Alexandre Billette

È un giornalista francese freelance, vive a Istanbul. Collabora con Mediapart, Rfi, Libération, Courrier des Balkans.

I rifugiati siriani a Istanbul vivono isolati in un mondo parallelo

C’è qualcosa di diverso in questo negozio del quartiere di Esenyurt, a una trentina di chilometri dal centro di Istanbul, sulla sponda europea della città turca. Qui i cartelli sono quasi tutti in arabo. La clientela è solo siriana e Mohammed, il gestore, in turco sa dire solo buongiorno e grazie. Leggi

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.