• 16 Dic 2016 11.14

Genitori assenti

Claudio Rossi Marcelli
16 dicembre 2016 11:14

Vorrei tanto chiedere al mio compagno di sposarmi ma forse non lo farò, perché mi si stringe il cuore al pensiero che i miei genitori verrebbero al matrimonio e i suoi no, e non voglio farlo soffrire ulteriormente. –Armando

Il fatto che tu sia pronto a rinunciare a una tappa così bella pur di proteggere il tuo compagno dalla mancanza di umanità dei suoi genitori è commovente, e mi consola sapere che lui, anche se la famiglia gli ha brutalmente voltato le spalle, possa almeno contare sul tuo amore. Ma capisco la tua preoccupazione e credo che dovresti condividerla con lui, dovresti dirgli esattamente quello che hai detto a me. Se lui è un tipo sveglio ti sposerà al volo, perché dove lo trova un altro che lo ama così?

I suoi genitori hanno scelto di non far parte della vostra vita – una scelta davvero molto triste, lasciamelo dire – e quindi non potete permettergli di dettare le condizioni del vostro rapporto. Mesi fa sono stato al matrimonio di due care amiche e la madre di una delle spose non era presente perché trovava che “non ci fosse proprio nulla da festeggiare”. Durante il ricevimento di nozze, in un allegrissimo locale sulla riva di un canale di Parigi, la sposa ha letto a voce alta un messaggio alla madre assente: “Mamma, capisco che hai ancora bisogno di tempo per capire, ma io ti voglio bene e so che tu ne vuoi a me”. Ci ha commossi tutti, perché è stata la risposta più bella che una figlia potesse dare a una mamma che ha dimenticato come amare la sua bambina.

pubblicità

Da non perdere

Approvata la legge sui minori stranieri non accompagnati
Un futuro senza auto?
La sindrome dell’imbecille

In primo piano