Terremoto nell’Italia centrale

Un sisma di magnitudo 6 con epicentro ad Accumoli, in provincia di Rieti, è stato avvertito in tutto il centro Italia alle 3.36 del 24 agosto, seguito un’ora dopo da due scosse di magnitudo inferiore. I danni più gravi ad Accumoli, ad Amatrice, a Pescara del Tronto.

Aggiornamenti

Gli aggiornamenti proseguono nel liveblog sul terremoto.

Amatrice dall’alto
pubblicità
Cosa sappiamo finora del terremoto nell’Italia centrale

La notte del 24 agosto un terremoto ha colpito l’Italia centrale. L’epicentro del sisma, a circa quattro chilometri di profondità, è stato registrato tra Amatrice e Accumoli, in provincia di Rieti. Ecco cosa sappiamo finora della vicenda. Leggi

Nuova scossa di assestamento nel centro Italia

Una violenta scossa di assestamento è avvenuta nei pressi di Norcia, non lontano dall’epicentro del sisma della notte scorsa. Secondo stime dell’Ingv si è trattato di una scossa di magnitudo 4,7.

Sale a 38 il numero dei morti

La protezione civile ha confermato che le vittime del terremoto che ha colpito il centro Italia sono 38 e i dispersi sono più di 150. Dieci morti risultano nella zona di Arquata del Tronto e 28 tra Amatrice e Accumoli. Decine di persone sono ancora intrappolate sotto le macerie e i numeri sono destinati a cambiare, aggiungono i soccorritori.

Il sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci, ha dichiarato che nel paese ci sono circa duemila sfollati.

pubblicità
Amatrice distrutta dal terremoto

“Decine di vittime, tanti sotto le macerie, stiamo allestendo un luogo per le salme”, ha detto Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, uno dei centri più colpiti dal sisma di magnitudo 6 che ha colpito l’Italia centrale il 24 agosto. Ad Accumoli, un altro paese del Lazio, l’ultimo bilancio riferito dal primo cittadino Stefano Petrucci, è di 4 morti accertati e almeno 8 dispersi. Altre due vittime ci sono state ad Arquata del Tronto, nelle Marche. Le autorità non hanno fornito un bilancio ufficiale delle vittime. Leggi

Le ultime notizie sul terremoto nell’Italia centrale

Un sisma di magnitudo 6 con epicentro ad Accumoli, in provincia di Rieti, è stato avvertito in tutto il centro Italia alle 3.36 del 24 agosto, seguito un’ora dopo da due scosse di magnitudo inferiore. I danni più gravi ad Accumoli, ad Amatrice, sempre in provincia di Rieti, e a Pescara del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno. Leggi

I soccorsi dopo il terremoto

La notte del 24 agosto, alle 3.36, un terremoto di magnitudo 6 ha colpito l’Italia centrale, seguito un’ora dopo da altre scosse di magnitudo inferiore. Almeno ventuno persone sono morte. Leggi