Altero Matteoli

Inchiesta Mose, approvata l’autorizzazione a procedere per Matteoli

La giunta per le elezioni e le immunità del senato ha approvato l’autorizzazione a procedere per l’ex ministro dell’ambiente e delle infrastrutture Altero Matteoli, coinvolto nell’inchiesta sugli appalti per la costruzione del Mose, il sistema di dighe progettato per difendere Venezia dall’acqua alta. Matteoli è stato ministro dal 2008 al 2011 nel governo di Silvio Berlusconi.

Matteoli, in un intervento in aula, ha sollecitato l’autorizzazione a procedere: “Voglio uscire da questa vicenda andando a processo e sottoponendomi alla giustizia”. L’ex ministro è accusato di corruzione per la concessione delle opere di bonifica dei siti industriali di Marghera, in violazione della normativa delle gare di appalto, del codice dei contratti pubblici e delle direttive europee.

L’inchiesta era partita da un’indagine della guardia di finanza di Venezia avviata nel 2011. Ansa