Eleanor Spaventa

Insegna diritto dell’Unione europea all’università di Durham, nel Regno Unito.

Le quattro opzioni che Londra ha di fronte dopo la Brexit

Nicola Sturgeon, prima ministra scozzese, ha annunciato l’intenzione di indire un nuovo referendum sull’indipendenza della Scozia. Jonathan Hill, il commissario britannico con responsabilità per i servizi finanziari, si è dimesso. Il leader del Partito laburista Jeremy Corbyn è contestato dal suo stesso partito per come ha condotto la campagna referendaria. Il partito indipendentista nordirlandese, il Sinn Féin, ha chiesto un referendum su una possibile unione con l’Irlanda. Se questo è lo scenario politico che si sta rapidamente delineando, quali sono i prossimi passi che Londra deve affrontare? Leggi