L’incontro tra Tsipras e Merkel a Berlino

Il primo ministro greco e la cancelliera tedesca si incontrano in un momento in cui cresce la preoccupazione sulle riserve di liquidità di Atene

A Berlino toni conciliatori, ma pochi progressi sulla questione del debito greco

In seguito al loro colloquio a Berlino, il primo ministro greco Alexis Tsipras e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno espresso la volontà di superare le differenze e hanno esortato i greci e i tedeschi a mettere da parte le recriminazioni e gli stereotipi nazionali e a collaborare per migliorare il futuro dell’Europa. I due leader non hanno specificato se hanno avvicinato le loro posizioni riguardo le riforme economiche che la Grecia dovrebbe mettere in atto per ricevere un nuovo prestito dai creditori.

Tsipras ha dichiarato di non essere andato in Germania per risolvere i problemi di liquidità della Grecia, ma per trovare un terreno comune per andare avanti nell’eurozona. Merkel ha confermato di voler vedere crescere l’economia greca. Reuters

pubblicità
Tsipras a Berlino per un colloquio con Merkel

È previsto per oggi a Berlino l’incontro tra il primo ministro greco Alexis Tsipras e la cancelliera tedesca Angela Merkel. I due paesi sono in conflitto sul tentativo della Grecia di rinegoziare i termini del suo piano di salvataggio internazionale. Secondo quanto riportato dal Financial Times, Tsipras ha avvertito Merkel che Atene non sarà in grado di ripagare i suoi debiti senza nuovi aiuti. Ma Berlino ha escluso la possibilità di prestiti senza la realizzazione di nuovi tagli e riforme.

Il primo ministro greco ha accusato la linea di austerità sostenuta da Merkel di aver provocato una crisi umanitaria in Grecia, con una povertà diffusa e una disoccupazione di massa.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.