Francesco Boille

Collabora con Internazionale e scrive di cinema e fumetti

Con il Cinema ritrovato si viaggia nello spazio e nel tempo

A Bologna vengono da tutto il mondo per godersi lo spettacolo di tesori cinematografici restaurati dalla Cineteca. Driver l’imprendibile, Canoa, Sindrome astenica, sono solo alcuni dei titoli proposti in questi primi giorni. Leggi

La giraffa è nuda

Rinchiuso in un luogo artificiale, un cucciolo di giraffa, anzi forse è meglio dire un bambino giraffa, poiché lo sguardo è quello puro e incontaminato dell’infanzia,... Leggi

pubblicità
Tutto molto naturale

Non poteva mancare l’incontro fra il Tono monogatari, pubblicato nel 1910 e considerato l’equivalente delle fiabe dei fratelli Grimm, e Shigeru Mizuki (1922-2015), che... Leggi

Memoria esplora il doppio sogno della vita

Il regista tailandese Apichatpong Weerasethakul sposta in Colombia il suo racconto dell’inquietudine dell’essere umano. Leggi

Immersi nel verde

Esistono autori che hanno indagato la perdita di senso della temporalità, intesa come caduta del percorso progressivo della storia umana, partendo dall’intimo, dalla quotidianità... Leggi

pubblicità
Salvati dagli alberi

Zep, pseudonimo di Philippe Chappuis, benché svizzero ha creato il più grande successo del fumetto francese per ragazzi dai tempi di Asterix. Da alcuni anni firma anche... Leggi

Scelti da Internazionale

Pacifiction Leggi ... Leggi

A Cannes è stata consegnata la Palma d’oro della discordia

Pacifiction critica il potere da una periferia paradisiaca; Leila’s brothers è un affresco indimenticabile dell’Iran contemporaneo. Showing up ritrae la dura vita di una comunità di artiste. Ma i premi sono andati a film meno originali. Leggi

Napoli onirica e lontana in Nostalgia di Mario Martone

Il regista torna nella città tanto amata, perdendosi e ritrovandosi in dolori passati e presenti; Lukas Dhont con Close va oltre la denuncia del bullismo; con Tori e Lokita i fratelli Dardenne mettono in scena una guerra tra due mondi. Leggi

La fattoria del dittatore

Invece che banalmente un Hitler alla sua fine nel bunker, ci viene qui raccontato un Hitler all’inizio della sua fine nel luogo in cui si ritirava sempre più spesso per... Leggi

pubblicità
Crimes of the future è l’ultimo avvertimento di Cronenberg all’umanità

David Cronenberg torna alle origini con un mondo neomedioevale di corpi mutanti; l’altrove di Decision to leave è inquietante e sorprendente; Triangle of sadness è un’ottima satira sul capitalismo e la borghesia. Leggi

Armageddon time è un capolavoro profondamente umano 

In concorso, James Gray torna alle origini con una raffinata analisi sociale e familiare degli anni settanta; in Le otto montagne le riprese dei paesaggi sono protagoniste insieme ai due interpreti; Hi-han è un inno all’innocenza. Leggi

L’estraneo europeo

Raramente si è vista una proiezione deviata della psiche maschile, e dell’inconscio collettivo, migliore di questa. L’esordio del francese Antoine Maillard è un thriller-noir... Leggi

Esterno notte di Bellocchio vuole scuotere il rimosso sul delitto Moro

Il regista crea un ideale romanzo in più parti sul sequestro dello statista e il grande trauma nazionale. Dopo Buongiorno notte racconta chi guardava dall’esterno la prigionia del presidente della Democrazia cristiana. Leggi

È sempre primavera

Dominique Grange, dopo un passato di cantante disimpegnata, negli anni sessanta e settanta scrisse e cantò molte canzoni nelle fabbriche francesi, accompagnandole con un... Leggi

pubblicità
Paolo Moretti racconta l’audacia della Quinzaine des réalisateurs

A pochi giorni dall’inizio del festival di Cannes, il direttore della Quinzaine, la sezione rivolta all’innovazione e alla sperimentazione cinematografica, presenta l’edizione 2022 e racconta il suo lavoro. Leggi

Morale immorale

Dopo Contessa di Aude Picault, Bastien Vivès ci regala il secondo volumetto della collana Fumetti zozzi delle edizioni Comicon, che presenta fumetti erotici divertenti ma... Leggi

Siamo tutti perversi

Aude Picault, un’artista della nuova leva francese venuta fuori nel corso degli anni duemila, è capace di creare prossimità, consapevolmente o meno, con i grandi momenti... Leggi

Un attualissimo paradosso

Titolo imperdibile. E non solo perché rimanda all’attualità dell’invasione dell’Ucraina, un paradosso visto che è un memoir di una giovane russa. È un’opera importante... Leggi

La quiete di Una madre, una figlia nasconde il dramma

Mahamat-Saleh Haroun racconta spesso il collettivo sotto il prisma dei singoli e dell’intimo. Per la prima volta mette al centro alcuni personaggi femminili con i quali racconta il suo paese, il Ciad, e le sue forme di solidarietà. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.