• 22 Set 2016 16.57

Dichiarato lo stato d’emergenza a Charlotte, negli Stati Uniti.

22 settembre 2016 16:57

Dichiarato lo stato d’emergenza a Charlotte, negli Stati Uniti. Il governatore del North Carolina ha inviato la guardia nazionale in città dopo la seconda notte di violenze tra manifestanti e polizia che hanno portato al ferimento di almeno nove persone. Un contestatore è in condizioni critiche dopo che un altro civile gli ha sparato. La polizia ha usato i lacrimogeni per disperdere i manifestanti e ha arrestato 44 persone. La tensione è alta a Charlotte dopo che un poliziotto nero ha ucciso Keith Lamont Scott, un afroamericano di 43 anni. Secondo le forze dell’ordine, quando è morto, teneva in mano una pistola mentre secondo la famiglia si trattava solo di un libro.

pubblicità

Da non perdere

La solitudine di Hillary Clinton. La nuova copertina di Internazionale
Il mondo della logistica gioca al ribasso sui diritti dei lavoratori
L’arte sui muri di Ragusa

In primo piano