Corentin Léotard

È un giornalista francese che di occupa di Ungheria. Scrive per il sito Hulala.org.

Il muro voluto dalla destra ungherese contro i profughi è inutile

Il muro di filo spinato eretto per chiudere la frontiera con la Serbia è facilmente aggirabile e da quando è terminata la sua costruzione in Ungheria sono passati più di settantamila migranti. Dopo essere passati dalla Croazia, i profughi sono subito accompagnati verso l’Austria dalle autorità ungheresi. Leggi

Gli ungheresi si ribellano alla xenofobia del governo

Nelle strade di Budapest e di altre città dell’Ungheria nascono associazioni spontanee di solidarietà con i migranti e i profughi. La propaganda razzista del governo di destra di Viktor Orbán comincia a incontrare qualche resistenza e il paese sembra riscoprire la sua tradizione multiculturale. Leggi

pubblicità