoli

Nell’attacco all’hotel Corinthia di Tripoli, in Libia, sono morti uno statunitense, un francese, due filippini e un sudcoreano. Lo ha annunciato un portavoce della sicurezza libica. I cinque sono stati uccisi nell’attentato compiuto da un gruppo di uomini armati, che ha fatto esplodere un’autobomba e poi ha assaltato l’albergo. Non è stato possibile nell’immediato precisare la loro identità.

Il gruppo Stato islamico ha rivendicato l’attacco, che ha causato nove morti. L’albergo, nel centro della città, è noto per ospitare diplomatici e politici libici e internazionali. Afp

pubblicità
Almeno tre guardie di sicurezza e cinque persone di nazionalità estera sono morte nell’attacco all’hotel Corinthia a Tripoli, in Libia. Ap

In Libia, almeno tre guardie di sicurezza e cinque persone straniere sono morte nell’attacco all’hotel Corinthia di Tripoli. Ap

Gli attentatori dell’hotel di Tripoli potrebbero essere legati al gruppo Stato islamico

Potrebbero essere legati al gruppo Stato islamico gli attentatori che hanno attaccato l’hotel Corinthia di Tripoli, in Libia. Nell’attentato, avvenuto con un’autobomba, sono morti tre agenti della sicurezza. In seguito la polizia ha circondato l’hotel dove si trovavano gli uomini armati con alcuni ostaggi.

Un uomo è stato arrestato. Due donne filippine sono state ferite dai vetri rotti per l’esplosione. Reuters, Bbc

Hanno preso degli ostaggi gli uomini armati che hanno attaccato l’hotel Corinthia di Tripoli, in Libia. Sono cinque le persone morte. Ap

Gli uomini armati che hanno attaccato l’hotel Corinthia di Tripoli, in Libia, hanno preso degli ostaggi. Cinque persone sono morte. Ap

pubblicità
È morta una persona per l’attacco di uomini armati all’hotel Corinthia di Tripoli, in Libia. Ap

È morta una persona per l’attacco di uomini armati all’hotel Corinthia di Tripoli, in Libia. Ap

È esplosa un’autobomba davanti a un hotel di Tripoli

Un’autobomba è esplosa di fronte a un lussuoso hotel di Tripoli, in Libia, ma non sono state registrate vittime né feriti.

L’esplosione è avvenuta nel parcheggio dell’hotel Corinthia, uno dei più importanti alberghi del centro della città. Reuters

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.