Attacco a un hotel di Kabul, quattordici morti

In Afghanistan un commando di taliban ha attaccato un hotel frequentato dagli stranieri e lo ha assediato. Le vittime sarebbero quattordici, tra loro almeno un italiano

Un italiano tra le vittime dell’attentato a Kabul

La vittima italiana dell’attentato dei taliban a Kabul è Sandro Abati, 48 anni, esperto di diritto internazionale, che lavorava come consulente per un’agenzia che promuove investimenti in Afghanistan. Nell’attentato è morta anche la compagna di Abati, Aigerim Abdulayeva, 28 anni, di origine kazaca. Il ministero degli esteri italiano ha già avvisato la famiglia.

I taliban rivendicano l’attentato a Kabul

I taliban hanno rivendicato l’attacco all’hotel di Kabul, nel quale sono morte almeno quattordici persone, tra cui un italiano e altri cittadini statunitensi e indiani. Si tratta di uno degli attacchi più violenti degli ultimi tempi. Gli attentatori hanno colpito il ristorante del Park Palace hotel nella capitale afgana che stava ospitando un ricevimento, in occasione del concerto del cantante indiano Altaf Hussein.

Il portavoce dei taliban che ha rivendicato la responsabilità dell’azione ha dichiarato in una email, inviata ai mezzi d’informazione, che il gruppo ha preso di mira quell’hotel proprio per la presenza di cittadini stranieri, tra cui cittadini statunitensi. Secondo quanto ha riferito il portavoce, l’attentatore coinvolto sarebbe uno solo, armato di un kalashnikov, e non tre come aveva detto il governo afgano. Ma non si hanno conferme ufficiali.

Le forze di sicurezza di Kabul hanno detto che gli attentatori sono stati uccisi in un combattimento con la polizia. L’attacco è iniziato alle 20.30 (ora locale, le 22.30 in Italia). Il ministero degli esteri italiano ha confermato che c’è un italiano tra le vittime, anche l’ambasciata degli Stati Uniti ha dichiarato che tra i morti ci sono alcuni cittadini statunitensi. E l’ambasciatore indiano a Kabul ha confermato la presenza di almeno quattro indiani. Dopo l’assedio, 54 persone che erano state prese in ostaggio sono state liberate.

pubblicità
Il ministero degli esteri ha confermato che fra le vittime dell’attacco al Palace park hotel di Kabul c’è anche un cittadino italiano. Askanews

Il ministero degli esteri ha confermato che fra le vittime dell’attacco al Palace park hotel di Kabul c’è anche un cittadino italiano. Askanews

Incursione armata in una guest house per stranieri a Kabul in Afghanistan

Un gruppo di uomini armati ha attaccato in serata a Kabul una guest house molto popolare fra i visitatori stranieri nella zona di Kolola Pushta. Il primo bilancio parla di almeno un morto fra i miliziani, ma lo scontro a fuoco con le forze dell’ordine sarebbe ancora in corso.

La polizia ha sigillato l’isolato intorno alla residenza turistica Park Palace e le forze speciali hanno raggiunto la scena. Poche ore prima, a Lashkargah nella provincia meridionale di Helmand, un altro gruppo di miliziani ha aperto il fuoco in una moschea dove era in corso una riunione di religiosi. Ci sono stati almeno due morti e due feriti.

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.