Álvaro Luiz

Transgender in Mongolia

In Mongolia, un paese che conta meno di tre milioni di abitanti e ha la più bassa densità di popolazione al mondo, l’omosessualità è ancora un tabù. Qui le persone gay e transgender sono vittime violenze, repressioni e discriminazioni, ma in molti casi non denunciano quello che subiscono perché non si sentono tutelate dalla legge. Leggi

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.